Bruce Springsteen

Nebraska (1982)

HOME

MENU

       

  1. Nebraska
  2. Atlantic City
  3. Mansion on the Hill
  4. Johnny 99
  5. Highway Patrolman
  6. State Trooper
  7. Used Cars
  8. Open All Night
  9. My Father's House
  10. Reason to Believe

Bruce Springsteen / Mini-traduzioni

 

   

Ads by Google

Nebraska

 

I saw her standin' on her front lawn just twirlin' her baton 
Me and her went for a ride sir and ten innocent people died 
From the town of Lincoln Nebraska with a sawed-off .410 on my lap 
Through to the badlands of Wyoming 
I killed everything in my path

I can't say that I'm sorry for the things that we've done 
At least for a little while sir me and her we had us some fun 
And the jury brought in a guilty verdict
and the judge he sentenced me to death 
Midnight in a prison storeroom with leather straps across my chest 
Sheriff when the man pulls that switch sir and snaps my poor neck back 
You make sure my pretty baby is sittin' right there on my lap 

They declared me unfit to live said into that great void my soul'd be hurled 
They wanted to know why I did what I did
Well sir I guess there's just a meanness in this world
 

 

Atlantic City

 

Well, they blew up the chicken man in Philly last night 
Now, they blew up his house, too 
Down on the boardwalk they're gettin' ready for a fight 
Gonna see what them racket boys can do 

Now, there's trouble bustin' in from outta state 
And the D.A. can't get no relief 
Gonna be a rumble out on the promenade 
And the gamblin' commission's hangin' on by the skin of his teeth 

Well now, ev'rything dies, baby, that's a fact 
But maybe ev'rything that dies someday comes back 
Put your makeup on, fix your hair up pretty 
And meet me tonight in Atlantic City 

Well, I got a job and tried to put my money away 
But I got debts that no honest man can pay 
So I drew what I had from the Central Trust 
And I bought us two tickets on that Coast City bus 

Now, baby, ev'rything dies, honey, that's a fact... 

Now our luck may have died and our love may be cold 
But with you forever I'll stay 
We're goin' out where the sand's turnin' to gold 

So put on your stockin's baby
'Cause the night's getting cold 
And maybe ev'rything dies, baby, that's a fact 
But maybe ev'rything that dies someday comes back 

Now, I been lookin' for a job, but it's hard to find 
Down here it's just winners and losers
And don't get caught on the wrong side of that line 
Well, I'm tired of comin' out on the losin' end 
So, honey, last night I met this guy and I'm gonna do a little favor for him 
Well, I guess everything dies, baby, that's a fact..

 

Mansion on the Hill

 

There's a place out on the edge of town, sir,
Risin' above the factories and the fields
Now, ever since I was a child,
I can remember
That mansion on the hill


In the day you can see the children playing
On the road that leads to those gates of hardened steel
Steel gates that completely surround, sir,
The mansion on the hill

At night my daddy'd take me and we'd ride
Through the streets of a town so silent and still
Park on a back road along the highway side
Look up at that mansion on the hill

In the summer all the lights would shine
There'd be music playin', people laughin' all the time
Me and my sister, we'd hide out in the tall cornfields
Sit and listen to the mansion on the hill

Tonight down here in Linden Town
I watch the cars rushin' by, home from the mill
There's a beautiful full moon rising
Above the mansion on the hill

 

Johnny 99

 

Well they closed down the auto plant in Mahwah late that month
Ralph went out lookin' for a job but he couldn't find none
He came home too drunk from mixin' Tanqueray and wine
He got a gun shot a night clerk now they call'm Johnny 99

Down in the part of town where when you hit a red light you don't stop
Johnny's wavin' his gun around and threatenin' to blow his top
When an off-duty cop snuck up on him from behind
Out in front of the Club Tip Top they slapped the cuffs on Johnny 99

Well the city supplied a public defender but the judge was Mean John Brown
He came into the courtroom and stared young Johnny down
Well the evidence is clear gonna let the sentence son fit the crime
Prison for 98 and a year and we'll call it even Johnny 99

