Lio - Amoureux solitaires (1980)

HOME

MENU

 

Eh toi, dis-moi que tu m'aimes
Même si c'est un mensonge
Et qu'on n'a pas une chance
La vie est si triste
Dis-moi que tu m'aimes
Tous les jours sont les mêmes
J'ai besoin de romance

Ehi tu, dimmi che mi ami
Anche se è una bugia
E non c'è nessuna chance
La vita è così triste
Dimmi che mi ami
Tutti i giorni sono uguali
Ho bisogno di romanticismo

Un peu de beauté plastique
Pour effacer nos cernes
De plaisir chimique
Pour nos cerveaux trop ternes
Que nos vies aient l'air
D'un film parfait

Un po' di bellezza plastica
Per cancellare le nostre occhiaie
(Un po') di piacere chimico
Per i nostri cervelli ottusi
Lascia che le nostre vite sembrino
Quelle di un film perfetto

Eh toi, dis-moi que tu m'aimes
Même si c'est un mensonge
Puisque je sais que tu mens
La vie est si triste
Dis-moi que tu m'aimes
Oublions tout nous-mêmes
Ce que nous sommes vraiment

Ehi tu, dimmi che mi ami
Anche se è una bugia
Perché lo so che stai mentendo
La vita è così triste
Dimmi che mi ami
Dimentichiamoci di noi stessi
Di quello che siamo veramente

Amoureux solitaires
Dans une ville morte
Amoureux imaginaires
Après tout qu'importe
Que nos vies aient l'air
D'un film parfait

Amanti solitari
In una città morta
Amanti immaginari
In fondo cosa importa?
Lascia che le nostre vite sembrino
Quelle di un film perfetto

Amoureux solitaires
Dans une ville morte
Amoureux imaginaires
Après tout qu'importe
Que nos vies aient l'air
D'un film parfait

Amanti solitari
In una città morta
Amanti immaginari
In fondo cosa importa?
Lascia che le nostre vite appaiano
Quelle di un film perfetto

Eh toi, dis-moi que tu m'aimes
Même si c'est un mensonge
Et qu'on n'a pas une chance
La vie est si triste
Dis-moi que tu m'aimes
Tous les jours sont les mêmes
J'ai besoin de romance

Ehi tu, dimmi che mi ami
Anche se è una bugia
E non c'è nessuna chance
La vita è così triste
Dimmi che mi ami
Tutti i giorni sono uguali
Ho bisogno di romanticismo

Un peu de beauté plastique
Pour effacer nos cernes
De plaisir chimique
Pour nos cerveaux trop ternes
Que nos vies aient l'air
D'un film parfait

Un po' di bellezza plastica
Per cancellare le nostre occhiaie
(Un po') di piacere chimico
Per i nostri cervelli ottusi
Lascia che le nostre vite sembrino
Quelle di un film perfetto

Eh toi, dis-moi que tu m'aimes
Même si c'est un mensonge
Puisque je sais que tu mens
La vie est si triste
Dis-moi que tu m'aimes
Oublions tout nous-mêmes
Ce que nous sommes vraiment

Ehi tu, dimmi che mi ami
Anche se è una bugia
Perché lo so che stai mentendo
La vita è così triste
Dimmi che mi ami
Dimentichiamoci di noi stessi
Di quello che siamo veramente

Amoureux solitaires
Dans une ville morte
Amoureux imaginaires
Après tout qu'importe
Que nos vies aient l'air
D'un film parfait

Amanti solitari
In una città morta
Amanti immaginari
In fondo cosa importa?
Lascia che le nostre vite sembrino
Quelle di un film perfetto

 

Note

Una canzone deliziosa e maliziosa, cantata in un delizioso francese da una giovane e deliziosa cantante di nome Lio, non poteva che essere un successo negli anni '80 che si affacciavano e che non vedevano l'ora di gettarsi alle spalle i pesanti anni '70 nei quali bisognava essere per forza impegnati. Magari a ragione, ma ogni tanto bisogna staccare. La cantante non era francese e neanche belga (uscita ufficiale) ma portoghese (Vanda Maria Ribeiro Furtado Tavares de Vasconcelos!) e l'autrice del testo Ellie Medeiros era uruguaiana (la musica elettronica, efficacissima al primo ascolto, del musicista francese Denis Quilliard in arte Jacno) ma non fa nulla, la sua interpretazione finto ingenua in perfetto francese e il video in cui la interpretava solo col suo pigiamino indosso, come se queste fossero sue riflessioni notturne, conquistavano al primo ascolto e al primo video clip. Successo mondiale, disco di platino e, diciamolo, un ascolto che non stanca mai, la musica non è prevedibile come sembra e anche il testo, come si legge nella traduzione, è profeticamente allusivo a molte deviazioni che avremmo conosciuto negli anni '80 e per niente banale.
Singolo pubblicato in Francia da Ariola nel 1980 e in Italia nel 1981.

 

© Musica & Memoria Febbraio 2022 / Testo originale di Ellie Medeiros riprodotto per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

CONTATTI

HOME