Capricorn College - Donna (Woman Is ...)

HOME

MENU

 

Donna, mistero sei per me
e non so, cosa vuoi
passa tempo passa
ma per te, guarda un po'
io resto qui

Non hai pensato forse mai
cosa è l'uomo se con lui non ci sei tu
e un mondo gira tutto intorno a te
certo tu vedrai, hai distrutto un uomo

Donna donna più che mai
sei per me e di me puoi fare sempre ciò che vuoi, lo sai
Donna donna più che mai
sì voglio solo te

Da sempre tu sei stata per me
un gran mistero che non si è chiarito mai perché
da sempre ogni uomo è per te
lo schiavo che può soddisfare ogni tua volontà

Donna, che mistero sei per me
sei per me, e di me tu potrai fare sempre quel che vuoi, lo sai
Donna donna più che mai
sì voglio solo te

Qualunque cosa tu chieda a me
sono pronto a fare sempre tutto ciò che vuoi
qualunque cosa tu chiedi e vai
sempre tu hai distrutto l'uomo che era già tuo schiavo

Donna donna più che mai
sei per me e di me potrai fare sempre quel che vuoi, lo sai
Donna donna più che mai
sì voglio solo te

Resta sempre qui con me
Resta sempre qui con me
Resta sempre qui con me
....

 

Testo italiano: D. Serengay

 

John Lennon  - Woman Is The Nigger Of The World

 

Woman is the nigger of the world
Yes she is...think about it
Woman is the nigger of the world
Think about it... do something about it

We make her paint her face and dance
If she won't be a slave, we say that she don't love us
If she's real, we say she's trying to be a man
While putting her down, we pretend that she's above us

Woman is the nigger of the world... yes she is
If you don't believe me, take a look at the one you're with
Woman is the slave of the slaves
Ah, yeah... better scream about it

We make her bear and raise our children
And then we leave her flat for being a fat old mother hen
We tell her home is the only place she should be
Then we complain that she's too unworldly to be our friend

Woman is the nigger of the world... yes she is
If you don't believe me, take a look at the one you're with
Woman is the slave to the slaves
Yeah...alright...hit it!

We insult her every day on TV
And wonder why she has no guts or confidence
When she's young we kill her will to be free
While telling her not to be so smart
We put her down for being so dumb

Woman is the nigger of the world
Yes she is... if you don't believe me,
Take a look at the one you're with
Woman is the slave to the slaves
Yes she is...if you believe me, you better scream about it

We make her paint her face and dance
We make her paint her face and dance
We make her paint her face and dance

 

Autore: John Lennon

 

La donna è il negro del mondo

 

La donna è il negro del mondo
Sì lo è… pensaci
La donna è il negro del mondo
Pensaci… fa’ qualcosa per questo

La costringiamo a truccarsi la faccia e a ballare
Se non vuole essere una schiava, le diciamo che non ci ama
Se vuol essere ciò che è, le diciamo che cerca di essere un uomo
Mentre la umiliamo, fingiamo che ci si sia superiore

La donna è il negro del mondo… sì lo è
Se non mi credi, dà un’occhiata a quella con cui stai
La donna è la schiava degli schiavi
Ah, sì… bisogna gridarlo

La costringiamo a portare in grembo e allevare i nostri figli
E poi la lasciamo da parte perché è diventata una mamma vecchia e grassa
Le diciamo che a casa è l’unico posto dove deve stare
E poi ci lamentiamo che è troppo ignara del mondo per poter essere un'amica

La donna è il negro del mondo… sì lo è
Se non mi credi, dà un’occhiata a quella con cui stai
La donna è la schiava degli schiavi
Sì… bisogna gridarlo!

La insultiamo tutti i giorni in TV
E ci meravigliamo perché non ha coraggio o fiducia
Quando è giovane uccidiamo la sua voglia di essere libera
Mentre le diciamo di evitare di essere così brillante
La disprezziamo per essere così stupida

La donna è il negro del mondo
Sì lo è… se non mi credi
Dà un’occhiata a quella con cui stai
La donna è la schiava degli schiavi
Sì lo è… se mi credi, è meglio che tu lo grida forte

La costringiamo a truccarsi il viso e a ballare
La costringiamo a truccarsi il viso e a ballare
La costringiamo a truccarsi il viso e a ballare
 

 

Note alla traduzione

Ringraziamo Canzoni contro la guerra da cui è tratta la base per questa traduzione.

 

Note

 

Un ennesimo crimine musicale, in questo caso volontario, perché il titolo originale, che non potrebbe essere più esplicito, è riportato addirittura sulla copertina (con annesso errore di stampa) del singolo del 1972 dei Capricorn College, un gruppo poi abbastanza attivo nel progressive italiano, di cui si può leggere la storia in Wikipedia. Poiché ogni italiano, anche se del tutto ignaro della lingua inglese, conosce almeno il significato delle parole "nigger" e "world" oltre a "woman", non è possibile che loro che cantavano molto convinti nonché l'autore del testo, il noto paroliere Domenico Serengay, non sapessero quello che stavano facendo.

Tutto sommato sarebbe meglio se la motivazione di quello che hanno compiuto fosse un sincero e convinto anti-femminismo, piuttosto che pura noncuranza e sciatteria. Esemplificativo il verso originale "Mentre la umiliamo, fingiamo che ci si sia superiore" che è senza volerlo già una efficace risposta a questa incredibile traduzione.

 

© Musica & Memoria Novembre 2017 / Testi originali trascritti e riprodotti per soli scopi di ricerca e critica (molto critica) musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

CONTATTO

HOME