Almost Famous - Cameron Crowe (2000)

ENGLISH

HOME

MENU

 

Il film autobiografico di Cameron Crowe, premio Oscar 2001 per la migliore sceneggiatura, tradotto in italiano in modo un po’ troppo letterale come “Quasi famosi” (dovrebbe essere "Sulla via del successo" o qualcosa del genere), racconta la storia vera dello stesso autore, appassionato di musica rock e giornalista in piccole fanzine di San Diego, che riesce un po’ per caso e un po’ bluffando a scrivere, ancora giovanissimo, sulla più diffusa rivista rock, cioè Rolling Stone, come giornalista al seguito del tour americano di un complesso in ascesa.

 

     

Storia / Personaggi e interpreti / Colonna sonora commentata / Immagini dal film / Colonna sonora del CD / Sceneggiatura

     

La storia

 

La vicenda si svolge all’inizio degli anni ’70, nel 1973 per la precisione, quindi in uno dei periodi più creativi e fecondi per la musica rock.

Nella realtà Crowe seguì il tour dei Led Zeppelin, allora già famosi in Europa ma che ancora dovevano affermarsi in USA, nel film invece si preferisce ricorrere ad una band di fantasia, chiamata Stillwater, il che consente di inserire liberamente alcuni caratteri tipici di molte band, come il cantante che vorrebbe essere leader ma non ha sufficiente carisma, il chitarrista talentuoso ma un po’ presuntuoso e che tende a spaccare il gruppo perché si sente superiore agli altri, il manager amico d’infanzia ma inadeguato per il grande salto nello show business ecc.

Tra l’altro è esistito nella realtà un complesso USA di breve fama nell’ambito rock FM, che si chiamava Stillwater, ma si tratta quasi sicuramente di una coincidenza e non di una citazione.

L’altro elemento del film sono i, e soprattutto le, groupie, “imbucati” diremmo noi, che seguono il tour fornendo il necessario contorno di divertimento sregolato, così tipicamente anni ’70. Su questo versante il film costruisce la storia più profonda, cioè la fascinazione precoce del protagonista per la malinconica e mutevole Penny Lane (Kate Hudson, figlia dell’attrice Goldie Hawn e compagna nella vita di un musicista rock, Robinson dei Black Crowes), sorta di disincantata Alice nel paese delle meraviglie della musica e della libertà. Notevole interpretazione e nomination all’Oscar come migliore attrice non protagonista.

Il film è comunque molto misurato nel descrivere l’epoca, non cade in sottolineature eccessive ma neanche in un eccesso di effetto nostalgia, che fa vedere tutto rosa e perfetto il bel tempo andato. Oltre a tutto non sembra neanche un tempo lontano (anche se anagraficamente lo è, più di 25 anni) perché sia il genere di musica, sia gli abiti, il clima e il costume, sono rientrati più volte nel flusso delle mode e sono stabilmente presenti tuttora (pantaloni a zampa d’elefante, top, accessori etnici e orientali e, per quanto riguarda la musica, rock-blues scarno proposto ora dai Black Crowes, o dai Bush, o dai Gathering, o dai tanti gruppi metal che imperterriti ripropongono la musica dei Led Zeppelin, o dagli stessi protagonisti dell’epoca in persona, come Neil Young o Jimmy Page).

 
 Personaggi e interpreti
 

Interprete

Personaggio

Note

Billy Crudup

  Russell Hammond

Il chitarrista e leader degli Stillwater, che diventa nel tempo amico del giovane giornalista William

Frances McDormand

  Elaine Miller

La madre del giovanissimo giornalista, professoressa universitaria e assillante dispensatrice di buon senso. Nota attrice americana, già premio Oscar.

Kate Hudson

  Penny Lane

La leader delle band-aid (tradotto in italiano “le assistenti dei gruppi”, in realtà è un gioco di parole, band-aid vuol dire anche “cerotto” o “soluzione di emergenza”, e poi è stato anche, negli anni ’80, il nome del gruppo “benefico” inventato da Bob Geldolf per sensibilizzare sui problemi del terzo mondo nel Natale del 1984, con la canzone “Do They Know Is Christmas?”). 