A fist fight broke out in the courtroom they had to drag Johnny's girl away
His mama stood up and shouted "Judge don't take my boy this way"
Well son you got a statement you'd like to make
Before the bailiff comes to forever take you away

Now judge I had debts no honest man could pay
The bank was holdin' my mortgage and they were gonna take my house away
Now I ain't sayin' that makes me an innocent man
But it was more `n all this that put that gun in my hand

Well your honor I do believe I'd be better off dead
And if you can take a man's life for the thoughts that's in his head

Then sit back in that chair and think it over judge one more time
And let `em shave off my hair and put me on that killing line

 

Highway Patrolman

 

My name is Joe Roberts I work for the state
I'm a sergeant out of Perrineville barracks number 8
I always done an honest job as honest as I could

I got a brother named Frankie and Frankie ain't no good

Now ever since we was young kids it's been the same come down
I get a call over the shortwave Frankie's in trouble downtown
Well if it was any other man, I'd put him straight away
But when it's your brother sometimes you look the other way

Me and Frankie laughin' and drinkin'
Nothin' feels better than blood on blood
Takin' turns dancin' with Maria as the band
Played "Night of the Johnstown Flood"
I catch him when he's strayin' like any brother would
Man turns his back on his family well he just ain't no good

Well Frankie went in the army back in 1965
I got a farm deferment, settled down, took Maria for my wife
But them wheat prices kept on droppin' till it was like we were gettin' robbed
Frankie came home in `68, and me, I took this job

Yeah we're laughin' and drinkin'
Nothin' feels better than blood on blood
Takin' turns dancin' with Maria as the band
Played "Night of the Johnstown Flood"
I catch him when he's strayin' teach him how to walk that line
Man turns his back on his family he ain't no friend of mine

Well the night was like any other,
I got a call `bout quarter to nine
There was trouble in a roadhouse out on the Michigan line
There was a kid lyin' on the floor lookin' bad bleedin' hard from his head
There was a girl cry'n' at a table and it was Frank, they said

Well I went out and I jumped in my car and I hit the lights
Well I musta done one hundred and ten through Michigan county that night
It was out at the crossroads, down `round Willow bank
Seen a Buick with Ohio plates.
Behind the wheel was Frank

Well I chased him through them county roads
Till a sign said "Canadian border five miles from here"
I pulled over the side of the highway and watched his tail-lights disappear


Me and Frankie laughin' and drinkin'
Nothin' feels better than blood on blood
Takin' turns dancin' with Maria as the band
Played "Night of the Johnstown Flood".
I catch him when he's strayin' like any other brother would
Man turns his back on his family, well he just ain't no good.

 

State Trooper

 

New Jersey Turnpike, ridin' on a wet night `neath the refin'ry's glow
Out where the great black rivers flow
License, registration: I ain't got none
But I got a clear conscience `bout the things that I done

Mister state trooper, please don't stop me
Please don't stop me, please don't stop me
Maybe you got a kid, maybe you got a pretty wife

The only thing that I got's been both'rin' me my whole life
Mister state trooper, please don't stop me
Please don't stop me, please don't stop me

In the wee, wee hours your mind get hazy
Radio relay towers lead me to my baby
The radio's jammed up with talk show stations
It's just talk, talk, talk, talk, till you lose your patience

Mister state trooper, please don't stop me
Hey, somebody out there, listen to my last prayer
Hi-ho silver-o, deliver me from nowhere

 

Used Cars

 

My sister's in the front seat with an ice cream cone
My ma's in the black seat sittin' all alone

As my pa steers her slow out of the lot
For a test drive down Michigan Avenue

Now, my ma, she fingers her wedding band
And watches the salesman stare at my old man's hands
He's telling us all about the break he'd give us
If he could, but he just can't
Well if I could, I swear I know just what I'd do

Now, mister, the day the lottery I win
I ain't ever gonna ride in no used car again

Now, the neighbors come from near and far
As we pull up in our brandnew used car
I wish he'd just hit the gas and let out a cry
Tell `em all they can kiss our asses goodbye

Dad, he sweats the same job from mornin' to morn
Me, I walk home on the same dirty streets where I was born
Up the block I can hear my little sister
In the front seat blowin' that horn
The sounds echoin' all down Michigan Avenue

Now, mister, the day my numbers comes in
I ain't ever gonna ride in no used car again.

