La musica leggera italiana e le cover. Rari e meteore - Parte III

MENU

HOME

 

Vedi anche: La musica leggera italiana e le cover: i Big (Dori Ghezzi / Fred Bongusto / Gigliola Cinquetti / Iva Zanicchi / Johnny Dorelli / Massimo Ranieri / Nicola Di Bari / Orietta Berti / Peppino Di Capri / Quartetto Cetra) / Altri interpreti e gruppi / Rari: Parte I / Parte II / Parte III / Parte IV / Parte V / Indice / Tutte le covers

 

Adele Maffina

 

Adele Maffina – Vai Vai (Alberto Testa) / Tanto Quanto (Alberto Testa) (1966  45 rpm Jolly – J 20401)

Lato A -Drafi Deutscher - Marmor, Stein Und Esiden Bricht (Rudolf-Günter Loose - Hans Christian BruhnDrafi Deutscher)  1965 45 rpm Decca – D 19 735

Lato B - Manuela - Küsse Unterm Regenbogen (Hans Bradtke - Hans Christian Bruhn) (dati GEMA) 1965  45 rpm Telefunken – U 55 838

     
     

Anna German

 

Anna GermanChi sei tu (Vincenzo Buonassisi) / Meglio dire no (Luciano Beretta) - 1966 45 rpm CDI (compagnia discografica italiana)- C.D.I. 2004
Lato A –
Anna German Не Спеши (Yevgeny Yevtushenko – Arno Arutunovic Babadjanian) - 1965 78 rpm Мелодия (Melodia) - 44129
Lato B –
Anna German Лучше сказать нет (Vladimir Lazarev – Mark Grigoryevich Fradkin) – Ripubblicata su una raccolta in CD (immagine n.3)

         
         

NOTE

Anna German, il cui vero cognome è Hörmann, è stata una cantante polacca di origine tedesca, e cantava soprattutto in russo. Molto nota in Polonia e in Russia, a lei è dedicata un'ampia voce in Wikipedia e una fanpage. Si è anche affacciata al mercato italiano con questo singolo con due auto-cover la prima delle quali è la versione in musica di una poesia del noto poeta russo Evgheny Yevtushenko, ancor più noto all'epoca in quanto voce critica del regime anche se non ufficialmente dissidente. La seconda canzone, “Meglio dire di no” si può ascoltare su YouTube. Per l'Italia (o forse per la Polonia) ha pubblicato anche con un intero LP di canzoni napoletane (CDI ‎– CALP 2042). Su Discogs è consultabile la sua ampia discografia.

 

Anna Poli

 

Anna Poli – Cleo dalle 5 alle 7 (Maria Gioconda alias Mimma)Gaspari) / Jalousie (Giuseppe Nino Rastelli)        1962  45 rpm CGD-N 9404

Lato A – Corinne MarchandSans toi  (Agnès Varda - Michel Legrand)  1961  45 EP “Cleo de 5 a 7” Philips – 432.596 BE

Lato B – Boston Pop OrchestraJalousie(Tango Tzigane Jalousie) (Jacob Gade: alias Jacob Thune Hansen Gade)  1949  78 rpm RCA Victor – 12160

     
     

NOTE

1)   Anna Poli è stata una cantante che per sua sfortuna è rimasta ad oggi ancora sconosciuta. Le sue due canzoni non sono presenti in YouTube, ma nel suo disco sono dichiarati sia gli autori che i titoli delle canzoni originali. La prima riprende il motivo principale della colonna sonora del film francese “Cleo de 5 a 7” del 1962. La cantante Corinne Marchand eseguì la canzone Sans toi” nel film citato, di cui è stata anche l’attrice-interprete principale insieme al compositore Michel Legrand, ma in un ruolo minore. Una versione italiana è stata pubblicata anche da Milva sempre nel 1962, vedi in YouTube, oltre all’originale

2)   Il famoso tango “Jalousie”, noto anche come “Tango Tzigane Jalousie”, venne composto dal compositore e violinista danese Jacob Gade. diffuso già dal 1925 come accompagnamento per l’allora cinema muto, ma utilizzato anche in altri successivi film col sonoro. Questo bellissimo tango ebbe un successo mondiale, tanto che venne ripreso non solo dalle grandi orchestre ma  la sua musica è stata utilizzata nella canzone pop in tutto il mondo. Sentire in YouTube

 

Anna Rusticano

 

Anna Rusticano – Sto con te (Valerio Negrini) / Mi sveglio e mi rivoglio (Michele Vicino – Valerio Negrini) - 1980  45 rpm Fontana – 6025255

Lato A - Carolyne Mas – Still sane (Carolyne Mas) - 1979  45 rpm Mercury – 6167 838

       
       

Antonio Marchese

 

Antonio Marchese – Winchester Cathedral (Alberto Testa)  / Dieci anni fa (Alberto Testa) - 1967  45 rpm  Fonit – SPF 31202

Lato ANew Vaudeville BandWinchester Cathedral (Geoffrey”Geoff” Stephens) - 1966  45 rpm  Fontana – F-1562

Lato B - Je n'oublierai jamais - Les Guardians - 1965 su EP Philips 437119

       
       

Elsa Quarta

 

Elsa Quarta – A braccia aperte (Bruno Pallesi )  / Se ti parlo di lui (Franco Franchi - Piero Carlo Rolla)  1963  45 rpm Philips - 363658 PF

Lato A Orlando – Quand je viendrai de l’horizon (Colorado)  (André Pascal - Paul Mauriat – Raymond Lefevre) 1963  45 EP rpm Bel Air – 211.098

Lato B - Cover non individuata

   

NOTE

1)      Elsa Quarta (Lecce 1938) vedi la voce in wikipedia

2)      La canzone “A braccia aperte” riprende il brano musicale “Colorado”, composto dal compositore e conduttore d’orchesta francese Raymond Lefevre e  dal famoso arrangiatore e direttore d’orchestra francese Paul Mauriat. Lefevre per primo, la registrò su 45rpm EP in forma strumentale, pubblicato agli inizi del 1963 e in febbraio dello stesso anno accompagnò con la sua orchestra la prima versione cantata dal cantante francese di adozione Orlando, pseudonimo di Bruno Gigliotti Fratello di Jolanda più nota come Dalida e con il testo francese scritto da André Pascal. La versione italiana di Elsa Quarta al momento non è disponibile all’ascolto, ma c’è la versione di Bob Azzam sempre del 1963.

