George Harrison -  While My Guitar Gently Weeps

HOME

MENU

 

I look at you all
See the love there that's sleeping
While my guitar gently weeps

Vi guardo tutti
Vedo l’amore lì che riposa (1)
Mentre la mia chitarra piange dolcemente (2)

I look at the floor
And I see it need sweeping
Still my guitar gently weeps

Guardo il pavimento
E noto che ha bisogno di una pulita
La mia chitarra continua a piangere dolcemente

I don't know why
Nobody told you
How to unfold your love

Non lo so perché
Nessuno vi ha detto (3)
Come dischiudere il vostro amore

I don't know how
Someone controlled you
They bought and sold you

Non lo so perché
Qualcuno vi trattiene
Loro vi comprano e ti vendono

I look at the world
And I notice it's turning
While my guitar gently weeps

Guardo il mondo fuori
E mi accorgo che sta cambiando radicalmente (4)
Mentre la mia chitarra piange dolcemente

With every mistake
We must surely be learning
Still my guitar gently weeps

Da ogni errore
noi sicuramente impariamo qualcosa
La mia chitarra continua a piangere dolcemente

I don't know how
You were diverted
You were perverted too

Non so come
siete stati sviati
Siete stati persino condotti sulla cattiva strada

I don't know how
You were inverted
No one alerted you

Non so come
Siete stati trasformati nel vostro contrario (5)
Nessuno vi ha avvisati

I looked at you all
See the love there that's sleeping
While my guitar gently weeps

Vi guardo tutti
Vedo l’amore lì che riposa
Mentre la mia chitarra piange dolcemente

Look at you all
Still my guitar gently weeps

Vi guardo tutti
La mia chitarra continua a piangere dolcemente

   

  

Ads by Google

Note

     

(1)

Forse "riposa" nel senso che è in letargo, pronto a risvegliarsi, o ad essere risvegliato.

(2)

Il verbo “to weep” significa “piangere, gocciolare, lacrimare”, in questa canzone di George Harrison inclusa nel famoso White Album dei Beatles (1968), la parola è usata soprattutto in senso onomatopeico, per l'analogia con il tipico suono dolce e vagamente lamentoso della chitarra elettrica con “wha-wha”. Harrison era, come tutti sanno, la chitarra solista dei Beatles e quindi il prototipo del chitarrista, e in questo modo la chitarra stessa diventa protagonista della canzone. Nella registrazione per l'album però, come noto, Harrison suona la chitarra acustica e alla chitarra elettrica era stato chiamato Eric Clapton.

(3)

"Voi" o "tu", seconda persona singolare o plurale, domande rivolte ad una persona o ad una folla? In inglese la differenza non c'è. Nella prima traduzione che abbiamo proposto ormai da anni propendevamo per la prima ipotesi, una dimensione più privata, coerente con gran parte delle canzoni dei Beatles. Ora ci uniformiamo alla versione più comune, quella plurale, Harrison nella sua fase di fascinazione per le culture indiane e mistiche poteva effettivamente avere in animo di rivolgersi alla comunità degli uomini e delle donne piuttosto che ad una singola persona.

(4)

Il senso è quello di una svolta, di una inversione a U, di un cambiamento radicale.

(5)

In inglese il verbo si usa essenzialmente con riferimento alle cose (MacMillan diz.): "mettere qualcosa nella posizione opposta rispetto a quella che aveva prima", estendolo alle persone può riferirsi al cambiamento radicale del modo di pensare o di agire.

In alto, la celebre foto di George Harrison per la copertina di Let It Be, l'ultimo album pubblicato dai quattro Beatles

 

Vedi anche: Le canzoni dei Beatles / Beatles versus Rolling Stone / Le covers dei Beatles

     

Ads by Google

Contenuti Correlati

© Traduzione Alberto Maurizio Truffi 2002 - Musica & Memoria / Revisione della traduzione e commenti: aprile 2010 / Riproduzione per usi commerciali non consentita

HOME