Patrick Fugit

  William Miller

Il protagonista, aspirante giornalista musicale e quindicenne in incognito. Esordiente, selezionato dopo un grande numero di provini tra molti aspiranti alla parte.

Jason Lee (I)

  Jeff Bebe

Il cantante (poco carismatico) degli Stillwater.

Philip Seymour Hoffman

  Lester Bangs

Il giornalista esperto (e snob, una specie di Bertoncelli USA, non gli piacciono i Doors e preferisce loro un gruppo “leggero” come i Guess Who), che insegna i primi rudimenti del mestiere al giovane William. Ispirato al noto critico musicale americano Lester Bangs, celebre per il suo approccio anti-conformista e indipendente dalle mode.

Fairuza Balk

  Saphire Loveson

La moglie di Russell

Noah Taylor

  Dick Roswell

 

Anna Paquin

  Polexia Aphrodisia

Un’altra delle groupie, quella mora, che si prende cura in modo particolarmente attento di William.

Jimmy Fallon

  Dennis Hope

 

Zooey Deschanel

  Anita Miller

La sorella di William. Non sopporta la madre e se ne va di casa a 18 anni e un giorno. Ma lascia a William in regalo la sua fantastica collezione di dischi.

Michael Angarano

  William Miller

William bambino.

John Fedevich

  Ed Vallencourt

 

Mark Kozelek

  Larry Fellows

 

 
 Immagini dal film
   

Una piccola selezione di immagini tratte dal film di Cameron Crowe, per aiutare il ricordo e la individuazione dei personaggi. E' facilmente reperibile, soprattutto nella versione inglese con sottotitoli. Per una facile ricerca consigliamo iTunes. Il film si può scaricare e vedere con il link a lato.

 
William Penny Lane Russell
Lester Penny Lane Jeff

Sul pullman Tutti assieme William al lavoro con Russell
... Pretty eyed, pirate smile, you'll marry a music man Ballerina,
you must have seen her dancing in the sand And now she's in me, always with me, tiny dancer in my hand...
William e Polexia Russell alla cena di fine tour Penny Lane alla stessa cena, prima di ...
 

Colonna sonora

 

La colonna sonora, curata dalla compositrice rock Nancy Wilson, già portabandiera del gruppo rock femminile Heart, saccheggia ovviamente con abbondanza il materiale anni ‘70 (è riportato nel seguito l’elenco integrale dei brani utilizzati, oltre 50, naturalmente sono molto di più di quelli contenuti nel CD in vendita con il soundtrack, l’elenco è riportato dopo, sono circa la metà)

Sono presenti naturalmente i campioni rock dell’epoca, i Led Zeppelin, i loro precursori Deep Purple e Who, Simon & Garfunkel, Neil Young, fino a Jimi Hendrix, ai prototipi del metal, cioè i Black Sabbath e, curiosamente, anche gli Yes, poi campioni del progressive rock e quindi molto noti in Italia.

E’ anche ben rappresentato il rock sudista, con gli Allman Brothers, i Lynyrd Skynyrd e i Little Feat, e non mancano altri rappresentati degli anni ’70 (e successivi) meno riconducibili al rock, come Stevie Wonder, o Joni Mitchell, o Elton John (due brani del quale sono usati per i momenti più emozionalmente intensi del film).

Tra i pezzi meno noti ma decisamente caratteristici dell’epoca è sicuramente da citare Something In The Air dei Thunderclap Newman, probabilmente la canzone “anni ‘70” per eccellenza, colonna sonora anche di un film veramente di quegli anni come “Fragole e sangue” (The Strawberry Statement) del 1970. Naturalmente “il qualcosa” che era nell’aria era nientemeno che la rivoluzione (vedere il testo originale tradotto).

Si trattava di un complesso inglese che raggiunse il successo con il loro primo ed ultimo album, Hollywood Dream, del 1969, prodotto da Pete Townshend dei Who, nel quale era appunto contenuto questo pezzo (peraltro già uscito in precedenza come single), grande successo dell’epoca, poi ripreso in decine di cover (per esempio da Tom Petty and The Heartbreakers, David Bowie e Patti Labelle), nel quale suonava appunto il mitico pianista elementare Andy Newman, protagonista dell’assolo alla fine del pezzo, che sembrava un impiegato delle poste perché fino a quella incisione era un impiegato delle poste (e “thunderclap” significa addirittura “rombo di tuono”).

