Bobby Solo ľ Domenica D'Agosto (1969)

HOME

MENU

 

Domenica d'agosto, che caldo fa
La spiaggia Ŕ un girarrosto, non servirÓ
Bere una bibita
Se in fondo all'anima
Sogno l'oceano, splash!

Ondeggiano le palme da dattero
In cielo un volo di fenicotteri
Sopra lo scoglio c'Ŕ
Una ragazza che
Ride e si tuffa gi¨, splash!

Vieni qui, lei mi fa, tulla tullallÓ
Vieni qui, se ti va, tulla tullallÓ
Qui da me troverai, tulla tullallÓ
Tutto ci˛ che non ha-ai

Sopra lo scoglio c'Ŕ
Una ragazza che
Ride e si tuffa gi¨, splash!

Vieni qui, lei mi fa, tulla tullallÓ
Vieni qui, se ti va, tulla tullallÓ
Qui da me troverai, tulla tullallÓ
Tutto ci˛ che non ha-ai

Domenica d'agosto, che sera blu
In cielo c'Ŕ una stella che guarda gi¨
Prendo la moto e
Vengo a cercare te
Ma non ti trovo pi¨, splash!

 

Autori: Gianni Morandi, Ubaldo Continiello

Note

 

Negli anni '60 sono nate le vacanze di massa e assieme a loro le canzoni dell'estate, una canzone (a volte pi¨ d'una) che fissava per sempre nella memoria quella estate al mare, indimenticabile o da dimenticare che fosse.
Verso la fine del decennio ci prova anche Bobby Solo, con una musica accattivante e un un pizzico di ironia nel testo, scritto da Gianni Morandi, forse per sÚ stesso e poi passata a Bobby Solo, pur non essendo i due sotto contratto con la stessa casa discografica. Un tentativo che ha avuto un discreto successo, come la precedente "canzone per l'estate" di Roberto Satti, Una granita di limone, pi¨ ritmata e pi¨ banale.

 

Musica & Memoria Giugno 2023 / Testo originale di Gianni Morandi riprodotto per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

CONTATTO

HOME