Il mercato della musica nel 2019

MENU

HOME

 

Vedi anche: Il mercato della musica / Dati 2018 / Dati 2017 / Dati 2016 / Dati 2015 / Dati 2014 / Dati 2013 / Dati 2012 / Dati 2011 / I dati 2009, con analisi dei trend dal 2005, 2008, 2007, 2006Standard audio e video / La distribuzione della musica / Le majors

 

Sintesi

Presentiamo in questa pagina, come facciamo dal 2005, una sintesi dei dati del mercato della musica partendo da quello del mercato USA, il principale a livello mondiale, nonché antricipatore dei trend a livello mondiale, per il quale sono disponibili dati molto dettagliati ed esaustivi a cura della RIAA, la organizzazione delle case dicografiche e degli editori musicali statunitensi. I dati del report si possono scaricare in PDF a questo link e sono consultabili sul sito della RIAA con i relativi commenti.

 

Il mercato USA nel 2019

Nelle tre sezioni successive ricaviamo dal report l'andamento dei tre indicatori più significativi per chi si interessa di musica (dal link a lato si può scaricare il report completo, qualora non fosse facilmente reperibile sul sito RIAA):

  1. L'andamento globale del mercato e il peso specifico a confronto del mercato digitale e del mercato fisico.

  2. L'andamento a cofronto dei due supporti fisici che registrano ancora vendite abbastanza consistenti (CD e vinile).

  3. L'andamento a confronto dei due principali sistemi di distribuzione / diffusione della musica in digitale: il download e lo streaming.

 

Mercato digitale e mercato fisico

  

Commento: Il mercato globale USA ha recuperato totalmente la caduta che ha subito dal 2005 in poi. Possiamo considerare quindi che la transizione al digitale è completata, e si può anzi supporre che la crescita possa continuare, portando quindi il fatturato globale verso i livelli più elevati di sempre, raggiunti negli anni d'oro del CD (1999-2000).

La scala arriva fino a 14 miliardi di dollari perché è il massimo livello che ha raggiunto l'industria USA, nel 1999 (14,68T$ di cui 12,88 per i CD, ne sono stati venduti in quell'anno in USA 938 milioni). Il mercato è rimasto sostanzialmente su questi elevati livelli sino al 2001 e poi è iniziata la discesa generata dalla musica digitale e la vera e propria caduta dal 2005 in poi, con la ripresa dal 2016. Sul sito RIAA si può consultare lo storico dal 1973. Nella tabelle seguenti i dati in dettaglio.

Global Music Market US 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 2019
Total Digital value (1) 1.101,80 1.636,80 2.386,30 2.721,70 2.972,60 2.965,70 3.555,60 4.052,70 4.361,50 4.838,50 5.117,90 5.775,90 7.069,00 8.405,80 9.867,00
Total Physical Value (2) 10.477,50 9.269,70 7.495,30 5.474,30 4.376,10 3.518,50 3.170,90 2.584,30 2.444,80 2.112,00 1.898,00 1.670,30 1.495,50 1.154,80 1.148,30
Total Market D+P 11.579,30 10.906,50 9.881,60 8.196,00 7.348,70 6.484,20 6.726,50 6.637,00 6.806,30 6.950,50 7.015,90 7.446,20 8.564,50 9.846,10 11.300,80
% Digital/Total 9,5% 15,0% 24,1% 33,2% 40,5% 45,7% 52,9% 61,1% 64,1% 69,6% 72,9% 77,6% 82,5% 85,4% 87,3%
 

Supporti fisici: CD versus Vinile

Commento: In un contesto di continua riduzione delle vendite dei supporti fisici il vinile continua a crescere in valore (+15% rispetto al 2018) ed è vicino a raggiungere il fatturato del CD (44%). Non è ancora chiaro se il CD sparirà, considerando il grande parco installato di lettori CD e di dischi ottici, e anche un minimo effetto nostalgia e vintage di cui si coglie qualche cenno, ma è possibile il sorpasso.