Altra canzone in evidenza è anche la dolce ballata Tiny Dancer di Elton John, trasmessa casualmente dalla radio sul pullman del tour e alla quale si associano nel canto progressivamente tutti, ritrovando la concordia, l'unità e il piacere di stare assieme, dopo la notte di follie, di eccessi e di contrasti nella festa in una villa alla fine del concerto. Una canzone che parla proprio della vita nomade, dei concerti, della solitudine e della folla.

Per la band “costruita in laboratorio” per essere protagonista del film, appunto gli Stillwater, sono stati composti pezzi in stile anni ’70, in stile tra Led Zeppelin e rock-FM, tra cui il motivo conduttore del film “Fever Dog”.

 

Interprete

Canzone

Momento

Simon and Garfunkel

America

La sorella se ne va di casa il giorno in cui diventa maggiorenne. Dice a proposito di America che suona sullo sfondo “questa canzone spiega perché me ne vado”

The Who

Sparks

Il protagonista ancora prepubere prende da sotto il letto gli LP della sorella grande. Ci sono Pet Sounds dei Beach Boys, Get Yer Ya Ya’s Out degli Stones, I Led Zeppelin (II), Blue di Joni Mitchell, Blonde on Blonde di Dylan, Jimi Hendrix, i Cream, e infine, dentro la copertina doppia di Tommy dei Who, un biglietto della sorella “ascoltalo con una candela accesa e vedrai il tuo futuro”. Sparks per inciso significa “Scintille”. William mette sul giradischi il 33 giri, con la candela accesa, e intuisce la sua via.

Todd Rundgren

It Wouldn't Have Made Any Difference

 

Yes

I've Seen All Good People: Your Move

 

The Beach Boys

Feel Flows

 

Jethro Tull

Teacher

Il brano che si sente in sottofondo durante i ripetuti tentativi del giovane Miller di entrare ad un grande concerto come giornalista accreditato, dall'accesso riservato agli addetti ai lavori. Curiosa incongruenza, il gruppo del concerto annunciato nel film è quello dei Black Sabbath.

Stillwater

Fever Dog

Il primo brano del gruppo immaginario, che nel concerto di cui sopra fanno da complesso spalla dei Black Sabbath.

Rod Stewart

Every Picture Tells A Story

L’arrivo al primo albergo di musicisti, pieno di giovani fan in cerca di autografi, o almeno di un contatto visivo.

The Seeds

Farmer

 

The Allman Borthers Band

One Way Out

Inizio del tour, il pullman con i musicisti e il giovane giornalista, per la prima volta on the road.

Lynyrd Skynyrd

Simple Man

 

Joni Mitchell

River

In sottofondo al primo fatidico incontro tra Russell e Penny Lane

Thunderclap Newman

Something In The Air

Cantata in sottofondo nelle stanze del secondo albergo, con accompagnamento di chitarra

Led Zeppelin

That's The Way

 

Stillwater

Love Comes And Go

Il concerto che certifica il successo, il momento esaltante degli Stillwater, in pratica un breve medley. (Qui alcune scene sono state tagliate, l’estratto del concerto doveva essere più lungo). Dopo questo concerto Russell si ubriaca e si butta nella piscina in una festa di ragazzi.

Elton John

Tiny Dancer

Cantata in coro in pullman, dopo l’episodio della piscina, ritorna cantando l'armonia.

Nancy Wilson

Lucky Trumble

Composta appositamente, tema conduttore

David Bowie

I'm Waiting For The Man

Arrivo all’albergo delle celebrità, il divo Bowie viene avvistato dai fan dopo i meno noti Stillwater e tutti corrono da lui.

Cat Stevens

The Wind

Penny Lane tutta sola accenna passi di danza sul palco dopo il concerto di grande successo degli Stillwater.

