Musica & Memoria / Caterina Caselli - Una farfalla (Elusive Butterfly Of Love)
 Caterina Caselli - Una farfalla

COVERS

HOME

MENU

 

 

In un mattino di sole
tu potresti sentire un batter d'ali
e poi correndo alla finestra
tu potresti vedere un'ombra chiara
sugli orizzonti nuovi
una farfalla sta volando
e se tu guardi  la vedrai
potrai sentire anche i passi
di qualcuno sopra un prato ancora verde

 

Son io che corro nella tua mente
non spaventarti voglio solo un po giocare
son tanto sola e sto sognando
io sto inseguendo la farfalla dell'amore

 

Potresti aver sentito
l'eco dolce dei miei passi
camminare intorno a te
e aver udito il nome tuo
che ho gridato forte
quando ti ho cercavo

 

Quando correvo ancora
tra le rovine di quei sogni che hai lasciato
dietro di te
potrai sentire il respiro un po' affannoso
di qualcuno che ti segue

 

Son io che corro nella tua mente
non spaventarti voglio solo un po' giocare
son tanto sola e sto sognando
io sto inseguendo la farfalla dell'amore

 

Son tanto sola e sto sognando
io sto inseguendo la farfalla dell'amore

 

 

 

Note

 

 

Cover di Elusive Butterfly of Love, il maggior successo del cantautore canadese Bob Lind, noto indirettamente anche in Italia perché suoi sono gli originali di Che colpa abbiamo noi e La pioggia che va dei Rokes. Testo italiano di Mogol per una volta fedele al senso e alla poetica dell'originale (leggi la traduzione). Registrata dalla Caselli per il suo terzo LP del 1967 (consulta la discografia completa della cantante e musicista emiliana). Pubblicata anche l'anno precedente su disco singolo Clan da Milena Cantù con titolo leggermente diverso (La farfalla) ma testo sempre di Mogol, nello stesso anno.

   

Musica & Memoria 2014 / Testo originale di Mogol / Riproduzione per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

DISCLAIMER

HOME
ENGLISH