Mamy Blue (Ivana Spagna / Johnny Dorelli / Dalida)

INDICE

HOME

 

Oh Mamy, Mamy
Dove sei Mamy
Oh Mamy, Mamy, Mamy blue
Oh Mamy blue

Finestre chiuse sulla via
ha spento gli occhi casa mia
E da che parte andrò non so / Più
A sedici anni ero già
Ferita dalla realtà
E mi sentivo sempre più / Giù

Oh Mamy
Oh Mamy, Mamy
Dove sei Mamy
Oh Mamy, Mamy, Mamy blue
Oh Mamy, Mamy blue, oh Mamy blue

Trovavo sempre in braccio a te
Risposta a tutti i miei perché
Ma adesso non risponderai / Più
Incontro al mio destino andrò
La direzione non la so
Il primo treno e salirò / Su

Oh Mamy
Oh Mamy, Mamy blue, oh Mamy blue
Oh Mamy, Mamy
Oh Mamy, oh Mamy, Mamy blue
Oh Mamy blue
Dove sei Mamy

Oh Mamy, oh Mamy, Mamy blue, oh Mamy blue
Oh Mamy, Mamy, Mamy blue
Oh Mamy, Mamy blue
Oh Mamy blue

Un giorno tu m'hai detto sai
Col primo amore te ne andrai
E invece sei fuggita tu
Tu
Finestre chiuse sulla via
Ha spento gli occhi casa mia
Neanche io ci tornerò
Più

Oh Mamy
Oh Mamy, Mamy blue, oh Mamy blue
Oh Mamy
Oh Mamy, Mamy blue, oh Mamy blue
...
 

Versione inglese (Pop Tops)

 

I may be your forgotten son
Who wandered off at twenty one
It's sad to find myself at home
And you, you are not around

If I could only hold your hand
And say I'm sorry yes I am
I'm sure you really understand
Oh Ma, where are you now.

(Oh mammy
Oh mammy - mammy - blue
Oh mammy - Blue)

The house we shared upon the hill
Seems lifeless but it's standing still
And memories of my childhood fill
My mind
Oh mammy mammy mammy.

I've been through all the walks of life
Seen tired days and lonely nights
And now without you by my side
I'm lost
How will I survive.

I need you mammy, mammy  (Oh mammy)
Oh mammy, You never miss the water 'til the well run dry (Oh mamy)
Oh mammy, I guess I'll always be your grownup child (Oh mamy)
Oh mammy, I need your shoulder to pray if I ever cry  (Oh mamy)
Oh mammy, I need your warm embrace and your comfort and smile (Oh mamy)
Oh mammy, If only you could see or hear my voice cry (Oh mammy)
Oh mammy
Oh mammy - mammy - blue
Oh mammy - Blue

 

Note: La storia e gli autori

 
 

Presentiamo una approfondita ricerca di Ignazio Sulis sulla storia di queste famosa canzone.


La prima versione di Mamy Blue
In rete circolano varie notizie contrastanti circa l’attribuzione come prima registrazione della canzone Mamy Blue. Visto il dilagare di voci che hanno il solo scopo di distorcere le notizie, probabilmente per un fine meramente speculativo, o solamente per leggerezza e inconsistenza nella divulgazione di dati, ho cercato di fare un minimo d’ordine almeno sugli aspetti essenziali e voglio accennare qualche piccola ma importante considerazione.

Il brano è stato composto e scritto col testo in francese nel 1970, dal compositore e paroliere francese Hubert Giraud (Adrien Yves Hubert Giraud), così come confermato alla SIAE;
quindi questo dato non può essere truccato, o manipolato. (vedi sotto estratto SIAE).

