Scarborough Fair

MENU

HOME

 

Il brano, uno dei più famosi di Simon & Garfunkel, è tratto da una ballata inglese di epoca medievale dal bellissimo tema musicale, che il celebre duo folk ha ripreso (in parte) e arrangiato magistralmente, facendone un classico intramontabile, intervallando le parole originali con altre composte da Simon & Garfunkel (Canticle), di chiara impostazione pacifista, che si pongono a contrasto con la vecchia ballata.
Ma cosa andava a fare il protagonista alla fiera di quella città, e perché erano così importanti prezzemolo, salvia, rosmarino e timo, le spezie citate nel ritornello del brano (parsley, sage, rosemary and thyme)?

La versione di Simon & Garfunkel / La città e la fiera di Scarborough / Il brano originale tradotto / Il significato del brano tradizionale / Il significato simbolico della quattro erbe / Simon & Garfunkel: Greatest Hits / Le cover di Scarborough Fair / Gli spartiti per piano

 

La versione di Simon & Garfunkel con la traduzione separata per le due parti

 

Are you going to Scarborough Fair?
Parsley, sage, rosemary & thyme
Remember me to one who lives there
She once was a true love of mine

Stai andando alla Fiera di Scarborough?
prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
ricordarmi alle persone che vivono là
lei un tempo era un vero amore per me

Tell her to make me a cambric shirt
Parsley, sage, rosemary & thyme
Without no seams nor needlework
Then she'll be a true love of mine

Dille di cucirmi una camicia di lino
prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
senza giunture e senza usare l'ago per cucire
e lei sarà un vero amore per me

Tell her to find me an acre of land
Parsley, sage, rosemary & thyme
Between the salt water and the sea strand
Then she'll be a true love of mine

Dille di cercarmi un acro di terra
prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
tra l’acqua salata del mare e la sponda
e lei sarà un vero amore per me.

Tell her to reap it in a sickle of leather
Parsley, sage, rosemary & thyme
And to gather it all in a bunch of heather
Then she'll be a true love of mine

Dille di mettere il raccolto in un sacchetto di pelle
prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
e di legarlo tutto assieme in un mazzetto di erica
e lei sarà un vero amore per me.

Are you going to Scarborough Fair?
Parsley, sage, rosemary & thyme
Remember me to one who lives there
She once was a true love of mine

Stai andando alla Fiera di Scarborough?
prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
ricordarmi alle persone che vivono là
lei un tempo era un vero amore per me.

 

 

Canticle

 

On the side of a hill in the deep forest green
Tracing a sparrow on snow-crested ground
Blankets and bedclothes a child of the mountains
Sleeps unaware of the clarion call

Sulla costa di una collina nel verde profondo della foresta
seguendo un passero sul suolo innevato
(sotto) coperte e lenzuola un bambino delle montagne
dorme incurante del richiamo dei clamori

On the side of a hill, a sprinkling of leaves
Washed is the ground with so many tears
A soldier cleans and polishes a gun
War bellows, blazing in scarlet battalions
Generals order their soldiers to kill
And to fight for a cause they've long ago forgotten

Sulla costa di una collina, una spruzzata di foglie
sparse sul terreno con così tante lacrime
Un soldato smonta e pulisce un fucile
grida di guerra, infiammano di luce scarlatta i battaglioni
i generali ordinano ai loro soldati di uccidere
e di combattere per una causa che hanno dimenticato da molto tempo

 

Quindi le due canzoni intervallate, sullo stesso bellissimo tema musicale della ballata tradizionale, mettono a confronto una immagine di guerra senza senso (sono gli anni della guerra del Vietnam) con le semplici parole della ballata tradizionale, che rimandano ad un mondo sereno ed equilibrato, anche se non mancano le pene d'amore, quasi un obiettivo, un mondo lontano e felice da riconquistare.

 

La antica città di Scarborough e la sua fiera

 

Scarborough era (ed è) una città portuale situata nello Yorkshire, a Nord del capoluogo York, che si affaccia sul Mare del Nord. In origine era un insediamento vichingo, risalente ad oltre mille anni fa, e aveva il nome di Skartha, per i vichinghi, diventata poi Skarthaborg (borg = città, dal termine latino germanizzato) e poi Scarborough in dizione inglese. La buona posizione ne fece un frequentato porto commerciale nel medio evo, quando ripresero vigore i traffici per mare.

Da questa attitudine commerciale nasceva la Fiera di Scarborough, famosa in tutta la Gran Bretagna del medio evo, che durava 45 giorni ogni anno, dalla metà di agosto sino a fine settembre, attirando commercianti e gente comune da tutta l'Inghilterra e anche dall'estero. Negli anni successivi la importanza della fiera è andata declinando, assieme a quella della cittadina, che ora è una tranquilla località della provincia inglese.

