Musica & Memoria / Mrio Quintana - E que vale a pena!

Mrio Quintana - E que vale a pena!

HOME

MENU

 

Quero sempre poder ter um sorriso estampando em meu rosto,

Vorrei poter avere sempre un sorriso sul mio viso,

mesmo quando a situao no for muito alegre...

anche quando la situazione non  molto allegra...

E que esse meu sorriso consiga transmitir paz para os que estiverem ao meu redor.

E che questo mio sorriso riesca a trasmettere pace a tutti quelli che mi sono accanto.

Quero poder fechar meus olhos e imaginar algum... e poder ter a absoluta certeza

Vorrei poter chiudere i miei occhi ed immaginare qualcuno... e poter avere l'assoluta certezza

de que esse algum tambm pensa em mim quando fecha os olhos,

che anche questo qualcuno mi pensa quando chiude gli occhi,

que fao falta quando no estou por perto...

che gli manco quando non gli sono vicino...

Quero poder Ter a liberdade de dizer o que sinto a uma pessoa,

Vorrei poter avere la libert di dire quello che sento a una persona,

de poder dizer a algum o quanto ele especial e importante para mim.

di poter dire a qualcuno quanto speciale e importante per me. 

Sem Ter de me preocupar com terceiros...

Senza dovermi preoccupare con una terza persona... 

Sem correr o risco de ferir uma ou mais pessoas com esse sentimento

Senza il rischio di ferire una o pi persone con questo sentimento

Quero, um dia, poder dizer s pessoas que nada foi em vo...

Vorrei, un giorno, dire alle persone che nulla   passato invano...

Que o amor existe, que vale a pena se doar s amizades, as pessoas

Che l'amore esiste, che vale la pena donarsi alle amicizie, alle persone

Que a vida dela sim, e que a vida bela sim,

Che la vita sua s, e che la vita bella s

E que eu sempre dei o melhor de mim ...

E che ho sempre donato il meglio di me...

E que vale a Pena! "

E che ne vale la pena!

 

Note

Il poeta brasiliano Mrio Quintana (1906 - 1993) uno dei principali esponenti della poesia contemporanea del paese sudamericano. Nato ad Alegrete, Rio Grande del Sul, poeta di esordio tardivo con un libro di sonetti, A rua dos calaventos (1940), che lo rileva versificatore gi maturo, di un'ascendenza simbolista che rimarr per sempre come tratto fondamentale della sua formazione. Su questa si innester l'esperienza modernista, con note di un Surrealismo venato di trepida malinconia e di pudico autobiografismo. Le Poesias del 1961 riuniscono i libri precedenti, tra i quali uno dei pi significativi O aprendix de feiticeiro (1950). [Note di Ruy Mar de Olivera]

Traduzione Janaina Truffi  Giugno 2006 - Musica & Memoria / Riproduzione per usi commerciali non consentita

HOME