Paul Young - Love Of The Common People (1982)

HOME

MENU

 

Living on free food tickets
Water in the milk
From a hole in the roof
Where the rain came through
What can you do, hmmm?

Vivere con buoni pasto gratuiti (1)
Acqua nel latte
Da un buco nel tetto
Dove è passata la pioggia
Cosa puoi fare, hmmm?

Tears from your little sister
Crying because she doesn't have
A dress without a patch
For the party to go
But you know she'll get by

Lacrime della tua sorellina
Piange perché non ha
Un vestito senza rammendi
Per la festa
Ma sai che ci riuscirà

'Cause she's living in
The love of the common people
Smiles from the heart
Of a family man

Perché sta vivendo
L'amore delle persone comuni
Sorrisi dal cuore
Di un padre di famiglia

Daddy's gonna buy you
A dream to cling to
Mama's gonna love you
Just as much as she can
And she can

Papà ti comprerà
Un sogno a cui aggrapparsi
La mamma ti amerà
Più che potrà
E lei può

It's a good thing
You don't have bus fare
It would fall through the hole
In your pocket and you'd lose it
In the snow on the ground
You got to walk into town
To find a job

È una buona cosa
Non hai i soldi per l'autobus
Cadrebbero attraverso il buco
(che hai) in tasca e li perderesti
Nella neve a terra
Devi andare a piedi in città
Per trovare un lavoro

Tryin' to keep your hands warm
When the hole in your shoe
Let the snow come through
And chill you to the bone
Somehow you'd better go home
Where it's warm

Cercando di mantenere le mani al caldo
Quando il buco nella scarpa
Lascia passare la neve
E ti gela fino alle ossa
In ogni modo è meglio che vai a casa
Dove fa caldo

Where you can live in
The love of the common people
Smile from the heart
Of a family man

Dove puoi vivere
L'amore delle persone comuni
Un sorriso dal cuore
Di un padre di famiglia

Daddy's gonna buy you
A dream to cling to
Mama's gonna love you
... And she can

Papà ti comprerà
Un sogno a cui aggrapparsi
La mamma ti amerà
...E lei può

Living on a dream ain't easy
But the closer the knit
The tighter the fit
And the chills stay away
'Cause we take 'em in stride
For family pride

Vivere dentro un sogno non è facile
Ma più il maglione è vicino (a noi)
Più la taglia è giusta
E più lontani stanno i brividi
Perché affrontiamo le avversità con un sorriso
Per orgoglio familiare

You know that faith
Is your foundation
With a whole lot of love
And a warm conversation
But don't forget to pray
It's makin' it strong
Where you belong

Tu sai che la fede
È il nostro fondamento
Con immenso amore
E una calda conversazione
Ma senza dimenticare di pregare
Questo rende forte
Il luogo a cui appartieni

And we're living in
The love of the common people
Smiles from the heart
Of a family man

E viviamo dentro
L'amore delle persone comuni
Sorrisi dal cuore
Di un padre di famiglia

Daddy's gonna buy you
A dream to cling to
Mama's gonna love you
Just as much as she can
... And she can

Papà ti comprerà
Un sogno a cui aggrapparsi
La mamma ti amerà
Più che potrà
... E lei può

Yes, we're living in
The love of the common people
Smile's from the heart
Of a family man

Sì, stiamo vivendo
L'amore delle persone comuni
Il sorriso viene dal cuore
Di un padre di famiglia

Daddy's gonna buy you
A dream to cling to
Mama's gonna love you
Just as much as she can

Papà ti comprerà
Un sogno a cui aggrapparsi
La mamma ti amerà
Più che potrà

Living in the love of the common people
Smile's really hard
On a family man

Vivere nell'amore delle persone comuni
Il sorriso è davvero raro
Sul (volto di) un padre di famiglia

Daddy's gonna buy you
A dream to cling to
Mama's gonna love you
Just as much as she can
And she can

Papà ti comprerà
Un sogno a cui aggrapparsi
La mamma ti amerà
Più che potrà
E lei può

Daddy's gonna buy you
A dream to cling to
Mama's gonna love you
Just as much as she can
... And she can

Papà ti comprerà
Un sogno a cui aggrapparsi
La mamma ti amerà
Più che potrà
... E lei può

Autori: John David Hurley / Ronnie Stephen Wilkins

Note

   
 

Il ritmo altalenante, la linea di basso avvolgente, il battito della batteria in levare, a qualcuno negli anni '80 questa canzone, che appartiene di diritto alla colonna sonora degli anni '80, tra le più rappresentative senza dubbio, avranno fatto venire qualche sospetto. Ebbene sì, sembrava proprio un reggae, e lo era, riprendeva in pieno un reggae del 1970 interpretato dal cantante giamaicano Nicky Thomas, buon successo in UK.

 

Ma la storia di questa efficacissima canzone e del suo ritmo ipnotico era cominciata ancora prima, nel 1967, quando una coppia di autori già con diversi successi all'attivo (John David Hurley e Ronnie Stephen Wilkins, loro era la celebre "Son Of A Preacher Man" di Dusty Springfield) l'avevano scritta e composta pensando alle difficoltà delle persone comuni che avevano incontrato nei loro viaggi, e al loro ottimismo nonostante tutto.
Le prime esecuzioni non avevano però affatto un arrangiamento reggae (al quale gli autori avevano probabilmente pensato) ma country e country vecchio stile, quello del quartetto vocale (bianco) The Four Preps, prima pubblicazione su disco. A seguire una versione country più grintosa da Waylon Jennings e poi quella di un gruppo folk rock USA, The Winstons, non troppo lontana da quella che conosciamo, del 1969, un anno prima di Nicky Thomas. Poi è arrivato Paul Young nel 1982 con una interpretazione sicuramente molto valida, e il grande successo che sappiamo. Ma c'è anche di meglio: la versione di Bruce Springsteen con la Session Band delle Seeger Sessions. Ma siamo arrivati nel frattempo nel 2006.

 

(1)

Fa riferimento a interventi per il contrasto alla povertà che erano stati adottati negli USA a metà degli anni '60. Tutta la canzone come si vede è un resoconto realistico delle difficoltà delle persone comuni, delle famiglie in condizioni di povertà e alle prese con la difficoltà di trovare lavoro. Difficile immaginare qualcosa più fuori contesto rispetto agli anni '80 del "edonismo reaganiano" e degli yuppie, e anche le esecuzioni dal vivo di Paul Young con le sue coriste non fanno assolutamente nulla per sottolineare o almeno accennare al significato delle parole. Eppure è stato un grande successo non solo da noi (dove nessuno ha fatto caso alle parole, l'inglese era ancora "questo sconosciuto" per molti) ma anche nei paesi di madrelingua. Contraddizioni e misteri degli anni '80.

 
 

Le ultime 4 immagini sono tratte dal video clip originale.

 

Vedi anche: Le playlist Anni '80

© Traduzione Alberto Maurizio Truffi - Dicembre 2019 / Riproduzione del testo originale degli autori citati per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

CONTATTO

HOME