Musica & Memoria / Francoise Hardy - Des Ronds dans l'eau
 Françoise Hardy - Des ronds dans l'eau (1967)

HOME

MENU

     

Tu commença ta vie
tout au bord d'un ruisseau
tu vécus de ces bruits
qui courent dans les roseaux
qui montent des chemins
que filtrent les taillis
les ailes du moulin
les cloches de midi
soulignant d'un sourire
la chanson d'un oiseau
tu prenais des plaisirs
à faire des ronds dans l'eau

Aujourd'hui tu ballottes
dans des eaux moins tranquilles
tu t'acharnes et tu flottes
mais l'amour, où est-il ?
l'ambition a des lois
l'ambition est un culte
tu voudrais que ta voix
domine le tumulte
tu voudrais que l'on t'aime
un peu comme un héros
mais qui saurait quand même
faire des ronds dans l'eau

S'il y a tous ces témoins
que tu veux dans ton dos
dis-toi qu'ils pourraient bien
devant tes ronds dans l'eau
te prendre pour l'idiot
l'idiot de ton village
qui lui est resté là
pour faire des ronds dans l'eau
pour faire des ronds dans l'eau

You began your life
right at the edge of a stream
you experienced these noises
running in the reeds
climbing paths
that filter coppice
Wings of the mill
noon bells
stressing a smile
the song of a bird
you took the pleasures
to make rounds in water

Today you tossed
in waters less quiet
you're in trouble and you fleets
but love, where is it?
ambition has laws
ambition is a cult
you want your voice
dominates the tumult
you'd like to be loved
quite like a hero
but who would still
make rounds in water

If there are all these witnesses
you want in your back
they could call yourself
in front of your rounds in water
the idiot
the village idiot
that remained there
to make rounds in water
to make rounds in water

Inizi la tua vita
dal bordo di un ruscello
Hai sentito quei rumori
Che corrono tra i roseti
Che salgono dai sentieri
Che trapelano dai boschi
Le pale del mulino
Le campane di mezzogiorno
Sottolineando con un sorriso
La canzone di un uccellino
Ti piaceva
fare cerchi nell’acqua

Oggi ti sballottano
Acque meno tranquille
Ti accanisci e fluttui
Ma l’amore dov’è?
L’ambizione ha le sue leggi
L’ambizione è un culto
Vuoi che la tua voce
Domini il tumulto
Vorresti che ti amassero
Un po’ come un eroe
Ma chi saprebbe
Fare cerchi nell’acqua come te?

Con tutti quei testimoni
Che vuoi portarti dietro
Potrebbero benissimo,
Davanti ai tuoi cerchi nell’acqua,
Prenderti per l’idiota
L’idiota del paese
Che è restato là
A far cerchi nell’acqua
A far cerchi nell’acqua

 

 

 

Parole Pierre Barouh
Musica: Raymond Le Sénéchal
Pubblicata da Françoise Hardy nell'album del 1967 "Ma Jeunesse Fout Le Camp"

 

 

 

Note

     
 

Discografia completa di Françoise Hardy: http://www.geroki.de

 

La canzone è stata utilizzata per la colonna sonora di "Vivere per vivere" di Claude Lelouch e anche, molti anni dopo, per il film "L'ultimo bacio" di Gabriele Muccino.

 

Un po' diversa la versione italiana di Memo Remigi

 

Cominciavi così coi tuoi primi perché
sulla riva dell’acqua che cantava per te
tra i discorsi del vento e la tranquillità
di un canale tra i campi e il mulino che va
era il tuo passatempo quando stavi laggiù
far dei cerchi nell’acqua non chiedevi di più
oggi invece non senti quella tranquillità
devi stringere i denti per restare in città
l’ambizione è il tuo credo e per lei sottostai
alla legge precisa di non cedere mai

Ma la riva è lontana più di quello che sai
e i tuoi cerchi nell’acqua non vi arrivano mai
ogni giorno una prova che vuoi vincere tu
e la sera ti trova a non ridere più
e ti assalgono dubbi per la vita che fai
e per quello che hai dato contro quello che hai
e aspettando un amore con qualcosa di più
a far cerchi nell’acqua non rimani che tu
è importante però che tu resti così
come quello di ieri ben lontano di qui
coi discorsi del vento e la tranquillità
di un canale tra i campi e il mulino che va

Ma la gente che vede come vivi anche tu
forse forse non crede che sei sempre laggiù
e la gente sorride per la vita che fai
ma i tuoi cerchi nell’acqua non finiscono mai
non finiscono mai

     

© Note Musica & Memoria 2008 / Testo originale riprodotto per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

CONTATTO

DISCLAIMER

HOME