Cuori infranti - Cerco un fidanzato (1989)

HOME

MENU

 

Con il vestito mi sento più carina
ma forse andrebbe meglio un T-Shirt
con i miei soliti jeans
o con le gambe nude però
questa mini stringe
le tette un po’ scoperte per te
mi diverto tanto e l’aria da svampita ce l’ho

Questo modo di vestire
deve farti un po’ capire
quanti anni ho
circa o pressappoco
che gusti ho
ed è per questo che sono qui
per consumare la novità…

Cerco un fidanzato
Cerco un fidanzato
Cerco un fidanzato

Un compagno di vita e di avventura
intelligente con due spalle così
con i capelli neri o biondi
due o tre soldi
ed una stanza per noi
bello e maledetto
proibito innamorarsi di lui
quando prendo cotte
finisce sempre male per me

Quando vado in giro sola
devo fare anche la dura
la mini che sale
niente paura sono sciolta
la febbre mi prende chi me lo fa fare
mentre mi arrendo mi accorgo che
tu stai filando una come me…

Cerco un fidanzato
Cerco un fidanzato
Cerco un fidanzato
Quando vado in giro sola…
Cerco un fidanzato
…e forse l’ho trovato…
Cerco un fidanzato
…e magari l’ho trovato…magari!
Cerco un fidanzato

 

Note

Criticatissima questa canzone di un gruppo che aveva scelto come nome Cuori infranti, guidato dalla cantante e front-woman Cinzia Farolfi e dal produttore e arrangiatore Davide Bosio. Dopo gli anni del femminismo si permetteva di proporre una ragazza che faceva ricorso a tutte le più consumistiche e modaiole armi della seduzione per conquistare un uomo. E lo chiama "fidanzato" e non "compagno" o qualcosa del genere. Quindi era ed è classificata come canzone tipica degli anni '80 del "riflusso", dell'edonismo reaganiano e della Milano da bere dell'allora leader del PSI Bettino Craxi.

Eppure non è proprio così, è certamente lontana dalla "autonomia femminile" di una parte del movimento femminista, ma prende alla lettera la visione di Erica Jong espressa nel suo celebre libro Paura di volare, bibbia del femminismo. La donna, anzi qui la ragazza, è ora cacciatrice consapevole, senza falsi pudori e restrizioni sociali, chiaro l'obiettivo e chiari gli strumenti a disposizione. E chiara anche la consapevolezza di essere e voler essere quella che conduce il gioco: l'uomo non potrà che capitolare e diventare un servizievole "fidanzato". Fino al prossimo. Gli anni non sono passati invano dalla ribellione iniziata precocemente (dove non ce lo si sarebbe aspettato) dalla girl-singer Lesley Gore con You Don't Own Me.
 

Musica & Memoria Luglio 2022 / Testo originale di Cinzia Farolfi e Davide Bosio trascritto e riprodotto per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita.

CONTATTO

HOME