3)      La canzone “Se ti parlo di lui” è in YouTube e visto il genere musicale, sembrerebbe che abbia ripreso una delle canzoni di Edith Piaf, suggerito anche dall’autore Charles Dumont, che è stato un amico e collaboratore della Piaf. Ciononostante gli ascolti di canzoni prodotte dalla Piaf tra il 1960 e il 1963 non si è potuto individuare la canzone di riferimento della canzone italiana suddetta. Quest’ultima è stata registrata come Lato B sia su questo 45 rpm Philips-363658 PF del 1963, che su singolo “Prego…non piangere/Se ti parlo di lui”, 45 rpm Philips-363685 PF del 1964, i cui ultimi due numeri di catalogo rispetto al primo disco risultano casualmente invertiti.

 

Gianni Legler e i Brothers

 

Gianni Legler e i Brothers - Io ti dico vai (Gino Paoli)  / Non è per te (Danpa : alias Dante Panzuti - Mac Gillar: alias Virgilio Panziti)    1967  45 rpm  Play – PLS 012

Lato ABee GeesI Can’t See Nobody (Barry & Robin Gibb)  1967  45 rpm Polydor – 59 073

     
 

NOTE

1)      Gianni Legler è un altro artista attualmente ancora sconosciuto. La sua canzone “Io ti dico vai” del 1967 non è presente in YouTube , ma c’è quella di un altro gruppo, anche questo purtroppo sconosciuto che è (Modulo Uno) e anche l’originale dei Bee GeesI can’t see nobody”.

2)      La canzone del Lato B “Non è per te “ è originale italiana, i suoi autori sono i fratelli Dante e Virgilio Panzuti, entrambi compositori e Dante è stato anche autore di testi come ad esempio in questo caso.

 

Gianni Sanjust

 

Gianni SanjustDardanella (Felix Bernard – Fred Fisher – Johnny S. Black) / Lucienne (Gianni Marchetti – Gianni Sanjust) - 1964  45 rpm CBS – 1315

Lato ASelvin's Novelty OrchestraDardanella (Felix Bernard – Fred Fisher – Johnny S. Black) 1920  78 rpm Victor 18633

       
 

NOTE

Dardanella” del clarinettista Gianni Sanjust  (YouTube) è solo strumentale, così come l’originale di Ben Selvin

 

Giuliano Palagi

 

Giuliano Palagi – In cerca di te (Gian Carlo Testoni - Eros Sciorilli) / Prima alba (Vito Pallavicini) . 1968  45 rpm Pathé – AQ 1367

Lato B - Barclay James Harvest - Early Morning (Harvest) - 1968  45 rpm Parlophone – R 5693

     
 

NOTE

1)      Di Giuliano Palagi si sa solamente che è stato un cantante attivo negli anni ‘60 e ‘70 e che era nativo di Massa Carrara, (vedi qui). La sua canzone “Prima alba” al momento non è disponibile per l’ascolto. Visto che nel suo disco si citano gli autori e il titolo originali, non c’è stata nessuna difficoltà ad individuare la canzone originale ripresa dal cantante massese. 

2)      Barclay James Harvest è il nome della band Uk, formatasi nel 1966 ad Oldham, contea di Greater Manchester che al momento risulta ancora attiva, vedi sito ufficiale. La loro canzone porta la firma collettiva del gruppo solamente come “Harvest”, confermata anche da  ISWC Net, dove vengono riportati tutti i nomi dei membri della band, composta da:John Less, Les Holroyd,Stuart Wolstenholme e da Mel Protchard. L’origine del nome della band non è noto.     Early Morning” è in YouTube  

 

Jennifer

 

Jennifer – Se mi aiuterai (La mélodie de la radio - Luciano Beretta)

     
     

NOTE

Auto cover in italiano della cantante francese Jennifer, vero nome Anny Meyre.
Il disco italiano è stato pubblicato dalla Columbia nel 1966, come testimonia lo spartito individuato e pubblicato nella immagine, ma non si trova nessuna documentazione sul numero di catalogo e sulla copertina della versione italiana. Non si conosce quindi neanche il lato B, probabilmente un'altra auto-cover.

 

I Kent con Ennio Sangiusto

 

I Kent con Ennio Sangiusto - Habibi twist (Lino Quattri – Ivar Pasina) / Mexico (Umberto Bertini)  1961  45 rpm Meazzi – 01158

Lato B Bob Moore And His OrchestraMexico (Boudleaux Bryant: alias Diadorius Boudleaux Bryant)         1961  45 rpm Monument – 45-446

     
 

NOTE:

  1. Il compositore e paroliere italiano Lino Quattri detiene 217 deposizioni in SIAE, mentre il paroliere italiano Ivar Pasina ne ha 34. “Habibi Twist” è una canzone originale italiana. Il paroliere Umberto Bertini detiene 479 deposizioni in SIAE.

  2. Mexico dei Kent di Ennio Sangiusto è in YouTube. Mexico l’originale è solo strumentale.

  3. Boudleaux Bryant (1920/1987) è stato principalmente un compositore di musica country che spesso collaborò con la moglie Felice Bryant (Matilda Genevieve Scaduto)(1925/2003).

 

I Protagonisti

 

I Protagonisti – Noi ci amiamo (Oscar Avogadro)– Una bambina (Oscar Avogadro – Mariano Detto) - 1969  45 rpm RCA Italiana – M4

Lato A Georges Chelon - Nous on s'aime (Georges Chelon) 1968  45 rpm EP Pathé - EG 1094

       
 

NOTE

 

2)    L’autore Oscar Avogadro era parte essenziale del gruppo misto milanese de I Protagonisti e il loro brano “Noi ci amiamo” è la loro canzone più nota tra i loro sette dischi registrati, 5 con la RCA e due con la Ricordi. L’originale “Nous on s’aime” è in YouTube

 

Rangers

 

RangersGood Night Mr. Flinston (Edward Cobb) /  La città sommersa (Randy Starr) 1967  45 rpm DK Folklore – KF - 30035

Lato A – The Piltdown Men  - Goodnight mrs. Flintstone (Edward Cobb – Lincoln Mayorga)
1961 45 rpm Capitol Records – 4CL 15186

Lato B – The IslandersCity under the sea (Randy Starr – Frank Metis)
1960 45 rpm Mayflower Records – M-22

         
         

NOTE

1)    In copertina il titolo della canzone del Lato A riporta un errore tipografico “Good by mr. Flintston”, mentre nell’etichetta sul disco c’è il titolo più o meno corretto “Good night mr. Flinston”. Inoltre essendo un brano strumentale ripreso dall’originale “Goodnight mrs. Flintstone”, non si capisce perché si pone la parola “Mr.”(signore) al posto di “Mrs”(signora) dal momento che non esiste un testo italiano che possa modificarne anche il titolo. In più, il cognome Flintstone (originale, che fa riferimonto a "stone" ovvero "pietra" e al noto cartoon) in etichetta viene scritto erroneamente Flinston, mentre in copertina risulta corretto ma non sul disco, insomma l'inglese per i produttori di questo disco era proprio una lingua sconosciuta.

