Musica & Memoria / Gian Pieretti - Ricky Gianco - Il vento dell'Est

Gian Pieretti - Ricky Gianco - Il vento dell'Est

HOME

MENU

 

 

Quando il vento dell'est
mi porterà
il profumo dei capelli suoi,
io guarderò
verso il vento dell'est
e mi ricorderò
che lei è andata di là.

E fa che i suoi capelli
siano sempre più lunghi,
perché solo così
è più bella che mai.

Quando il vento dell'est
mi porterà
il profumo dei capelli suoi

E fa che i suoi capelli
siano sempre più lunghi,
perché solo così
è più bella che mai

Io piangerò
e guarderò verso il vento dell'est
per vederla tornare.

 

Note

 

Una canzone di Gian Pieretti scritta con Ricky Gianco, tra le migliori del musicista milanese, anche se con qualche influsso da Bob Dylan (Girl From The North Country). Pubblicata su singolo 45 giri Vedette VVN 33113 a nome "Gian Pieretti e i suoi Grifoni" il 29 aprile 1966, sul lato B un'altra canzone della coppia Pieretti - Gianco dal titolo Tutto al suo posto. La canzone Il vento dell'Est era già stata pubblicata in precedenza, a febbraio dello stesso anno 1966, su etichetta Duck Gold su un intero LP dal medesimo titolo, contenente tutte canzoni scritte dallo stesso Pieretti. L'LP capitalizzava ovviamente il successo ottenuto dal cantautore al Festival di Sanremo con la sua riuscita ma discussa Pietre.

 

Vedi anche:

Il fenomeno delle cover / Cover “adulterate” / La radio / I complessi beat /  Le copertine / Le canzoni di protesta / I testi / Dove trovare i dischi beat?

  

Musica & Memoria Gennaio 2008 / Revisione Gennaio 2015 / Testo originale di Pieretti e Gianco riprodotto per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

DISCLAIMER

HOME
ENGLISH