Autori ed Editori

Qualifica

Codice IPI 

GIRAUD HUBERT YVES ADRIEN

Compositore e Autore (CA)

00011974101

A “contendersi “questo primato come primo esecutore, escludendo le versioni strumentali del brano “Mamy Blue”,avvenute tutte nel 1971, per il quale esistono diversi performers e ripreso in varie lingue:- francese, italiano, inglese, tedesco, spagnolo e altri…, ma i più discussi rispettivamente sono:
La cantante francese Nicoletta (Nicole Fernande Grisoni-Chappuis). Versione francese (testo di Giraud) del 1971

  • La cantante italiana Ivana Spagna (disco d’esordio). Versione italiana (testo di H.Pagani) del settembre 1971. (In Wikipedia si afferma che questa versione sia stata la prima registrata).
  • Il cantante italiano Johnny Dorelli. Versione italiana (testo di H.Pagani), del 1971
  • La cantante italo-francese Dalida. Versione italiana(testo di H.Pagani) del 1971.
  • Il cantante libanese Ricky Shayne. Versione tedesca (testo di Weigel). Versione Inglese (testo di Phil Trim), del 1971.
  • Il cantante francese Joël Daydé. Versione inglese (testo di Phil Trim) del 1971.
  • Il gruppo spagnolo Los Pop Tops. Versione inglese (testo di Phil Trim) del 1971 . Versione spagnola (testo di Gefingal - Germán Luis Bueno Brasero ) del 1971. Questo gruppo registrò la prima versione inglese di Mamy Blue.

L’autore del testo inglese come già visto è Phil Trim (Theophilus Philip Trim), un cantante nativo di Trinidad y Tobago, famoso per essere stato la voce solista del gruppo spagnolo “Los Pop Tops”.

Da mettere in evidenza è che in Wikipedia si afferma "La canzone è stata scritta originariamente con testi francesi nel 1970 dal veterano cantautore francese Hubert Giraud, il quale ha concepito la canzone nella sua auto in attesa di poter uscire fuori da un ingorgo di una strada urbana parigina e avrebbe completato la sua demo nel giro di pochi giorni", Forse in Wikipedia non si sono accorti di una incongruenza, continuando a dichiarare: "Dopo quattro mesi la prima versione registrata di "Mamy Blue" è stata eseguita con testi italiani da Ivana Spagna,  segnando con questo brano il debutto discografico della cantante".
Un osservatore qualsiasi, si accorgerebbe che non c’è consistenza nell’affermare che quattro mesi dopo la composizione (che è del 1970), avvenne la prima versione registrata di Mamy Blue e che venne eseguita con testo italiano da Ivana Spagna. Se si voleva intendere che questa versione, con testo italiano, fosse la prima registrazione fatta in Italia può anche starci, ma arriviamo ad evidenziare l’errore di Wikipedia.

Se la composizione di Mamy Blue come già detto è del 1970, anche se non si fa riferimento al mese, ma per assurdo diciamo che sia di Dicembre 1970, quindi quattro mesi più tardi, ossia in Aprile, c’è stata la registrazione di Mamy Blue di Ivana Spagna. Altro fatto certo è che Il disco 45 giri d’esordio della cantante italiana Ivana Spagna, risulta che sia stato pubblicato in Settembre del 1971, ossia nove mesi dopo la composizione, come si evince dai dati della Discografia Nazionale. La data più o meno esatta si può desumere anche dalla discografia della Dischi Ricordi osservando che prima del disco di Ivana Spagna c’è quello di Donatello, che è datato 6 Settembre 1971.

Altra considerazione di un dato inconfutabile sta nel testo originale che è francese e che un abbozzo sulla storia di come sia nata la canzone, naturalmente presa a beneficio d’inventario, si trova qui.

Conclusione: La prima registrazione di Mamy Blue, sembrerebbe a questo punto attribuibile alla cantante francese Nicoletta. Se poi si vuole attribuire questo primato al gruppo spagnolo Los Pop Tops solo perché ebbe maggior successo, questa affermazione è comunque incoerente.

Altra notizia inconsistente divulgata da Wikipedia è che il brano Mamy Blue venne venduto dall’autore francese Hubert Giraud nel 1971 ad Alain Milhaud, produttore francese con sede in Spagna e gestore del gruppo Pop Tops, acquisendone i diritti della canzone Mamy Blue. Resta evidente che ciò che si afferma in Wikipedia non ha sufficientemente valore, visto che i credit appartengano solamente a Hubert Giraud, come su descritto (vedi estratto SIAE).
 

 

© Musica & Memoria Marzo 2014 / Ricerche e note di Ignazio Sulis

CONTATTO

HOME