2)    I due brani di questo disco al momento non sono disponibili per l’ascolto, ma l’assenza di autori italiani in ambo le facciate ci fa ritenere che sono due brani strumentali.

3)    Di questo complesso non si conosce nulla, salvo il nome del chitarrista che è Giansereno Raimondo.

4)      “Goodnight Mrs. Flintstone” è in YouTube.

5)    “City Under the Sea” al momento non è disponibile per l’ascolt

 

Jonica

 

Jonica – Stupido stupido (Giuseppe Cassia) / Una ragazza parlata (Giuseppe Cassia) 1965 45 rpm CBS – 1319

Lato A – Dusty SpringfieldWishin’ and Hopin’ (Hal David – Burt Bacharach) 1964 45 rpm Philips - 40207

Lato B – Johnny Cymbal - There Goes a Bad Girl (Arthur Resnick – Bobby Darin) 1964 45 rpm Kap – K-576

 
         
 
         

NOTE:

1)      “Stupido stupido” YouTube. C’è anche una versione italiana della stessa Dusty Springfield

2)      “Una ragazza parlata” YouTube

3)      “Wishin’ and hopin’” YouTube

4)      “There goes a bad girl” YouTube

 

La Quinta Faccia

 

La Quinta FacciaSugar baby love (Tony Waddington-Wayne Bickerton) / Daydreamer (Michael ”Mike” Logan*- Mariano Detto) -1974 45-Euro International Records - EUR 004

Lato A – The RubettesSugar Baby Love (Tony WaddingtonWayne Bickerton) - 1974 45 rpm Polydor – 2058 442

       
       

NOTE

1)      Sugar baby love” è stata eseguita in originale dal complesso di Ivrea “La Quinta Faccia”, attivi dal 1971 al 1979 con diversi dischi 45 e 33 giri all’attivo e vennero scoperti da Mariano Detto. Anche per loro questo brano azzeccatissimo e anche ottimamente eseguito, è stata una hit nella top 10 italiana, entrata in classifica il 23 novembre 1974, sulla scia del grande successo internazionale degli originali britannici The Rubettes che nella stessa classifica italiana stranamente arrivarono con qualche giorno di ritardo.

2)      La Quinta Faccia sono in YouTube. The Rubettes sono in YouTube

3)      Daydreamer”: Anche questo brano è cantato in inglese, ma c’è un particolare: Il testo venne scritto dal tastierista Michael Logan detto anche Mike Saint, che è stato uno dei componenti del gruppo beat inglese ma italiano di adozione The Motowns, il quale anche dopo la fortunata avventura nel suo gruppo non lasciò mai l’Italia e vive tutt’ora a Milano (la figlia è la famosa attrice cine e TV italiana Veronica Logan). Mentre la musica venne composta da Mariano Detto e in conclusione si può dire che è una canzone originale italiana.

 

La Quinta FacciaTonight (E. Capezzi:alias Ermanno Capelli) / Strano Uomo (Ermanno Capelli) - 1975 45 rpm Euro International Records-EUR 005

Lato A – The Rubettes – Tonight (Tony Waddington - Wayne Bickerton) 1974 45 rpm Polydor – 2058 499

 
       

NOTE

1) La versione italiana di “Tonight” al momento non è presente in YouTube, esiste però l’originale del gruppo inglese The Rubettes

La canzone del Lato B “Strano uomo” è originale italiana, la cui musica è del tastierista dei Motowns: Mike Logan, come precedentemente descritto.

 

La Strana Società

 

La Strana SocietàPop Corn (Gershon Kingsley) / Nel giardino di Tamara (Roby Valle – Vincenzo Nocera) 1972 45 rpm Fonitspf 31299

Lato A - Gershon KingsleyPop Corn (Gershon Kingsley) 1969 LP 33 rpm “Music To Moog By Gershon Kingsley” Audio Fidelity-AFSD 6226

     
     

NOTE

1)      Pop Corn è stato un notissimo brano strumentale, anche in in Italia con questa versione de La Strana Società, i quali trovarono questa grande fortuna anche perché facevano parte della prestigiosa etichetta della RAI, la Fonit Cetra e così che poi ebbero modo di farsi ascoltare da un vastissimo pubblico. Ciò era dovuto dall’utilizzo di questo brano come sigla per due famose rassegne musicali prodotte in radio e sono: Hit Parade e Supersonic. Vedi la copertina a sinistra, una esecuzione speciale che celebra l’evento. Pop Corn è in YouTube  

2)      Il compositore Gershon Kingsley, nome d’arte di Götz Gustav Ksinski, nato tedesco, ma statunitense di adozione ed è attualmente un brillante novantenne. Egli è considerato uno dei primi musicisti, pionieri della musica elettronica, basata su sintetizzatori Moog e l’utilizzo di questo strumento è bene evidenziato particolarmente in questo suo grande successo del 1969 che si può ascoltare in YouTube

 

La Strana Società – Il Vagabondo di Harlem (Daiano: alias Claudio Fontana) / Pepper Box (Arpadys:alias Pierre-Alain Dahan*-Mathias Camison*) - 1973 45 rpm Fonit-SPF 31310

Lato A – The SweepersHarlem song (Michel Kricorian - Miroslav Konecny) 1973 45 rpm Warner Bros. Records-WB 16318

Lato B – The PeppersPepper Box (Arpadys:alias Pierre-Alain Dahan * - Mathias Camison) 1973 45 rpm Sirocco – 48001

     
     

NOTE

1)    “il vagabondo di Harlem” YouTube

2)    “Harlem Song” YouTube

3)    “Pepper Box” è un esecuzione strumentale sia la cover italiana, che l’originale

 

La Strana Società - Fiori gialli (Vincenzo Nocera, Roberto Valle) / Quella Donna sei tu (Bruno Lauzi) 1973 45 rpm Fonit Cetra - SPF 31304
Lato B - Dimitri - Poor Soul (Robert Rupen, alias Robert Costandinos, Cyril Azzam) 1972 45 rpm Mercury - 6011 033.

