Patty Pravo -  Tripoli 1969

HOME

MENU

 

In casa io e lui
io non mi accorgo che
che fuori e' inverno ormai
la stanza e' tanto calda
non penso mai
che oltre la finestra
per lui ...

... in quella nebbia
c'e' un'altra estate
che porta il caldo
caldo caldo caldo
caldo caldo

Lo vedo ma non c'e'
e' andato via da me
sta raggiungendo
Tripoli

Ma Tripoli cos'e'
e' il primo nome che
mi viene in mente se
lo immagino lontano
dove non so
in cerca di battaglie
perché ...

... perché ogni uomo
senza battaglie
non può sentirsi un uomo
un uomo un uomo un uomo un uomo
e quando un uomo va
a vivere di più
le donne han solo lacrime

Ma se ritornerà
ferito lui lo sa
che qui' mi troverà
ed io son già felice
se penso che
in questa storia
anch'io ci sarò

Ma fuori e' inverno
la nebbia e' nebbia
in questa stanza
ritorna un caldo
un caldo un caldo
un caldo

In casa io e lui
e non si e' accorto che
ho pianto tanto
a Tripoli

 

Note

 

A settembre del 1968, anno che era iniziato per Patty Pravo con il successo clamoroso del singolo La bambola, dopo un successivo singolo con due brani tradizionali (Sentimento e Gli occhi dell'amore) la Ragazza del Piper, ormai sempre più lontana dal locale romano tempio del beat, e sempre più personaggio televisivo e della canzone di serie A, incide questo brano originale e inconsueto scritto da Paolo Conte, con testo di Vito Pallavicini. Tripoli, allora ancora tranquilla semi-colonia italiana governata dall'anziano Re Idris I (Gheddafi arriverà profeticamente proprio l'anno dopo, il 1969 del titolo) è solo una immagine epica che viene in mente alla lei di una coppia milanese (così sembra) che sogna il suo uomo impegnato in battaglie in luoghi lontani e pericolosi e lei a casa in trepida attesa del ritorno dell'eroe, con le sue cicatrici da curare, con l'amore, ovviamente. Apparentemente molto tradizionale, ma sul filo dell'ironia, sicuramente lo zampino di Paolo Conte c'è stato anche nel testo. Oltre che nella musica incalzante e piena di citazioni, ideale per la trascinante interpretazione di Patty che si può gustare su diverse apparizioni televisive. Da notare che nella successiva incisione sul secondo LP di Patty Pravo è inserito come secondo paroliere Miki Del Prete, mentre nel singolo è citato solo Pallavicini.  Singolo ARC Piper Club Series Catalogo: AN 4175.

Vedi anche: La discografia di Patty Pravo.

 

Ads by Google

 

© Musica & Memoria Aprile 2013 / Testo originale italiano di Vito Pallavicini (musica di Paolo Conte), trascritto e riprodotto per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

HOME