Igor Mann e i Gormanni - Il vagabondo (A Big Time Operator)

HOME

MENU

   

Metterò le scarpe della festa
staccherò dal muro la chitarra
chiuderò la porta a chiave
scenderò le vecchie scale
uscirò nel sole del mattino

Me ne andrò a piedi per i campi
sentirò l'odore della terra
mangerò le mele acerbe
e berrò alle sorgenti
dormirò all'ombra delle piante

Non lascerò niente dietro di me
niente che valga la pena
nessuno ha bisogno di me
così come sono
nessuno
e allora ...

Suonerò per chi ha le mani sporche
suonerò per chi la sera è stanco
suonerò per i bambini
suonero per le ragazze
suonerò per chi non è che un uomo
per me

Nessuno mi ha mai sognato
sono un uomo
e tanto vale che sia solo
i sogni miei non li ha voluti mai nessuno
e me li tengo per me
per me
per me
solo per me
per me
solo per me

(Testo italiano di L.Medini)

 

 

 

A Big Time Operator (Zoot Money & Big Roll Band)

 

 

I started off a newsboy on a paper
For a time I worked in an elevator
But all the time I knew that later
I would be a higher rater
Finally, a big time operator

 

For a while I drove an excavator
(yes I did)
Then I became a wine and brandy waiter
A builder, then a decorator
Later on, an estimator
I`m gonna be a big time operator

 

(Oh ya got to believe in me)

 

I took a job as an airline navigator
Then I became a crime investigator
(yes I did)
For a time, a commentator
Then I was an administrator
I`m gonna be a big time operator
(yeah yeah yeah yeah)

 

Well dont you know I`m gonna be in the big time baby
A big time operator
I`ll have a whole lotta people workin` for me
Gonna have a chauffeur
An upstairs maid
Big limousine
Racing sports car
50 foot yacht
Race horses

 

I`m gonna give new meaning to the word `big`
A big time operator now now

 

(Tony Colton, Ray Smith)

 
   

Note

 

Ottima versione del gruppo di Igor Mann di un brano R&B del gruppo inglese di George Bruno (Zoot) Money, cantante e tastierista inglese di origini italiane, con la sua Big Roll Band. A cavallo tra blues e R&B, aveva suonato anche con Alexis Korner e nella sua band per un periodo il chitarrista era Andy Summers, una quindicina d'anni dopo uno dei tre Police. Big Time Operator era stato il loro grande successo commerciale, un brano comunque originale e dal tiro formidabile.

Come esecuzione la cover del gruppo novarese guidato da Igor Mann regge bene il confronto, anzi la grinta di Igor anche se a volte può apparire un poco ingenua è più efficace, su questo tema musicale incalzante. Anche il testo italiano non è male, racconta una storia dalle parti dei beatnik ma che parla anche di chiunque volta decisamente pagina nella sua vita. Nessuna relazione però con il testo originale. La espressione Big Time Operator definisce una persona che pensa in grande, che fa grandi affari. E' l'obiettivo che spavaldamente si pone il protagonista del brano inglese, anche se sembra molto lontano dal poterlo raggiungere. Praticamente antitetico.

Singolo 45
Il vagabondo / E se noi (Polydor nh 59803 - 1967)

Vedi anche: I complessi beat e le cover in italiano dei successi stranieri.

 

© Musica & Memoria Marzo 2013 / I testi degli autori citati sono riprodotti per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

DISCLAIMER

HOME
ENGLISH