CD versus Vinyl 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 2019
CD Album (Single) 10.520,20 9.372,60 7.452,30 5.471,30 4.274,10 3.389,40 3.100,70 2.535,20 2.125,90 1520,8 1482,5 1130,8 1057,3 698,4 614,15
Vinyl LP/EP 14,2 15,7 22,9 56,7 60,2 87 119,4 162,6 213,7 416,2 414,5 355,4 388,5 419,2 497,6
% Vinyl / Tot. 0,13% 0,17% 0,31% 1,03% 1,39% 2,50% 3,71% 6,03% 9,13% 21,49% 21,85% 23,91% 26,87%   44,76%
 

Digitale: Streaming versus Download

Commento: Nel grafico sono confrontati lo streaming in abbonamento e il digital download tradizionale. Non è incluso lo streaming supportato dalla pubblicità (AD) ovvero YouTube e Spotify free, nonché altre forme di download permanente minori. Anche non considerando YouTube lo straming in abbonamento raggiunge l'88% del download digitale a pagamento. Considerando anche lo streaming "in chiaro" ma con pubblicità l'incidenza del digital download diventa nel 2019 ancora minore (8,8%, era il 75% nel 2013) e si può considerare una modalità di fruizione della musica digitale ormai di nicchia, il cui futuro è legato essenzialmente ai contenuti HD e in particolare in codifica DSD (non ancora in streaming). Nelle tabelle seguenti i numeri del grafico.

Download vs Streaming 2013 2014 2015 2016 2017 2018 2019
Download (Single+Album)      2.350,0      2.289,8      2.285,1      1.782,6      1.346,9           990,1           809,3
Streaming (Paid)          800,1      1.218,9      1.158,9      2.244,2      3.500,5       4.656,0       5.934,4
% Streaming / Tot. 25,4% 34,7% 33,6% 55,7% 72,2% 82,5% 88,0%
 
Download vs Streaming Total 2018 2019
Download (All)    1.039,10       855,70
Streaming (All)    7.366,80    8.831,30
% Streaming / Tot. 87,6% 91,2%

 

Il resto del mondo

 

Il report annuale della IFPI viene pubblicato orientativamente a metà anno. Sul sito dell'organizzazione si possono consultare le informazioni e le statistiche dell'anno 2018.
Per il 2019 al momento si sa chi sono i 10 artisti che hanno venduto di più (sui vari canali), nell'anno 2019. Sono ancora in maggioranza quelli attivi sul ricco mercato USA, 7 su 10 gli stessi dell'anno precedente, uniche new-entry Taylor Swift, che nel 2018 non aveva album nuovi, il nuovo fenomeno rock-rap, la giovanissima songwriter statunitense Billie Eilish e ... i Beatles. Come l'anno prima è ancora sorprendentemente in classifica quello che a noi italiani sembra essere un intruso (Post Malone).

# Top-10 2019 # Top-10 2018
1 Taylor Swift (USA - songwriter pop-country) 1 Drake (Canada/USA - rapper)
2 Ed Sheeran (UK - songwriter) 2 BTS (Bangtan Boys - Corea)
3 Post Malone (USA - rapper) 3 Ed Sheeran (UK - songwriter)
4 Billie Eilish (USA - songwriter) 4 Post Malone (USA - rapper)
5 Ariana Grande (USA - pop singer) 5 Eminem (USA - rapper)
6 BTS (Bangtan Boys - Corea) 6 Queen (UK - rock band)
7 Drake (Canada/USA - rapper) 7 Imagine Dragons (USA - rock band)
8 Lady Gaga (USA - songwriter) 8 Ariana Grande (USA - pop singer)
9 Queen (UK - rock band) 9 Lady Gaga (USA - songwriter)
10 The Beatles (UK - rock band) 10 Bruno Mars (USA - pop singer)
 

© Musica & Memoria / Marzo 2020 / Elaborazioni e analisi originali di Musica & Memoria

HOME

HOME

Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.