Musica & Memoria / The Supremes - You Cant Hurry Love

The Supremes -  You Can't Hurry Love (1966)

HOME

MENU

 

I need love, love
To ease my mind
I need to find,
find someone to call mine
But mama said:

Ho bisogno d'amore, d'amore
Per liberare dai pensieri la mia mente
Devo trovare,
trovare qualcuno che mi chiami la sua donna
Ma mia madre diceva:

You can't hurry love
No, you just have to wait
She said love don't come easy
It's a game of give and take

"Non puoi metter fretta all'amore
No, ti devi soltanto aspettare"
Lei diceva che l'amore non arriva in modo facile
E' (tutto) un gioco di dare e prendere

You can't hurry love
No, you just have to wait
You got to trust, give it time
No matter how long it takes

"Non puoi metter fretta all'amore
No, ti devi soltanto aspettare
Devi crederci, (devi) dargli il tempo
Non importa quanto ci vorrà"

But how many heartaches
Must I stand, before I find a love
To let me live again
Right now the only thing
That keeps me hangin' on
When I feel my strength, yeah
It's almost gone
I remember mama said:

Ma quante pene d'amore
Devo sopportare prima che io trovi un amore-
Che mi faccia vivere ancora
Come se fosse (questa) la sola cosa
Che mi tiene in piedi?
Quando sento la forza dentro me, sì
E' quasi fatta.
Io ricordo mi madre che diceva:

You can't hurry love
No, you just have to wait
She said love don't come easy
It's a game of give and take

"Non puoi metter fretta all'amore
No, ti devi soltanto aspettare"
Lei diceva che l'amore non arriva in modo facole
E' (tutto) un gioco di dare e prendere

How long must I wait
How much more can I take
Before loneliness will cause my
Heart to break?

Quanto a lungo devo aspettare
Quanto posso sopportare
Prima che la solitudine
Possa spezzare il mio cuore?

No I can't bear to live my life alone
I grow impatient for a love
to call my own
But when I feel that
I, I can't go on
These precious words keeps me hangin' on
I remember mama said:

No, io non posso sopportare di vivere da sola la mia vita
Divento sempre più impaziente di un amore
che possa essere il mio
Ma quando lo sento (arrivare)
Io, io non posso andare avanti
Quelle parole preziose mi bloccano
Ricordo che mia madre diceva:

You can't hurry love
No, you just have to wait
She said love don't come easy
It's a game of give and take

"Non puoi metter fretta all'amore
No, ti devi soltanto aspettare"

Lei diceva che l'amore non arriva in modo facole
E' (tutto) un gioco di dare e prendere

You can't hurry love
No, you just have to wait
She said trust, give it time
No matter how long it takes

"Non puoi metter fretta all'amore
No, ti devi soltanto aspettare"
lei diceva il vero, dagli tempo
Non importa quanto ci vorrà"

No, love, love don't come easy
But I keep on waiting
Anticipating for that soft voice
To talk to me at night
For some tender arms
To hold me tight
I keep waiting
I keep on waiting
But it ain't easy
It ain't easy
But mama said:

No, l'amore non arriva facilmente
Ma io continuo ad aspettare
Immaginando quella dolce voce
Che mi parla di notte
Che mi tende le braccia
per stringermi forte
Io continuo ad aspettare
Continuo ad aspettare
Ma non è facile
Non  facile
Ma mia madre diceva:

You can't hurry love
No, you just have to wait
She said to trust, give it time
No matter how long it takes

"Non puoi metter fretta all'amore
No, ti devi soltanto aspettare
Devi crederci, (devi) dargli il tempo
Non importa quanto ci vorrà"

You can't hurry love
No, you just have to wait
She said love don't come easy
It's a game of give and take

"Non puoi metter fretta all'amore
No, ti devi soltanto aspettare"

Lei diceva che l'amore non arriva in modo facile
E' (tutto) un gioco di dare e prendere

   
 

Ads by Google

Note

Settimo hit #1 USA per le Supremes, che ne collezionarono ben 11 tra il 1964 e il 1967, a partire dal primo grande successo Where Did My Love Go (1964), era l'anno d'oro per il trio vocale di Diana Ross, Florence Ballard e Mary Wilson, il preferito, tra tutti i gruppi e gli interpreti di successo della Tamla Motown, la casa discografica che aveva inventato e imposto nel mondo il "Detroit sound", del capo della ditta Berry Gordy. Un'altra canzone progettata per il successo dagli autori principali della casa, firmata Holland-Dozier-Holland (gli Holland erano due fratelli: Bernie e Eddie) e supportata dalla nuova immagine glamour del trio, con in primo piano la bellezza e la voce sottile, molto pop e poco nera della ormai leader Diana Ross, adatta quindi a tutti i tipi di pubblico. E pensare che si era unita al gruppo vocale R&B originario (The Primettes, un quartetto vocale) pochi anni prima, nel 1959, quando aveva 15 anni, solo perché era una compagna di classe di Mary Wilson, che a sua volta era la migliore amica di Florence Ballard, che potremmo considerare la fondatrice del gruppo vocale femminile tra i più celebri della storia della musica. Ancora poco e avrebbe iniziato la sua lunga carriera solistica.

La canzone però non era pop, era un R&B trascinante seppur molto accessibile, mai dimenticato e ripreso infinite volte. Anche in un bel momento del film francese del 2014 "Pas son genre" (Sarà il mio tipo?) con la bravissima attrice belga Emile Duquenne.

Nella foto in alto le Supremes nel 1966, da sinistra Florence Ballard, Mary Wilson e Diana Ross. Qui sopra l'anno prima, nel 1965, sempre nello stesso ordine: Ballard, Wilson e Ross. Avevano rispettivamente 22, 21 e 21 anni. Ballard, in pratica la fondatrice del gruppo, avrà purtroppo la carriera più breve, per la prematura scomparsa nel 1976 a 32 anni, dopo l'uscita dal gruppo e le difficoltà di ritrovare un suo posto nel mondo della musica.

Ads by Google

Riproduzione del testo originale per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

© Traduzione e commenti Alberto Maurizio Truffi Dicembre 2016

CONTATTO

HOME

Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.