 

Open All Night

 

I had the carburetor, baby, cleaned and checked
With her line blown out she's hummin' like a turbojet
Propped her up in the backyard on concrete blocks

For a new clutch plate and a new set of shocks
Took her down to the carwash, check the plugs and point
Well, I'm goin' out tonight.
I'm gonna rock that joint

Early North Jersey industrial skyline
I'm a all set cobra jet creepin' through the nighttime
Gotta find a gas station, gotta find a pay phone
This turnpike sure is spooky at night when you're all alone
Gotta hit the gas, baby. I'm running late
This New Jersey in the mornin' like a lunar landscape

Now, the boss don't dig me, so he put me on the night shift
It's an all-night run to get back to where my baby lives
In the wee, wee hours your mind gets hazy
Radio relays towers, won't you lead me to my baby?
Underneath the overpass, trooper hits his party light switch
Good night, good luck.
One, two power shift

I met Wanda when she was employed
Behind the counter at Route Sixty
Bob's Big Boy Fried Chicken
On the front seat, she's sittin' in my lap
We're wipin' our fingers on a Texaco road map
I remember Wanda up on scrap metal hill
With them big brown eyes that make your heart stand still

Well, at five a.m., oil pressure's sinkin' fast
I make a pit stop, wipe the windshield, check the gas
Gotta call my baby on the telephone
Let her know that her daddy's comin' on home
Sit tight, little mama, I'm comin' `round
I got three more hours, but I'm coverin' ground

Your eyes get itchy in the wee, wee hours
Sun's just a red ball risin' over them refinery towers
Radio's jammed up with gospel stations
Lost souls callin' long distance salvation
Hey, mister deejay, won'tcha hear my last prayer?
Hey, ho, rock'n'roll, deliver me from nowhere.

 

My Father's House

 

Last night I dreamed that I was a child
Out where the pines grow wild and tall
I was trying to make it home through the forest
Before the darkness falls I heard the wind rustling through the trees

And ghostly voices rose from the fields
I ran with my heart pounding down that broken path
With the devil snappin' at my heels

I broke through the trees, and there in the night
My father's house stood shining hard and bright

The branches and brambles tore my clothes and scratched my arms
But I ran till I fell, shaking in his arms

I awoke and I imagined the hard things that pulled us apart
Will never again, sir, tear us from each other's hearts
I got dressed, and to that house I did ride
From out on the road, I could see its windows shining in light

I walked up the steps and stood on the porch a woman
I didn't recognize came and spoke to me through a chained door
I told her my story, and who I'd come for
She said "I'm sorry, son, but no one by that name lives here anymore"

My father's house shines hard and bright
It stands like a beacon calling me in the night
Calling and calling, so cold and alone
Shining `cross this dark highway where our sins lie unatoned

 

Reason to Believe

 

(1) Seen a man standin' over a dead dog lyin' by the highway in a ditch
He's lookin' down kinda puzzled pokin' that dog with a stick
Got his car door flung open he's standin' out on Highway 31
Like if he stood there long enough that dog'd get up and run
Struck me kinda funny
Seemed kinda funny sir to me
Still at the end of every hard day
People find some reason to believe

(2) Now Mary Lou loved Johnny
with a love mean and true
She said "Baby I'll work for you every day
and bring my money home to you"
One day he up and left her and ever since that
She waits down at the end of that dirt road for young Johnny to come back
Struck me kinda funny
Seemed kind of funny sir to me
How at the end of every hard earned day
People find some reason to believe


(3) Take a baby to the river, Kyle William they called him
Wash the baby in the water take away little Kyle's sin
In a whitewash shotgun shack an old man passes away
Take the body to the graveyard and over him they pray
Lord won't you tell us
Tell us what does it mean?
At the end of every hard earned day
People find some reason to believe

(4) Congregation gathers down by the riverside
Preacher stands with his Bible
Groom stands waitin' for his bride
Congregation gone and the sun sets
Behind a weepin' willow tree
Groom stands alone and watches the river rush on so effortlessly
Wonderin' where can his baby be
Still at the end of every hard earned day
People find some reason to believe

 

Mini-Traduzioni

Le immagini si riferiscono al tour del 1984 che ha accompagnato il nuovo album di Bruce Springsteen, citato nelle note di Johnny 99. Per questo album Nebraska vista la sua particolarità nel suono non è stato previsto un tour, ma molte canzoni sono state riprese da Springsteen nei molti tour che sono seguiti.