Clarence Carter

Slip Away

 

Elton John

Mona Lisa's and Mad Hatters

Altro momento intenso. Sono arrivati all'ultima data, a New York, e Penny Lane è abbandonata, praticamente ceduta ad un altro gruppo. Gli Stillwater cenano assieme per festeggiare, Russell è con la moglie, Miller viene a sapere che qualcosa non va e corre a salvare Penny Lane in albergo da un eccesso di pillole.

Led Zeppelin

Tangerine

 

Iggy Pop

Search and Destroy

 

Black Sabbath

Sweet Leaf

 

Eric Carmen & The Raspberries

Go All the Way

 

Led Zeppelin

Misty Mountain Hop

 

The Chipmunks

The Chipmunk Song

La canzone di Natale che va in sottofondo nei titoli di testa.

Yes

Roundabout

 

Led Zeppelin

Bron-yr-aur

 

Pete Droge

Small Time Blues

 

Stillwater

Hour of Need

Le canzoni cantate dal gruppo del film nei vari concerti.

Black Sabbath

Paranoid

Uno dei brani che si ascoltano in sottofondo durante il primo concerto al quale William tenta di accreditarsi.

Led Zeppelin

The Rain Song

 

Neil Young

Everbody Knows This Is Nowhere

Il classico brano country-rock di Neil Young che dà il titolo al suo primo album solista. nella sceneggiatura viene nominata invece Cinnamon Girl.

Fleetwood Mac

Future Games

 

Guess Who

Albert Flasher

Citata da Lester Bangs durante una delle sue "lezioni" al giovane William che vuole diventare critico musicale.

Stillwater

Love Thing

Altra canzone degli Stillwater che si ascolta in uno dei loro concerti.

Deep Purple

Burn

 

Stillwater

You had to be there

Altra canzone degli Stillwater che si ascolta in uno dei loro concerti.

Steely Dan

Reeling in the Years

 

Bloodwyn Pig

Dear Jill

 

Jimi Hendrix

Voodoo Child

 

Clarence Carter

Slip away

 

Free

Wishing well

 

Stevie Wonder

My Cherie Amour

La canzone romantica parte in sottofondo mentre William osserva preoccupato il dottore e l'infermiera che prestano soccorso a Penny Lane nella sua stanza d'albergo nelle fasi finali del film.

MC5

Looking at you

E' in trasmissione nella radio di Lester Bangs durante la prima telefonata del giovane William ormai accreditato al suo mentore, per chiedere aiuto e consiglio, subito dopo l'arrivo al primo albergo del tour.

Neil Young

Cortez the Killer

 

Brenton Wood

The Oogum Boogum Song

 

Little Feat

Easy to slip

 

Buddy Holly

Peggy Sue

Il classico del rock 'n roll che Russell inizia a canticchiare per sdrammatizzare la situazione dopo la prima turbolenza che incontra l'aereo della band in volo.

Chicago

Colour My World

Titoli di coda (le Polaroid di Penny Lane)

 
 Soundtrack – CD
 

Rod Stewart

Every Picture Tells A Story

Led Zeppelin

Tangerine

Led Zeppelin

That's The Way

Neil Young

Everybody Knows This Is Nowhere

Neil Young

Cortez The Killer

David Bowie

Waiting For The Man –

Led Zeppelin

Misty Mountain Hop

Allman Brothers Band

One Way Out

Clarence Carter

Slip Away

Elton John

Tiny Dancer

cast (Thunderclap Newman)

Something In The Air

Simon & Garfunkel

America

The Who

Sparks

Stillwater

Fever Dog

Led Zeppelin

The Rain Song

Led Zeppelin

Bron-Y-Aur

Little Feat

Easy to Slip

Beach Boys

Feel Flows

Joni Mitchell

River

Elton John

Mona Lisa and Mad Hatters

Yes

Roundabout

 Yes

I've Seen All Good People

 Brenton Wood

The Oogum Boogum Song

 
 Script
 

E' possibile leggere la sceneggiatura di questo film con i dialoghi completi qui. Se non fosse più disponibile, contattateci.

 

Ads by Google


 

 © Alberto Maurizio Truffi 2001 / 2002 / 2005 / 2007 (immagini) - Musica & Memoria

CONTATTO

HOME