Dimitri Tambossis è il vero nome di questo chitarrista e cantante nativo ungherese ma greco di adozione. Dopo un certo periodo trascorso in Francia, una volta lasciato la Grecia nel 1970, ebbe occasione di suonare nei concerti di Demis Roussos, allora in tour per l’Europa, dopo lo scioglimento degli Aphrodite’s Child ed è proprio in Francia che si affermò come solista. La sua “Poor Soul” è stato il suo più grande successo, # 1 della top ten francese nel 1972. Tuttora vive ad Atene, continuando la sua attività come paroliere e compositore.

 

Le Svitate

 

Le Svitate – God Save The Queen (adattam.di: Nora Orlandi-Puccio Roelens:alias Amleto Armando Roelens) / Chi mi accompagnerà (adattamento di Gianni Meccia-Nora Orlandi-Puccio Roelens) - 1966 45 rpm RCA – PM 45 3367

Lato A - Traditional – God Save The Queen (1745)

Lato B - Marc Antoine Charpentier – Te Deum-H 146 (fine 1600)

     
     

NOTE:

1)    La prima canzone è eseguita in originale dalle sconosciute “Le Svitate”, anche se è probabile che si sia trattato della stessa formazione del famoso quartetto di Nora Orlandi, che riprende il noto inno nazionale del Regno Unito. Inno che entrò in vigore nel 1745, commissionato dall’allora regnante Giorgio II di Hannover, di cui non sono mai stati resi noti i nomi, sia del compositore che del paroliere, perché in virtù della cultura di quel periodo, dette categorie non venivano considerate come proprietari dell’opera, ma semplici servitori del regno. Naturalmente il titolo di questo noto inno nacque come “God save the King”, che durò per 143 anni fino all’insediamento della regina Vittoria, per poi essere variato in “God save the Queen” e ripreso dopo i due successivi regnanti maschi, con la “Regina Madre” Elisabetta I, fino ad oggi con Elisabetta II.

2) La canzone sul Lato B riprende una altrettanto notissima musica, ma classica barocca, che da noi in Italia spesso venne utilizzata come sigla di apertura e chiusura dei collegamenti RAI in Eurovisione. Si tratta di una composizione di fine 1600, di cui è noto l’autore, che è il compositore francese Marc Antoine Charpentier, ritenuto forse il più grande esponente di musica sacra della Francia di quel periodo. La sua composizione è un inno cristiano intitolato Te Deum, contrassegnato col numero d’opera “H 146”.

 

Luciano Michelini

 

Luciano MicheliniPiangi se vuoi (C. Da Vinci: alias Carlo Vinci - Mogol) / Stop Shooting (Nora e Paola Orlandi) 1966 45 rpm ARC – AN 4099

Lato A- Ben E. King - Here Comes The Night (Doc Pomus - Mort Shuman) 1961 45 rpm ATCO – 45-6207

 

 

NOTE

1)      La canzoni di Luciano Michelini non sono presenti in YouTube. Mentre “Piangi se vuoi” si trova nella versione di Vasso Ovale che è dell’anno precedente (1965) ed è un adattamento dell’originale “Here Comes the Night”, pubblicata per la prima volta da Ben E. King e che si trova in YouTube.

2)      La canzone ”Stop Shooting”, non è una vera canzone, ma è semplicemente sussurrata in coro ed è stata composta da Nora Orlandi in collaborazione con la sorella Paola, le quali la interpretarono con vocalizzi, essendo nate principalmente come coriste. Questo brano originale italiano, successivamente entrò a far parte della colonna sonora del film italo-ispanico-tedesco “Clint Il Solitario" del 1967, diretto dal regista spagnolo Alfonso Balcàzar.

 
   

Luisella Ronconi

 

Luisella RonconiQue serà serà (Elgos: alias Gualtiero Malgoni - Pinchi: alias Giuseppe Perotti) / Scherza se vuoi (Nomen: alias Ettore Carrera) - 1967 45 rpm RT Club – RT 1537

Lato A – Doris Day - Whatever Will Be, Will Be (Que Sera, Sera) (Jay Livingston - Raymond Evans) - 1956 45 rpm Columbia – 4-40704

Lato B - Cover non individuata - Vedi Note

       
       

 NOTE

1)      La canzone “Que Serà Serà” cantata con stile beat da Luisella Ronconi è probabile che venne ispirata da un’altra cover, ma di un relativo successo, mancando di poco la top 40 USA, che venne eseguita da un gruppo doo wop The High Keys, la cui cover avente lo stesso titolo è del 1963, che a differenza della versione italiana ha un ritmo un po più rock alla maniera di “Twist and Shout”, famosa hit del gruppo statunitense The Isley Brothers, anzi; se si presta attenzione al ritornello le rassomiglia anche abbastanza. La canzone degli High Keys si accosta un po’ di più all’originale , anche perché viene cantata con lo stesso testo inglese della famosissima “Whatever Will Be, Will Be(Que Sera, Sera)” cantata da Doris Day nel film thriller di Alfred Hitchcock del 1956 “The Man Who Knew Too Much), in Italia era “L’uomo che sapeva troppo”, interpretato appunto dall’attrice e cantante citata affianco a James Stewart. Mentre la versione italiana di Luisella Ronconi, se non fosse che: nel disco, oltre al titolo si citano gli autori originali (Jay Livingston - Raymond Evans) , nessuno si sarebbe mai accorto che ascoltandola anche attentamente, non somiglia proprio alla canzone originale, anche perché si è fatto un uso esagerato dell’arrangiamento, modificandone persino la bella melodia originale.  Una banale e poco riuscita operazione su un brano notissimo.

