R.E.M. - It's The End Of The World As We Know It (1987)

HOME

MENU

   

That's great, it starts with an earthquake
Birds and snakes, an aeroplane
And Lenny Bruce is not afraid

Forte! inizia con un terremoto
Uccelli e serpenti, e aerei
E Lenny Bruce non ha paura

Eye of a hurricane, listen to yourself churn
World serves its own needs
Don't misserve your own needs
Speed it up a notch, speed, grunt, no, strength
The ladder starts to clatter
With a fear of height, down, height

Wire in a fire, represent the seven games
And a government for hire and a combat site
Left her, wasn't coming in a hurry
With the Furies breathing down your neck

Nell'occhio del ciclone, ascolta le tue preoccupazioni
Il mondo pensa (solo) ai suoi bisogni
Non dimenticare i tuoi propri bisogni
Metti la marcia superiore, velocità, grugnito (di protesta), forza
La scala inizia a scricchiolare
Con la paura dell'altezza, giù, in alto
Cortocircuito, reappresentazione dei sette giochi
E un governo da prendere in affitto e un sito da combattimento
Lasciarla, senza precipitarsi in preda al panico
Mantre le Furie alitano sul collo

Team by team, reporters baffled, trumped, tethered, cropped
Look at that low plane, fine, then
Uh oh, overflow, population, common group
But it'll do, save yourself, serve yourself
World serves its own needs, listen to your heart bleed
Tell me with the Rapture and the reverent in the right, right
You vitriolic, patriotic, slam fight, bright light
Feeling pretty psyched

Redazione per redazione, i giornalisti sono depistati, licenziati. censurati, tagliati
Guarda verso il basso, popolo, gruppi di gente comune
Ma ci riuscirà, ti servirà
Il mondo soddisfa i suoi bisogni, asolta il tuo cuore che sanguina
Dimmelo con il rapimento con cui ascolti reverente la destra
Tu vetriolico, patriottico, sempre pronto a infiammarti e a dettare la retta via
Sentendoti piuttosto nevrotico

It's the end of the world as we know it
It's the end of the world as we know it
It's the end of the world as we know it
And I feel fine

E' la fine del mondo come l'abbiamo conosciuto
E' la fine del mondo come l'abbiamo conosciuto
E' la fine del mondo come l'abbiamo conosciuto
Ed io mi sento bene

Six o'clock, T.V. hour, don't get caught in foreign tower
Slash and burn, return, listen to yourself churn
Lock him in uniform, book burning, bloodletting
Every motive escalate, automotive incinerate
Light a candle, light a motive, step down, step down
Watch your heel crush, crush, uh oh
This means no fear, cavalier, renegade and steering clear
A tournament, a tournament, a tournament of lies
Offer me solutions, offer me alternatives and I decline

Sei in punto, ora della TV, non farti intrappolare in nella torre avversaria
Taglia e brucia, torna indietro, ascolta le tue preoccupazioni
Chiuso nella sua uniforme, incendio di libri, salasso di sangue
Esasperare ogni diverbio, incendiare le macchine
Accendi una candela, inventa un motivo, scendi di un gradino, di un gradino
Schiaccia (qualcosa) sotto il tallone
Questo significa non aver paura, essere un cavaliere o un rinnegato e stare alla larga
Un torneo, un torneo di bugie
Dammi delle soluzioni, dammi delle alternative e io lascio perdere.

It's the end of the world as we know it (time I had some time alone)
It's the end of the world as we know it (time I had some time alone)
It's the end of the world as we know it and I feel fine (time I had some time alone)
....

È la fine del mondo che conosciamo... (è ora che me ne stia per un po' da solo...)
È la fine del mondo che conosciamo... (è ora che me ne stia per un po' da solo...)
È la fine del mondo che conosciamo... (è ora che me ne stia per un po' da solo...)
....

The other night I dreamt of knives, continental drift divide Mountains sit in a line, Leonard Bernstein
Leonid Brezhnev, Lenny Bruce and Lester Bangs
Birthday party, cheesecake, jelly bean, boom
You symbiotic, patriotic, slam but neck
Right? Right!

L'altra notte ho sognato coltelli, la deriva dei continenti che divide montagne sedute una accanto all'altra .
Leonard Bernstein, Leonid Breznev, Lenny Bruce e Lester Bangs
La torta di compleanno, torta al formaggio, torta di gelatina, boom!
Tu simbiotico, patriottico, forte del tuo sapere, giusto? Giusto!

It's the end of the world as we know it (time I had some time alone)
It's the end of the world as we know it (time I had some time alone)
It's the end of the world as we know it and I feel fine (time I had some time alone)
....

È la fine del mondo che conosciamo... (è ora che me ne stia per un po' da solo...)
È la fine del mondo che conosciamo... (è ora che me ne stia per un po' da solo...)
È la fine del mondo che conosciamo... (è ora che me ne stia per un po' da solo...)
....

   

Note

 

Una formidabile cavalcata in forma di canzone, primo successo globale per i R.E.M. alla fine degli anni '80. Il testo è una sequenza di immagini e associazioni mentali e quindi la traduzione di M&M propone alcuni significati e suggestioni tra quelli più accreditati. Anche il testo originale si trova in varie versioni (non era pubblicato sull'album nel quale la canzone era inclusa, Document). Quello riportato è il più attendibile e aggiornato (quello di Genius) e anche ascoltando la canzone, dove nonostante i passaggi velocissimi la pronuncia di Michael Stipe è sempre abbastanza ben intelligibile, il testo torna.
Eseguita spesso dal vivo dai R.E.M., una esecuzione spettacolare e trascinante si trova su YouTube ed è quella del 1999 al festival di Glastonbury. In sintesi, i R.E.M. volevano che quel mondo degli anni '80 finisse, sarà stato meglio quello che veniva dopo, ora che lo conosciamo bene? Tutto sommato sì.

 

© Traduzione Alberto Maurizio Truffi - Giugno 2020 / Riproduzione del testo originale di Michael Stipe per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

CONTATTO

HOME