(Nella immagine a lato il castello della città inglese)

 

La storia e la traduzione della canzone tradizionale

   

Ovviamente si tratta di un tipico brano tradizionale e popolare, di autore ignoto, del quale esistono molte trascrizioni, in numerose raccolte di musica popolare.
Il testo riportato sotto è quello completo della versione più comunemente usata, dal quale Simon & Garfunkel hanno tratto una parte dei versi che hanno cantato nel loro brano, intervallati a Canticle. E' la versione cantata dal grande folk-singer inglese, e pioniere del recupero della tradizione popolare, Martin Carthy, che probabilmente Simon ha potuto ascoltare durante il suo soggiorno londinese a metà anni '60, anche l'arrangiamento ha assonanze con quello usato da Carthy. E' possibile anche che l'interesse di Simon per questa canzone derivasse da una scoperta precedente di un suo celebre collega. Infatti anche Bob Dylan, nel suo celebre album del 1963 The Freewheelin', aveva citato questa canzone, riprendendone i versi per la prima ed ultima strofa di una delle sue canzoni più belle e famose, Girl From The Nort Country, su una musica però del tutto diversa ed originale.

   

Are you going to Scarborough Fair?
Parsley, sage, rosemary and thyme
Remember me to one who lives there
For once she was a true love of mine

Stai andando alla Fiera di Scarborough?
prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
ricordarmi alle persone che vivono là
lei un tempo era un vero amore per me

Have her make me a cambric shirt
Parsley, sage, rosemary and thyme
Without no seam nor fine needle work
And then she'll be a true love of mine

Dille di cucirmi una camicia di lino
prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
senza giunture e senza usare l'ago per cucire
e lei sarà un vero amore per me

Tell her to weave it in a sycamore wood lane
Parsley, sage, rosemary and thyme
And gather it all with a basket of flowers
And then she'll be a true love of mine

Dille di tesserlo in un sentiero tra la foresta di sicomori
prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
e raccogli tutto assieme con un cesto di fiori
e lei sarà un vero amore per me

Have her wash it in yonder dry well
Parsley, sage, rosemary and thyme
where water ne'er sprung nor drop of rain fell
And then she'll be a true love of mine

Dille di lavarla bene lasciandola del tutto asciutta
prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
dove l'acqua non sgorga mai e dove non cade una goccia di pioggia
e lei sarà un vero amore per me

Have her find me an acre of land
Parsley, sage, rosemary and thyme
Between the sea foam and over the sand
And then she'll be a true love of mine

Dille di cercarmi un acro di terra
prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
tra l’acqua salata del mare e la sponda
e lei sarà un vero amore per me.

Plow the land with the horn of a lamb
Parsley, sage, rosemary and thyme
Then sow some seeds from north of the dam
And then she'll be a true love of mine

Dille di arare la terra con il corno di un agnello
prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
quindi getta i semi dal lato nord della diga
e lei sarà un vero amore per me.

Tell her to reap it with a sickle of leather
Parsley, sage, rosemary and thyme
And gather it all in a bunch of heather
And then she'll be a true love of mine

Dille di mettere il raccolto in un sacchetto di pelle
prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
e di legarlo tutto assieme in un mazzetto di erica
e lei sarà un vero amore per me.

If she tells me she can't, I'll reply
Parsley, sage, rosemary and thyme
Let me know that at least she will try
And then she'll be a true love of mine

Se dirà di non poterlo fare, io risponderò
prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
fammi sapere che lei almeno ci proverà
e lei sarà un vero amore per me.

Love imposes impossible tasks
Parsley, sage, rosemary and thyme
Though not more than any heart asks
And I must know she's a true love of mine

L'amore richiede prove impossibili
prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
ma nulla di più di quanto chiede ogni cuore
e io devo sapere che lei è un vero amore per me

Dear, when thou has finished thy task
Parsley, sage, rosemary and thyme
Come to me, my hand for to ask
For thou then art a true love of mine

Cara, quando avrai finito il tuo lavoro
prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
vieni da me, per chiedere la mia mano
perché tu allora sarai un vero amore per me.

    

Spiegazione del testo della canzone tradizionale

 
Una fiera del medio evo in un arazzo antico

Si tratta di una canzone che parla di un abbandono e di un amore impossibile. Il personaggio che canta i versi chiede alla sua amata una serie di prove impossibili, ma molto domestiche, in linea con la ispirazione e la ambientazione popolare del testo, come presupposto perché il loro amore possa avverarsi. Le prove quindi sono per la donna, così come addirittura è la donna che alla fine dovrebbe chiedere la mano all'amante che le chiede le prove d'amore.