Nebraska

La prima canzone dell'album che seguiva il grande successo di Born To Run è dedicata al punto di vista del protagonista sulla folle fuga di una coppia di adolescenti degli anni '50 durante la quale lui, Charles Starkweather, ha ucciso con l'aiuto e la partecipazione di lei, Caril Ann Fugate, 10 persone nelle 8 settimane prima della cattura. E' una sorta di testimonianza di Charles, già condannato a morte, ed è distaccata come la voce che gli da' Bruce:

"Mi hanno dichiarato indegno di vivere in quel grande vuoto nel quale sarebbe stata scagliata la mia anima. Volevano sapere perché ho fatto quello che ho fatto, Sir, io penso che ci sia solo una (grande) cattiveria in questo mondo".

Ma non è per niente pentito: "Non ci provo a dire ‎che mi dispiace per quello che abbiamo fatto; almeno per un po’ io e e lei ci siamo divertiti". 

Un fatto di cronaca di enorme clamore in USA nel 1958, un esempio del pericolo rappresentato dalla "gioventù bruciata" ovvero dei giovani "rebels without a cause" del mitico film con James Dean, a cui chiaramente si ispirava almeno nel look il diciannovenne Charles.

 

Atlantic City

Anche la seconda canzone è la storia della fuga di una coppia, potrebbero essere Charles e Carin Ann, anche se non sono andati durante la loro folle corsa ad Atlantic City, una specie di Las Vegas della East Coast, patria all'epoca del gioco d'azzardo e anche di una forte criminalità organizzata. Il protagonista ha un progetto, deve lasciare la sua città perché "ha più debiti di quanto un uomo possa pagare", ritira il poco che ha in banca e prende un biglietto per la città sulla costa per lui e la sua ragazza, vuol entrare nel giro criminale, e nell'ultima strofa parla del favore che deve fare a un uomo, uno del giro. Tutta la canzone è cadenzata però dal verso "Tutto muore, questo è un dato di fatto. Ma forse tutto ciò che muore un giorno tornerà" che lascia diffonde da subito un senso di sconfitta alla storia.

Mansion on the Hill

La villa sulla collina, dove abita la famiglia ricca del paese, dove fanno la vita invidiata dalla gente comune abita in case più modeste e semplici, che guarda con invidia sperando di poter costruire prima o poi qualcosa di simile, "di giorno puoi vedere i bambini che giocano, dalla strada che porta al robusto cancello di acciaio, acciaio che circonda completamente la villa, sir". Ma temendo di sapere in cuor proprio che in quelle ville ci si nasce solamente. Non ci sono omicidi né malavita, eppure uno dei più efferati delitti della giovane coppia proveniente dal Nebraska è stato proprio lo sterminio della famiglia di un industriale, di sua moglie e della domestica (e pure del cane) nella sua villa di uomo facoltoso. E l'accenno a "sir" fa pensare che continui l'ultimo discorso del ragazzo assassino condannato a morte.

 

Johnny 99

Una storia diversa, molto dura e di forte denuncia. Sempre di un omicidio si tratta, ma stavolta la causa esiste, per Ralph, il protagonista: hanno chiuso la sua fabbrica, il mutuo della casa sta per scadere e presto la banca gliela porterà via.