2)      Per la canzone ”Scherza se vuoi” c’è difficoltà ad individuare la canzone originale in quanto non disponibile all’ascolto. L’autore straniero (Mike Smith) ha scritto alcune canzoni per Brian Poole anche senza il suo gruppo d’appartenenza (The Tremeloes) per i quali è stato anche il loro produttore, ma tra queste canzoni ce n’è una in particolare scritta con l’altro autore che firmò con lo pseudonimo (Freemantle), il cui vero nome è (Jules Feedman) ed è probabile che Luisella Ronconi abbia ripreso proprio questa canzone “I Need Her Tonight”. Purtroppo la ricerca è ancora di più difficoltosa perché anche questa canzone non si trova all’ascolto. In oltre il solo autore (Freemantle) ha firmato con altri autori un’altra canzone dei The Tremeloes che è “Round and Round” e nei crediti appare il produttore citato (Mike Smith).

3)      “Che serà serà” italiana: YouTube / Versione di The High Keys: YouTube / Versione originale Doris Day: YouTube

 

Nadia e Antonella

 

Nadia e AntonellaMaladie d’amour (Traditional) / Poco, poco, po’  - 1977 45 rpm Cetra-SP 1654

Lato A Henry SalvadorMaladie d’amour (Traditional – Henry Salvador – Leona Gabriel – Jean Marcland) - 1948 78 rpm Polydor – 560.039

     
     

NOTE

Titolari del 45 giri sono le sorelle gemelle Nadia e Antonella Cocconcelli delle quali non è noto il luogo e la data di nascita. Ma si sa che sono state le “ragazze intervallo” dell’emittente TV romana GBR, nata nel 1976. Le due canzoni di Nadia e Antonella non sono disponibili all’ascolto e nella impossibilità di trovare questo disco, restano comunque ignoti, almeno per la canzone del Lato B gli autori italiani.
La canzone “Maladie D’amour” è depositata alla SACEM(Fr), dove è accreditata per la musica ad Henry Salvador, probabilmente solo per aver arrangiato il brano, mentre il testo è di sua zia Leona Gabriel e Jean Marcland. Ma risulta che ci fu un piccolo screzio tra i due parenti per contendersi la paternità di questo brano, dove c’è stato un contenzioso finito in tribunale per cercare di risolvere la  controversia, risolta con decisione negativa del giudice perché a quanto pare il brano nasceva ancora prima della deposizione alla SACEM. Si trattava difatti di una musica tradizionale Beguin della Martinica (Fr). Da notare che nell’etichetta sul disco al lato di Henry Salvador c’è la dicitura (Folklore antillais), vedi la storia  anche in wikipedia. La prima registrazione di questa canzone avvenne nel 1931 da parte di Leona Gabriel, poi la stessa la pubblicò anche Henry Salvador nel 1948(come disco sopra).

 

Nerone

 

NeroneIo ti dico vai (Ferruccio Vitacchio – Gino Paoli) / Su nel cielo (Phaltan: alias Paolo Moroni) - 1967 45 rpm Starlet Record – AF 0034

Lato A Bee Gees - I Can't See Nobody (Barry, Maurice, Robin Gibb) - 1967 LP 33 rpm “Bee Gees’ 1st” ATCO Records-SD 33-223

Lato B - Cover non individuata (Del Shannon)

       
       

NOTE

1)      Le due canzoni italiane dello sconosciuto cantante Nerone non sono al momento disponibili per l’ascolto, ma quella del Lato A “Io ti dico vai”, la si può ascoltare nella versione di (Gianni di Pietrantonio e i Brothers) oltre alla versione originale dei Bee Gees.

2)      Della canzone sul Lato B “Su nel cielo” non è possibile trovare l’originale, senza l’ italiana che si possa ascoltare.

 

Nico e le Ali Bianche

 

Nico e le Ali Bianche – Un raggio di sole (Daniele Pace) / L’uomo del tuo cuore (Don Backy) 1970 45 rpm CGD – N 9817

Lato ALos Diablos - Un Rayo de sol ( Daniel Vangarde: alias Daniel Bangalter Claude Carrere: alias Claude Ayot - Amado Jaén Blanco*) - 1970 45 rpm Odeon-1 J 006-20.157 M

         
 

NOTE

1)      La canzone “Un raggio di sole” al momento non è disponibile per l’ascolto, ma il suo adattamento all’originale “Un rayo de sol” è confermato dallo spartito sopra.

2)      Amado Jaén Blanco (*) è stato il bassista del gruppo pop spagnolo “Los Diablos” e “Un Rayo De Sol” molto conosciuto anche in Italia, è stato il loro più grande successo commerciale, diventando disco d’oro. Anche la versione dei Los Diablos è una cover: l'originale è "Fernando" incisa da Sheila nel 1969 su singolo 45 giri Philips B 370595 F.

3)      “Un rayo de sol” YouTube

 

Pascal

 

Pascal – Con le ragazze (Livio Musso) / I giorni di allegria (Balsamo – Rompigli) 1970 45 rpm Ricordi – SRL 10-607

Lato A - Philippe Lavil - Avec les filles je ne sais pas (Michel Delancray - Mya Simile – Jean-Marc Brige) 1970 45 rpm Barclay – 61.295

       
       

NOTE

1)      “Con le ragazze” YouTube

2)      “Avec les filles je ne sais pas” YouTube

 

 

Quarto Sistema

 

Quarto SistemaQuella notte Chicago morì (Cristiano Malgioglio - Gianni Tirelli) / Eternamente bella (Gianni Tirelli - Franco Cassano - Gianni Tirelli) - 1974 45 rpm Durium – Ld A 7862

Lato A Paper Lace - The Night Chicago Died (Murray – Callander) 1974 45 rpm Bus Stop – BUS 1016

     
 

NOTE

1)      Quarto Sistema, è stato il noto gruppo d’appartenenza di Cristiano Malgioglio agli esordi come cantante, ancora prima di affermarsi come autore di canzoni per altri cantanti, ciononostante iniziò a scrivere canzoni già dal 1972. Qui è insieme ai due fratelli Gianni e Alberto Tirelli e la cantante statunitense, naturalizzata italiana Roxi Robinson. Dopo lo scioglimento di questa formazione, il gruppo venne rinominato in “Nuovo Sistema”, sempre con Malgioglio e la Robinson, ma con l’ingresso di Italo Jenne e l’uscita dei fratelli Tirelli che proseguirono la loro attività come duo, nominandosi semplicemente “I Tirelli”.

