Musica & Memoria / Ana Carolina - Trancado

Ana Carolina - Trancado

HOME

MENU

   

Eu tranco a porta prá todas as mentiras

Io chiudo la porta a tutte le bugie

E a verdade também está lá fora

e anche la verità è rimasta fuori.

Agora a porta está trancada

Ora la porta è chiusa

A porta fechada me lembra você a toda hora

La porta chiusa mi viene in mente a ogni ora

A hora me lembra o tempo que se perdeu

l’ora mi sembra il tempo che é stato perduto

Perder é não ter a bússola

perdere é non avere la bussola

É não ter aquilo que era seu

e’ non avere quello che non era tuo

e o que você quer?

E che cosa vuoi?

Orientação?

orientamento?

Eu tranco a porta pra todos os gritos

Io chiudo la porta a tutte le grida

E o silêncio também está lá fora

e anche il silenzio è rimasto fuori

Agora a porta está trancada

ora (che) la porta è chiusa

Eu pulo as janelas

io esco dalla finestra.

Será que eu tô trancado aqui dentro?

Forse sono chiusa qui dentro?

Será que você tá trancado lá fora?

Forse tu sei chiuso là fuori?

Será que eu ainda te desoriento?

Forse io ancora ti disoriento?

Será que as perguntas são certas?

Forse le domande sono giuste?

Então eu me tranco em você

Allora io mi chiudo in te

E deixo as portas abertas

e lascio le porte aperte.

 

Note

   

Ana Carolina, nata nel 1975 nel sud-est del Brasile, stato di Minas Gerais, interprete e autrice e buona suonatrice di chitarra. Dotata di una voce profonda ma calda e particolare, reinterpreta canzoni della musica popolare brasiliana e compone con un suo stile moderno, che riceve influenze dalla black music, dal funk e dal rock, con influssi anche delle altre musiche del continente sudamericano. Nel 1999 è uscito il disco omonimo Ana Carolina, con brani di Chico Buarque e Cassia Eller, e suoi originali come Trancado e A cançao tocou na hora errada.

 

Ads by Google

© Traduzione Janaìna Truffi  Settembre 2004 - Musica & Memoria / Riproduzione per usi commerciali non consentita

HOME