Equipe 84 -  Liberi d'amare (1964)

HOME

MENU

   

Ma perché tu ti siedi
proprio qui accanto a me?
Io così mi alzo in piedi
arrossendo perché
io comincio a pensare
ai tuoi giochi con lei
a lei che mi ha lasciato
per venire con te

Guarda chi mi ha tradito
uno che mi vuol bene
il mio migliore amico
mi gettò tra le pene

Voi siete liberi
d'amare
voi siete liberi
di fare
quel che a voi fa piacere

Non ti posso affrontare
tu sei alto due metri
io non posso sperare
però so che tu credi

(Ripete le 4 strofe)


   

Note

 

Con questa canzone ingenua in stile vagamente doo-wop e con ampio ricorso al falsetto, scritta e composta, secondo l'etichetta, da Osvaldo De Micheli e Virgilio Braconi, cominciava nel 1964 la fortunata storia della Equipe 84. Il primo singolo pubblicato con la Caravel conteneva sul lato B una canzone su commissione, una specie di inno per la squadra di calcio del Modena, allora in serie A. Il titolo era "Canarino va" e faceva riferimento alla maglia della squadra emiliana, che era di colore giallo. Il brano Liberi d'amare è stato poi ripubblicato l'anno dopo con la etichetta Hobby in sola edizione juke-box, con sul lato B una canzone di un altro gruppo, I Freddies.
Non era in realtà un originale, perché la musica attribuita a Braconi era presa pari pari dal primo successo in USA della cantante e attrice Ann-Margret, dal titolo I Just Don't understand che però era un country-blues. Un altro caso di cover non autorizzata. Altre informazioni qui.

Vedi anche: La discografia della Equipe 84

 

Musica & Memoria 2011 / Testo originale di Osvaldo De Micheli trascritto e riprodotto per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita.

CONTATTO

HOME