Cyndi Lauper - Time After Time (1983)

HOME

MENU

   

Lying in my bed, I hear the clock tick and think of you
Caught up in circles
Confusion is nothing new
Flashback, warm nights
Almost left behind
Suitcase of memories
Time after ...

Sdraiata nel mio letto, sento il ticchettio dell'orologio e penso a te
Prigioniero di una situazione che si ripete sempre
La confusione non è niente di nuovo
Flashback, notti calde
Quasi (tutto ormai) lasciato alle spalle
Una valigia di ricordi
Ancora ...

Sometimes you picture me
I'm walking too far ahead
You're calling to me, I can't hear
What you've said
Then you say, "go slow"
And I fall behind
The second hand unwinds

A volte ti immagini di vedermi
Sto camminando davanti a te, troppo
Mi stai chiamando, non posso sentire
quello che hai detto
quindi dici "vai (più) piano"
E rimango indietro
La lancetta dei secondi va avanti

If you're lost you can look and you will find me
Time after time
If you fall, I will catch you, I'll be waiting
Time after time
If you're lost, you can look and you will find me
Time after time
If you fall, I will catch you, I will be waiting
Time after time

Se ti (senti) perso puoi alzare lo sguardo e mi troverai
Ancora e ancora (1)
Se cadi, ti solleverò, ti aspetterò
Ancora e ancora
Se ti (senti) perso puoi alzare lo sguardo e mi troverai
Ancora e ancora
Se cadi, ti solleverò, ti aspetterò
Ancora e ancora

After my picture fades and darkness has
Turned to gray
Watching through windows
You're wondering if I'm okay
Secrets stolen from deep inside (deep inside)
And the drum beats out of time

Dopo che la mia immagine svanisce
e l'oscurità si è trascolorata in grigio
Guardando attraverso le finestre
Ti stai chiedendo se sto bene
Segreti rubati dal profondo (del tuo cuore)
E il tamburo batte fuori tempo

If you're lost you can look and you will find me
Time after time
If you fall I will catch you, I'll be waiting
Time after time
If you're lost, you can look and you will find me
Time after time
If you fall, I will catch you, I will be waiting
Time after time
Time after time

Se ti (senti) perso puoi alzare lo sguardo e mi troverai
Ancora e ancora
Se cadi, ti solleverò, ti aspetterò
Ancora e ancora
Se ti (senti) perso puoi alzare lo sguardo e mi troverai
Ancora e ancora
Se cadi, ti solleverò, ti aspetterò
Ancora e ancora
Ancora e ancora

I've got a suitcase of memories that I almost left behind
Time after time
Time, time, time
But you say to go slow but I fall behind
Time after time after time

Ho una valigia di ricordi che ho quasi lasciato alle spalle
Ancora e ancora
Ancora, ancora, ancora
Ma tu mi dici di andare piano
ma io rimango indietro
Ancora e ancora

 

Note

Una canzone che fa parte di diritto della colonna sonora degli anni '80, anche perché è stata un successo planetario (#1 in USA e #3 in UK) ma che è anche una delle canzoni inclusa in tutte le classifiche delle "100 migliori canzoni d'amore" e simili. Inserita come ultima nella scaletta del primo album della cantautrice statunitense Cyndi Lauper, che l'ha scritta e composta con il supporto del musicista Rob Hyman, prendendo spunto da sue personali vicende.

Fondamentale per il suo successo l'eccellente video clip, interpretato dalla stessa Cyndi e ambientato in situazioni di grande realismo, coinvolgenti per tutti, in location "senza tempo" individuate nel New Jersey (ma che potevano sembrare in Inghilterra o in Nord Europa). Il titolo riprende un film di fantascienza tratto da un romanzo sempre di fantascienza basato su una macchina del tempo, che consente di vivere più volte le stesse situazioni. Un altro film è citato direttamente nel video, è quello che guarda Cyndi nella prima scena nella roulette, Il giardino di Allah con Marlene Dietrich e Charles Boyer.

La traduzione in italiano del titolo e del refrain (1) fa riferimento al significato in inglese della espressione "time after time" che è analoga a "over and over again" o "repeatedly" e fa riferimento quindi ad una situazione che si ripete uguale "di tempo in tempo", come consente quindi la "macchina del tempo" a cui aveva pensato l'autrice. Usiamo quindi l'ancora più chiara espressione "ancora e ancora".

Molte le cover di questa canzone, da segnalare senz'altro quella di grande livello emozionale di Eva Cassidy e quella ovviamente solo strumentale di Miles Davis per il suo album "You're Under Arrest".

Nelle immagini la copertina del singolo per l'edizione europea e una immagine della musicista statunitense nel 1983.

 

© Traduzione Alberto Maurizio Truffi - Febbraio 2020 / Riproduzione del testo originale di Cindy Lauper e Rob Hyman per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

CONTATTO

HOME