"Avevo debiti che nessun uomo onesto può ripagare
La banca aveva in mano l'ipoteca e mi stavano portando via la casa
Non voglio dire per questo di essere innocente
Ma è stato molto più di tutto questo a mettermi quel fucile in mano"

Ubriaco in una rissa uccide un guardiano notturno ed diventa per tutti Johnny 99 ma poi, disperato, vorrebbe spararsi ma un poliziotto lo colpisce da dietro. Portato davanti a un giudice poco comprensivo che beffardamente si chiama proprio John Brown (celebre benefattore antischiavista della omonima canzone del 800) viene condannato proprio a 98 anni + 1, per coerenza con il suo nickname, dice il giudice. A questa prospettiva johnny 99 preferisce la morte:

"Vostro onore credo proprio che fareste meglio a mettermi a morte
E se pensa di poter prendere la vita di un uomo per i pensieri che ha in testa
Allora si risieda su quella sedia ci ripensi su una volta ancora
E lasci che mi taglino i capelli e mi preparino per l'esecuzione."

La canzone è celebre anche per un motivo extra-musicale: negli anni '80 dopo Born in USA Ronald Reagan si era dichiarato fan di Bruce Springsteen, lui dopo averlo sentito, in uno dei suoi concerti disse "Well, the President was mentioning my name in his speech the other day, and I kind of got to wondering what his favorite album of mine must’ve been, you know? I don’t think it was the ‘Nebraska’ album,” Bruce concluded, “I don’t think he’s been listening to this one,” and he led the band into their customary rave-up on “Johnny 99.”
(Bene, il presidente ha fatto il mio nome nel suo discorso l'altro giorno, e mi sono chiesto quale sia il suo album preferito tra i miei. Non penso che sia "Nebraska" e  che abbia ascoltato questo ...", e con la E Street Band ha iniziato a eseguire Johnny 99.)

 

Highway Patrolman

Un'altra storia di vita vissuta, di gente comune alle prese con la vita di tutti i giorni ed i suoi occasionali drammi. Il protagonista Joe è un poliziotto delle stradale dello stato del Ohio. Ha un fratello minore, Frankie, che tende a fare guai, ma sono cresciuti assieme e andavano a bere e a divertirsi insieme nei locali. Il fratello è stato chiamato alle armi nel 1965 ed è tornato 3 anni dopo, mentre lui ha portato avanti la loro attività di agricoltori, ma il prezzo del grano continuava a scendere e lui si è arruolato in polizia. Dice di sé di essere una persona onesta, ma non fino al fanatismo ("I always done an honest job as honest as I could"). Una sera lo chiamano mentre è di pattuglia, è successo qualcosa di grave, in un incrocio c'è un ragazzino a terra in una pozza di sangue, e vicino una donna che piange. Quando arriva dopo aver guidato a 110 miglia all'ora nella notte fino alla roadhouse alla frontiera tra il Michigan e l'Ohio dove è avvenuto l'incidente i suoi timori sono confermati: alla guida dell'auto investitrice c'era Frankie. Lo insegue per strade di compagna ma quando su un cartello legge che la frontiera per il Canada è a 5 miglia, lo lascia andare:

Beh, l'ho inseguito attraverso le strade della contea
Fino a un cartello dove era scritto "confine canadese a cinque miglia da qui"
Ho accostato al ciglio della strada e sono rimasto a guardare i suoi fanali scomparire.

Note: 1) Una cittadina che si chiama Perrineville esiste e si trova nel New Jersey, ma i due fratelli dovrebbero essere dell'Ohio, perché è dell'Ohio la targa dell'auto di Frankie e il Michigan è uno stato confinante con l'Ohio oltre che col Canada. 2) La canzone "Night of the Johnstown Flood" eseguita nei locali frequentati dai due fratelli non esiste, è un'invenzione di Bruce, ma un'alluvione in questa città della Pennsylvania è effettivamente avvenuta nel 1889.

State Trooper

Una canzone ancora dedicata alla polizia stradale (dei singoli stati, in USA). Un frammento di tempo nella vita di un uomo. Che inizia citando luoghi e paesaggi che incontra il protagonista viaggiando su una autostrada del New Jersey. Ha qualche problema, non sappiamo quale: è senza patente? la macchina non ha i documenti? è rubata? lui ha bevuto troppo? Sicuramente spera ardentemente in cuor suo di non incontrare un ufficiale della stradale, e ripete mentalmente le frasi che direbbe per impietosirlo e farla franca. E per poter tornare, stanco, tra i suoi affetti.

