Musica & Memoria / Uragani - Vuoi arrivare su

Uragani - Vuoi arrivare su

COMPLESSI

HOME

MENU

 

 

Tu vuoi arrivare su
un po' più su
ma questa volta
che vuoi fare tu
piacerà ... a te
ma non a me

Puntando troppo in alto
come stai facendo tu
tu finirai
per poi cader giù
accadrà ... a te
ma non a me

(assolo chitarra elettrica e basso)

Tu vuoi arrivare su
un po' più su
ma questa volta
che vuoi fare tu
piacerà ... a te
ma non a me

(assolo chitarra elettrica e basso)

Puntando troppo in alto
come stai facendo tu
tu finirai
per poi cader giù
accadrà ... a te
ma non a me

No, no, no, no
no, no, no, no

 

 

Note

Gli Uragani erano un apprezzato gruppo beat, originario di Mestre, attivo dal 1963 al 1967. Dopo una intensa attività nella loro area di origine sono approdati al Piper Club di Roma, nel primo anno di attività del celebre locale, e hanno potuto così anche ottenere un contratto con la casa discografica Carisch. I loro singoli sono stati soprattutto covers, da originali brani beat molto ben scelti di Who, Animals, Cuby & The Blizzards, con una appendice R&B (James & Bobby Purify), tutti molto ben eseguiti, rispettando il sound dei modelli stranieri (un po' meno, come è inevitabile ed era costume, il senso dei testi).
Vuoi arrivare su, era la versione italiana di "Your Body, Not Your Soul" del gruppo blues olandese Cuby & The Blizzards, uno dei primi brani scritti dal gruppo blues guidato dal cantante Harry "Cuby" Muskee e dal chitarrista Eelco Gelling. Una curiosa notorietà gli olandesi l'hanno ottenuta dal fatto di essere stati per un breve periodo il gruppo di Van Morrison dopo l'abbandono dei Them da parte del grande irlandese. Non si sa però per quale motivo il grande Van the Man abbia scelto proprio questo gruppo, probabilmente era impegnato in un tour in Olanda.
Gli Uragani hanno probabilmente conosciuto Cuby e compagni durante un loro tour in Veneto (sul lago di Garda) nel 1965, accordandosi sulla versione italiana di un brano del quale difficilmente si avrebbe avuto notizia nel nostro paese. Il testo italiano, scritto da Mogol, almeno a giudicare dal titolo, sembra avere ben poco in comune con l'originale.


Per saperne di più: La scheda su Gli Uragani / Il sito di Cuby & The Blizzards

 

Vedi anche:

Il beat e le canzoni di protesta / I complessi beat / I testi / Le copertine / Il fenomeno delle cover / Cover “adulterate” / La radio /  Dove trovare i dischi beat?

  

Musica & Memoria Febbraio 2008 / Testo originale trascritto da A. Truffi e riprodotto per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

DISCLAIMER

HOME
ENGLISH