Poiché siamo nel periodo dell'amore angelicato, dell'uomo disposto ad adorare e ad aspettare per tutta la vita la sua amata, e questa poetica influenzava anche la canzone popolare, che dalle arie nobili traeva ispirazione, è probabile che si tratti di una inversione. In altre parole la canzone parla di una serie di situazioni paradossali e impossibili proprio per significare poeticamente che l'amore è finito, è impossibile, l'abbandono è consumato, o forse c'è un impedimento esterno insuperabile, lei è promessa ad un altro, o è già sposata, quanto viene chiesto non potrà mai essere realizzato, e quindi questo è un modo poetico di congedarsi da questo amore infelice. Lasciando però una speranza, una porta aperta, con il bellissimo verso "L'amore richiede prove impossibili / ma nulla di più di quanto chiede ogni cuore": in altre parole l'amore non è razionalità, tutto è possibile, anche l'impossibile, e quindi forse da questo messaggio all'amata nascerà veramente "un vero amore" per il romantico trovatore medievale.

E infine perché l'ambientazione e il riferimento alla fiera? Era un tempo di comunicazioni scarse, e la fiera, soprattutto se così lunga, era uno strumento di comunicazione. Il protagonista ha incontrato un viaggiatore che sta andando alla fiera, lui evidentemente ne è lontano, o non può andarci di persona. La sua amata forse vive lì, forse anche lei dovrà andare alla fiera, per il suo lavoro, per accompagnare la sua famiglia o per qualche altro motivo. E' il tema quindi del messaggio affidato a un messaggero d'amore, un viaggiatore, un commerciante che, forse e se la fortuna vorrà, arriverà all'amata, non essendoci telefoni, telefonini o e-mail per raggiungerla in modo più agevole.

 

Parsley, sage, rosemary and thyme: cosa significa il richiamo alle quattro erbe

 

Sono altrettanti simboli delle virtù che il cantore chiede alla sua amata, sono simboli un po' come oggi potrebbero le rose rosse (passione) o il giglio bianco (purezza) e così via.

Il prezzemolo era allora più che un condimento un'erba officinale, indicata per favorire la digestione e cacciare il cattivo umore. Simboleggia quindi la possibilità di allontanare i dispiaceri e l'amarezza dalla vita.

Anche la salvia era un'erba officinale, indicata come rinvigorente. Simboleggia quindi la forza.

Molti sono i simboli associati al rosmarino. Simboleggia il ricordo e la capacità di non dimenticare perché, secondo credenze risalenti alla antica Roma, era sufficiente un ramoscello sotto al cuscino la notte per rafforzare la memoria. Simboleggia la fedeltà, perché sin dai tempi della antica Grecia era usanza adornare con ramoscelli di rosmarino l'acconciatura delle spose. Infine la pianta del rosmarino è forte e resistente, sebbene cresca lentamente e all'inizio con difficoltà, e quindi simboleggia tradizionalmente l'amore femminile.

Il timo rappresenta infine il coraggio, probabilmente per presunte proprietà dei decotti derivati da questa pianta, ed era usato per adornare le armi dei cavalieri dell'epoca. Ma nella tradizione celtica più antica poteva simboleggiare anche la purezza e quindi, in questo contesto, la verginità.

Quindi diventa chiaro il significato del celebre verso e inciso: l'amarezza tra loro deve essere scacciata dal prezzemolo, la salvia deve dare loro la forza di sopportare la separazione, il rosmarino deve dare a lei la fedeltà di aspettarlo, e il timo il coraggio di affrontare le prove impossibili per arrivare o tornare da lui, mantenendosi pura.

(Fonte per le notizie su Scarborough, la fiera e le erbe: Bert de Jong, 1999)

 

Una trascrizione per pianoforte

 
Una melodia in Re Minore, con reminescenze di modi greci, una semplice sequenza di note LA-DO-RE / DO-LA-SI-SOL-LA  è tutto quello che serve per l'inciso "parsley, sage, rosemary and thyme" di un brano musicale che ha affascinato più generazione.
Ecco una trascrizione per piano, un brano del medioevo di autore ignoto e uno spartito non copiato da altri siti è public domain, speriamo. Per un migliore effetto si può aggiungere il pedale (sustain), non indicato in partitura, per accompagnare gli arpeggi, interrompendolo alla 14° battuta. Il tempo da adottare è 110-120 bpm.

Per principianti la esecuzione può essere ulteriormente semplificata suonando con la mano sinistra gli accordi al posto degli arpeggi. In questo secondo spartito la trascrizione con gli accordi. Le prime due battute in questo caso si possono saltare.

 

Ads by Google

© Alberto Truffi Giugno 2003 / Febbraio 2012 (spartiti) / Agosto 2012 (sfumature di significato per il timo)

DISCLAIMER / AVVERTENZE

HOME

     

Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.