2)      Il gruppo inglese “Paper Lace” già famosi per la hit #1 UK “Billy Don't Be A Hero” dei primi mesi del 1974, con questo brano, contrariamente la primo risultato, raggiunsero la prima posizione della Billboard hot 100 USA in giugno del 1974 e nel precedente mese di maggio solo al #3 della UK singles chart. “Quella notte Chicago morìYouTube, “The night Chicago diedYouTube

 

Raoul Pisani

 

Raoul Pisani - La Malagueña (Larici: alias Giacomo Mario Gili) / Fra le mie braccia c’è l’amore (Wanda Gnoli) - 1969 45 rpm Hilton Record – HR 10003

Lato A - Los Rancheros - Traditional - La Malagueña anche Malagueña Salerosa (Pedro Galarza Galindo - Elpidio Ramírez Burgos) 1939 78 rpm DECCA-65415 (Per la storia e il testo tradotto de La Malagueña vedi qui)

Lato B - Cover non individuata

     
 

NOTE

1)      Le due canzoni di Raoul Pisani al momento non sono disponibili all’ascolto. Di conseguenza l’originale del Lato B diventa impossibile da individuare.

2)      La canzone “La Malaguena” risulta depositata nella associazione degli autori messicana SACM e confermata in SIAE a nome degli autori messicani (Pedro Galarza Galindo - Elpidio Ramírez Burgos) che la pubblicarono nel 1947. Tuttavia risultano che ci siano state pubblicazioni precedenti, come per esempio il disco al lato che è del 1939 ed è addirittura senza crediti in etichetta, il che conferma la sua natura di canzone tradizionale.

 

Riccardo Rolli

 

Riccardo Rolli – In fondo al parco (Daiano:alias Claudio Fontana-Gorrias:alias Arrigo Amadesi–Primiero: alias Renato Martini) – Nel Vento (Ermanno Parazzini) 1969 45 rpm Decca-C 17002

Lato B The World Of OzKing Croesus (OZ: pseudonimo collettivo di quattro dei componenti della band The World Of Oz*) -1968 45 rpm Deram-DM. 205

   

NOTE

1)      Riccardo Rolli è un artista siciliano il cui vero nome è Riccardo Pirolli, che registro altri 45 giri con un altro pseudonimo “Genco Puro & Co”. Pirolli è anche stato il cantante e bassista nel gruppo Gli Spettri, scoperti da Franco Battiato. Di questo disco al momento si trova solo la copertina e la canzone del Lato B “Nel vento” è presente in YouTube

2)      Nel vento” è stata un adattamento fin’ora tenuto nascosto ai più, in quanto nel disco non appare il titolo della canzone originale e come autore straniero è stata posta una sorta di sillaba “Oz” preceduta dall’autore italiano. Si scopre infine, grazie allo spartito qui al lato sinistro, che  lo pseudonimo “Oz” è stato posto per designare come aventi diritto i quattro dei sei componenti il gruppo pop psichedelico inglese denominato “The World Of Oz” attivo dal 1968 al 1969 e sono: il chitarrista e cantante Chris Evans(Trevor Beachman), il bassista Tony Clarkson, il chitarrista e organista David Kubinec, e il batterista David Reay.

3)      King Croesus” che tradotto è Re Creso; noto personaggio storico come ultimo regnante della Lidia, regno che fu espugnato da Ciro il grande di Persia. La Lidia è stato un antico regno dell’età del ferro (XII secolo a.C.) sito nella penisola dell’Anatolia dell’attuale Turchia, la cui capitale era Sardi.

4)      “King Croesus” è in YouTube

 

 

Riccardo Rolli e Gli Spettri

 

Riccardo Rolli e gli SpettriLa strada (Mogol) / L’estate poi finirà (Rolli: alias Riccardo Pirolli) 1965 45 rpm Durium (serie Royal)-QC A 1342

Lato A - Ray Peterson – Across The Street (Is A Million Miles Away) (Gene Pitney) 1964 45 rpm MGM - K 13299

Lato B - Ray Singer – It’s gotta be (Mike Hurst) 1964 45 rpm Ember – EMBS 199

     
     

Rita Monico

 

Rita MonicoSe tu non mi vuoi (Giuseppe Cassia – Franco Zauli) / Di sera (Corrado Bonicatti) 1964 45 rpm ARC – AN 4028

Lato A - Cover non individuata  (Bernice Schupack – Kadish Millet)

Lato B – Elvis Presley with the Jordanaires- It Hurts Me (Joy Byers-Edward Daniels) 1964 45 rpm RCA Victor – 47-8307

     
     

NOTE
Rita Monico (Milano-1950), è stata una cantante che esordì nel mondo della musica in età precoce, partecipando allo Zecchino D’oro del 1960 con la canzone “Girotondo dei Nonni” e in età. Per la canzone “Se tu non mi vuoi”, nell’etichetta sul disco, non è stato dichiarato l’autore italiano e nell’intento di scoprire chi avesse scritto il testo di detta canzone, che tra l’altro in SIAE non è censita, ho voluto nel frattempo verificare le canzoni scritte dall’autore straniero (Millet) nel database dell’americana BMI. Tra la lista delle 40 canzoni scritte da questo autore ho trovato proprio il titolo della canzone italiana (Se tu non mi vuoi) anche se non correttamente trascritto e senza titolo alternativo con affianco anche il nome dell’altro autore (Schupack) citato nel disco, insieme a due autori italiani e sono: Giuseppe Cassia e Franco Zauli. Indagando più a fondo nello sperato tentativo di scoprire la canzone originale ripresa da Rita Monico e scorrendo tutte le quaranta canzoni di (Millet) scopro che i due autori (Millet e Schupack) insieme scrissero in tutto otto brani, ma coi titoli diversi e lontani da quello italiano. Sarebbe curioso scoprire che canzone originale ripresa da Rita Monico, purtroppo al momento la sua canzone non è disponibile all’ascolto. Anche la canzone del Lato B non è in YouTube, ma si è potuto risalire all’originale grazie ad un commento rilasciato da un appassionato visitatore (sarà questa?)

 

Rita MonicoNon è mai tardi (Sergio Bardotti) / Gocce di mare, gocce di sole (Vito Pallavicini) - 1966 45 rpm ARC – AN 4088

Lato A – The Shangri-LasDressed in black (George ”Shadow” Morton, Tony Michaels - Vinny Gormann) - 1966 45 rpm Red Bird - RB (dati BMI)

Lato B - Petula Clark - Round every corner (Tony Hatch) 1965 45 rpm Pye Records – 7N.15945

         
         

Non è mai tardi
“Non è Mai Tardi” Testo italiano di Sergio Bardotti, singolo 45 giri, etichetta: ARC, cat: AN 4088, pubblicato nel 1966, è la cover di “Dressed In Black”, scritta e composta da George (Shadow) Morton, Tony Michaels e Vinny Gormann, registrata dal gruppo femminile newyorkese: The Shangri-Las, le quali registrarono questo brano sul lato B del 45 giri “He Cried / Dressed In black”, alla Red Bird Records, numero di catalogo RB 10-053, pubblicato nel 1966.

