Musica & Memoria / Gli alberi sono alti - Angelo Branduardi

Angelo Branduardi - Gli alberi sono alti

MENU

HOME

 

Gli alberi sono alti, le foglie crescon verdi
Da quanto tempo non vedevi il tuo amore,
da tanto, ed oggi è tornato tutto solo:
è giovane ma crescerà.

Padre, o padre, mi hai fatto un grave torto
mi hai dato in moglie a chi è poco più di un bimbo,
ha quindici anni ed io già quasi venti:
è giovane ma crescerà.

Figlia, o figlia, non ti ho mai fatto torto,
ti ho dato in moglie al figlio di un signore,
il tuo bambino sarà ricco e rispettato:
è giovane ma crescerà.

Padre, o padre, domani sarò sola,
lo manderanno lontano un anno ancora,
e al suo ritorno avrà un figlio a lui straniero:
è giovane ma crescerà.

Ieri al mattino seduta al tuo balcone
spiavi i ragazzi giocare per la strada,
il tuo vero amore di loro era il più bello:
è giovane ma crescerà.

Un anno dopo aveva preso moglie,
il tempo passa ed è padre di un bambino,
il tempo corre ed il tuo fior sulla sua tomba:
è giovane ma crescerà.

 

Note

 
Testo di Angelo Branduardi, trasposizione in italiano, sostanzialmente fedele all'originale, del brano tradizionale inglesedi epoca medievale The Trees They Do Grow High, una bellissima ballata ed una delle più intense interpretazioni del gruppo folk-rock inglese The Pentangle. Pubblicata dal musicista milanese nel suo secondo album, La Luna, nel 1975.

Sul folk inglese vedi anche: Fairport Convention, Steeleye Span, Traffic (John Barleycorn Must Die)

 

Ads by Google

Musica & Memoria 2003 / Testo originale di A.Branduardi, riprodotto per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

CONTATTO

DISCLAIMER

HOME