 

Used Car

Un bozzetto di vita della gente comune, che lavora tutto il giorno. Bisogna cambiare l'auto usata che non ce la fa più. La famiglia sta facendo un giro di prova sulla nuova usata, la sorellina davanti con un cono gelato in mano, il fratello (che racconta) vicino (le auto americane hanno anche 3 posti davanti) e la madre dietro. Ma il fratello non è contento di tornare ancora a Michigan Avenue su un'auto usata: anche se il padre lavora dalla mattina a sera tardi il venditore non può vendergli un'auto nuova neanche con lo sconto, con il poco che ha (And watches the salesman stare at my old man's hands / He's telling us all about the break he'd give us / If he could, but he just can't). E il figlio giura nell'ultima strofa che quando uscirà il suo numero (della lotteria) non salirà mai più su un'auto usata.

Open All Night

Ancora una canzone automobilistica (le macchine hanno un ruolo importante nella produzione di Springsteen, come sappiamo), collegata in modo evidente a State Trooper. Possiamo pensare che venga data voce a due automobilisti che percorrono le stesse autostrade del New Jersey in tempi diversi o forse assieme. Quello di questa canzone non ha problemi con la stradale, cura con amore la sua auto (prima strofa) si ferma in una spettrale stazione quando torna dalla sua famiglia dopo che gli è stato appioppato il turno di notte, torna da un lungo viaggio sotto il sole e gli mancano ancora 3 ore di viaggio. Alla radio non ascolta i talk show che deprimono il guidatore in State Trooper, ma solo stazioni specializzate in gospel e rivolge allora una preghiera al DJ: fammi ascoltare un po' di rock.

My Father's House

Una canzone forse in parte autobiografica (Bruce ha avuto problemi con il padre che soffriva di una forte depressione). Comincia con un sogno, un bambino perso nella foresta che trova alla fine conforto e salvezza nelle braccia del padre. Un sogno che spinge il protagonista a ricercare quella casa dove lui viveva da bambino (sembra che il padre sia nel frattempo morto o che non sia più cosciente) ma in quella casa gli rispondono "mi dispiace, ma nessuno con quel nome vive più qui"
Andando via si ferma a guardare la casa del padre, come un simbolico faro: "Si erge come un faro che mi chiama durante la notte / Chiama e chiama, così freddo e solitario / Splendente attraverso questa strada buia, dove i nostri peccati giacciono come disarmati". Si intuisce un rimpianto per quello che avrebbe potuto fare per non perdere il padre.

Reason to Believe

L'ultima canzone di uno degli album più importanti di Bruce Springsteen racconta in breve quattro storie diverse, ognuna delle quali potrebbe essere lo spunto per un piccolo film, e alla fine di ciascuna di esse pone sempre la stessa considerazione: "Sembra quasi divertente / Come alla fine di ogni giorno duramente guadagnato / Le persone trovano qualche motivo per credere". Per credere che le cose si aggiusteranno, che una spiegazione ci sarà, che si potrà comunque andare avanti.
Le storie sono: (1) un uomo che investe e uccide un cane in autostrada, e vorrebbe che non fosse successo. (2) Una donna innamorata di un tranquillo amore per il suo giovane compagno, ma che viene abbandonata senza un perché. (3) Un battesimo e una morte nello stesso giorno. (4) Uno sposo che attende la sua sposa, che però non arriverà mai.

 

 

Ads by Google

Lyrics © Bruce Springsteen  / Reproduction for commercial use strictly prohibited / Testi © Bruce Springsteen / Riproduzione per usi commerciali assolutamente proibita

HOME

Musica & Memoria is a for free web site targeted to the musical culture diffusion. Comments and translations in Italian are included in order to improve the knowledge in Italy of the selected artists.
Original lyrics are included following present Italian law restrictions (see DISCLAIMER for detalis).
Please contact webmaster for any observation.

Musica & Memoria è un sito totalmente gratuito, dedicato alla diffusione della cultura musicale. Note critiche e  traduzioni sono inserite allo scopo di far meglio conoscere in Italia gli artisti trattati.
La pubblicazione dei testi originali segue la attuale legge italiana sulle utilizzazioni libere (vedi AVVERTENZE per maggiori dettagli).
Scrivere al webmaster per qualsiasi osservazione.