Gocce di mare, gocce di sole
Testo di Vito Pallavicini, lato B del precedente disco, è la cover di “Round Every Corner”, scritta e composta da Tony Hatch, che presenta il suo brano come un motivetto che i bambini intonano durante i giochi di comunità, contrapponendosi al proliferare in quel periodo, delle canzoni di protesta, e rilanciando quindi un più tranquillizzante ottimismo che enfatizza nell’ultima strofa con: “Basta dimenticare le preoccupazioni che si lasciano alle spalle! Ci sono molte cose da fare e le potete trovare dietro ogni angolo!”. Interprete originale Petula Clark, la quale la registrò come singolo su 45 giri, etichetta Pye Records (UK) , cat: 7N 15945, pubblicato nel 1965.

 

Rita Monico - Thrilling ”la regola del gioco” (Gianni Musi, Sergio Bardotti, Ennio Morricone) / Quando tu vorrai (Catra, alias Giuseppe Cassia) 1965 45 rpm ARC - AN 4068
Originale Lato B - Jackie De Shannon - What the World Needs Now Is Love (Hal David, Burt Bacharach) 1965 45 rpm Imperial - 66110
 

  1. Questa versione italiana di uno tra i più famosi brani di Burt Bacharach era stata registrata nello stesso anno anche dalla sconosciuta cantante Dina Cubinelli, vedi: (Rari e meteore-Parte I) , poi ripresa dal gruppo malgascio Les Surfs, attivo in quel periodo anche in Italia, sempre del 1965 e stesso testo di Giuseppe Cassia-
  2. L’originale “What The World Needs Now Is Love” inizialmente era stata proposta a Dionne Warwich, che ne registrò una sua personale versione nel 1966. La prima registrazione di questo notissimo brano è accreditata però all’affascinante cantautrice statunitense Jackie De Shannon (Sharon Lee Myers) e a lei si deve la hit da # 7 della Hot 100 della Billboard, posizione raggiunta in maggio del 1965. Di questo brano esistono oltre 130 versioni accertate, sia di esecuzioni strumentali eseguite da orchestre, sia in versione cantata in svariate lingue da parte di cantanti pop, americani, europei e giapponesi, noti e meno noti.
  3. La copertina di “What The World Needs Now Is Love”, fa parte del LP “This is Jackie De Shannon” dello stesso anno 1965.
 

Rossella Valenti

 

Rossella Valenti – Il cielo (Gianfranco Baldazzi-Lucio Dalla-Gian Piero Reverberi-Sergio Bardotti) / Sono nata per un uomo (Franca Evangelisti) 1976 45 rpm RCA – TPBO 1202

Lato B BarrabasWoman (Arbex: alias José Fernando Arbex Miró) 1972 45 rpm RCA Victor – 3-10780

NOTE

1)      Rossella Valenti è lo pseudonimo di Rossella Canaccini (LI 1953). Una bella voce potente e molto bene intonata non poteva passare inosservata alla RCA Italiana, che le fece incidere quattro 45 giri e questo è proprio l’ultimo della serie, anche unico registrato a nome Rossella Valenti, mentre i primi tre col solo nome Rossella. Attualmente di Rossella si hanno notizie, almeno fino alla data di redazione di queste note, che è un’insegnante di canto nella scuola di musica C.D.M.I. di Piombino, che insieme alla sua dirigente scolastica Viviana Tacchella fecero parte della band tutta al femminile denominata “Stars”, che esordì quando Rossella aveva solo 15 anni. Un fatto curioso è: che questo gruppo si sia esibito per i soldati americani impegnati nella guerra del Vietnam(1955/1975). La canzone “Sono nata per un uomo” è presente in YouTube

2)      Barrabas è stato un gruppo funk-rock spagnolo attivo dal 1971, che continuò l’attività effettuando vari cambi di formazione e generi musicali fino ad oggi. L’autore di “Woman” Fernando Arbex (1941 /2003), è stato anche il compositore e il batterista di questa band. “Woman” YouTube  

 

Suzie

 

SuzieGianni (Alberto Testa) / Quando Balliamo (Vito Pallavicini) 1964 45 rpm Jolly – J 20285x45

Lato A - Suzie - Johnny loves me (John-Larry Finneran) 1963 45 rpm Sonet – T 7572

Lato B SuzieWonderin’ (John-Larry Finneran) 1964 45 rpm Sonet – T 7578

       
 

NOTE

1)      Suzie è stata una famosa cantante olandese, che dai primi anni 60 divenne cittadina svedese e il suo vero nome è Maria Pereboom (1946/2008). Queste due canzoni sono in realtà due auto-cover della stessa cantante Suzie, la prima è stata ripresa dal singolo 45rpm d’esordio(1963), mentre la seconda è ripresa dal quarto singolo(1964).

2)      Le due canzoni in italiano al momento non sono disponibili in YouTube, mentre c’è l’originale “Johnny loves me” e di “Wonderin’” c’è la versione tedesca.

 

 

The Latins

 

The Latins – Chicchiricando (Franco Migliacci – Pino Massara / Señor Juez (Jorge Montalvo Zamora) 1961 45 rpm RCA serie Europa-PM45-0138

Lato B Orquesta Aragon Señor Juez (Jorge Montalvo Zamora) 1956 33 rpm RCA Victor(USA) – LPM 1294

     
 

NOTE

1)      The Latins erano un gruppo francese formatosi a Parigi nel 1960 ed è stata un tipica band da night club e il loro repertorio era basato principalmente sulla musica latino americana e caraibica. La canzone “Senor Juez” è un Cha Cha Cha ed è cantata nell’originale lingua spagnola dai The Latins, mentre l’originale canzone proviene da Cuba.

2)      Canzoni in YouTube dei The Latins  e Orquesta Aragon

 

Tina

 

Tina – Quelli erano giorni (Daiano, alias Claudio Fontana) / C’est toujours (Vline Buggy - Victoria Pike - Teddy Randazzo) - 1969 45 rpm Joker-M 7014
Lato A – Mary Hopkin – Those Were The Days (Gene Raskin – Boris Fomin) 1968 45 rpm Apple Records – APPLE 2

 
         

NOTE
1)
Tina è una cantante francese, il cui vero nome è Maguy Banon, che adottò anche lo pseudonimo Malika, oltre a Tina Banon e infine Tina.
2) “Quelli erano giorni” era un successo internazionale già molto nota in Italia per le versioni di Sandie Shaw, Gigliola Cinquetti, Dalida e della stessa Mary Hopkin che ne interpretò una versione in italiano oltre a quella inglese, comunque tutte dello stesso anno 1968. Su M&M è possibile leggere la traduzione e la storia della canzone e della sua versione italiana, non proprio fedele.
3) La canzone del lato B “C’est toujours” è un adattamento in francese della canzone “Yesterday has gone”, coscritta da Teddy Randazzo e Victoria Pike, per il gruppo statunitense “Anthony & The Imperials.

 

Tony Raico

 

Tony Raico – In due (Sergio Bardotti – Vito Tommaso – Giuseppe De Luca) / Io ti avrò (Bruno Pallesi) 1968 45 rpm RCA Talent – TL 14

Lato B Jackie Wilson - To Be Loved (Berry Gordy Jr. – Carlo Tyran) 1958 45 rpm Brunswick – 9-55052

     
 

NOTE

1)      La canzone “Io ti avrò” al momento non è presente in YouTube. Visto che nel disco, oltre agli autori stranieri viene citato anche il titolo della canzone originale “To Be Loved”, resta confermato che lo sconosciuto cantante Tony Raico abbia semplicemente ripreso la magnifica canzone di Jackie Wilson.

 

Tony Spada

 

Tony Spada - Non è così (Amenni: alias Antonio Mennillo) / Quel ragazzo (Ermanno Parazzini) 1966 45 rpm Ciao Ragazzi(Clan) – CR 01018
Lato A – Tom Jones - Key to My Heart (Gordon Mills Jr.) - 1965 45 rpm Decca – F.12292

Lato B - Tom Jones - Some Other Guy (Gordon Mills Jr.) - 1965 45 rpm Parrot - 45-9787 /  Prima incisione per il mercato inglese del maggio 1965 su LP "Along come Jones", album di esordio, Decca LK 4693.

       
 

NOTE

1)      Per la canzone “Non è così”, dopo aver vagato in lungo e in largo per il web, dove non ci sono riscontri sulla canzone originale di riferimento e dopo vari tentativi nel sito della SIAE, dopo aver visionato tutte le 167 canzoni con lo stesso titolo e ricaricato con più tentativi la pagina col titolo italiano perchè c’è qualcosa nel database della SIAE che non funziona bene, ma alla fine fortunatamente sono arrivato a “Non è così” col solo compositore e autore inglese Gordon Mills tra gli aventi diritto; espandendo la pagina ho trovato il titolo originale “Key To My Heart”. Poi nella pagina dedicata a Gordon Mills in Wikipedia scopro senza tanta meraviglia che la canzone la incise Tom Jones. Per la canzone del Lato B “Quel Ragazzo” ho seguito analogamente la ricerca come per la prima ed ecco che son potuto arrivare alla soluzione, ciononostante anche per questa canzone, nel web, non ci siano riscontri.

 

Valentino

 

ValentinoLa mia poesia (Carfin, alias Donato Cafaro) / E adesso io (Livio Musso) - 1979 45 rpm Rifi – RFN NP 16798
Lato A - (Interprete non individuato) – Ma poésie (Bopper)
Lato B – Gilbert Bécaud - Et maintenant (Pierre Delanoë - Gilbert Bécaud) - 1961 45 rpm EP La Voix De Son Maître – EGF 570

     
     

NOTE
1) Valentino è solo il cognome di questo poco noto cantante casertano il cui vero nome è Giancarlo Valentino.
2) L'originale della canzone “La mia poesia” non è Individuabile. In Siae ci sono 21 canzoni con lo stesso titolo, ma nessuna di queste porta la firma (Bopper) o (Carfin), chiaramente cercando quest’ultimo col vero nome Cafaro Donato, mentre (Bopper) potrebbe solo essere uno pseudonimo, tra l’altro completamente inesistente alla Siae, alla ISWC Net e persino alla SACEM. E’ difficile quindi risalire al vero autore e all’interprete originale del brano “Ma Poésie”.
3) La canzone “E adesso io” è una versione del cavallo di battaglia di Gilbert Becaud ed era già nota nella versione di Nicola di Bari, sempre del 1979.

 

Vana

 

Ed ora si (Felice Piccarreda – Tommaso Biggiero) / Tu c’eri già (Tommaso Biggiero) - 1969 45 rpm Philips – PF 363 748
Lato A - Aphrodite’s Child I Want To Live (Boris Bergman - Vangelis Papathanasiou)
Lato B - Originale non identificato (Vangelis Papathanasiou)

     
     

NOTE
1) Vana Verouti è il vero nome di questa cantante nata in Grecia e cresciuta a Buenos Aires (Argentina). All’età di 17 anni arrivò a Roma ed ebbe modo di registrare in italiano alcune delle più famose canzoni di Mikis Theodorakis, Manos Hadjidakis e infine questa di Vangelis Papathanasiou “Ed ora si”. Si tratta della versione italiana di “I Want to Live”, un successo in Italia da # 44 nel top annuali dei singoli più venduti nel 1969, conquistato dal gruppo greco d’appartenenza dell’autore Papathanasiou: gli Aphrodite’s Child.
Dopo aver registrato per lo stesso autore greco una serie di 45 giri e diversi album 33 giri in Gran Bretagna, Vana infine si stabilì definitivamente nella sua terra d’origine, la Grecia, esattamente sull’isola di Mykonos, ed è tuttora impegnata a scrivere libri.
2) Anche la canzone del lato B è firmata da Papathanasiou, ma non è possibile risalire all’originale perché nel disco non è stato segnalato il titolo e anche perché al momento non è disponibile all’ascolto.

 

© Musica & Memoria - Novembre 2015 - Alberto Maurizio Truffi / Informazioni e immagini dei dischi messe a disposizione da Claudio Venier / Ricerche e Note di Ignazio Sulis / Copia per usi commerciali non consentita

CONTATTO

HOME

Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.