Covers e musica leggera: Orietta Berti

MENU

HOME

 

I big della musica leggera italiana e le cover: Al Bano e Romina Power / Betty Curtis / Dalida / Dori Ghezzi / Fred Bongusto / Gigliola Cinquetti / Iva Zanicchi / Johnny Dorelli / Loretta Goggi / Massimo Ranieri / Mino Reitano / Nicola Di Bari / Orietta Berti / Peppino Di Capri / Quartetto Cetra / Torna all'indice

 

Ads by Google

Orietta Berti

Cover

Originale

Interprete

Note

Franchezza (1962) Franqueza (1957) Nora Ney

E’ il lato B del primo 45 giri in assoluto della cantante (Non ci sarò), numero di catalogo KN 121 registrato alla Karim da una esordiente Orietta Galimberti, in arte Orietta Berti. Per la stesura del testo di questo lato B è stato impegnato il notissimo autore genovese Giorgio Calabrese, anche esperto talent scout, che all’epoca si prese cura della Berti, per conto della etichetta milanese di cui era direttore artistico. La canzone originale era stata scritta dal giornalista paulista Denis Brean (Augusto Duarte Ribeiro), che svolse parallelamente alla sua primaria professione anche quella del paroliere, mentre la musica è stata composta dal suo amico Osvaldo Guilherme, anche lui di Campinas, città dello stato di San Paolo (BRA). La prima registrazione e pubblicazione è stata di una esponente di spicco della MPB di Rio de Janeiro, Nora Ney, pseudonimo di Iracema de Sousa Ferreira, che la registrò come singolo su 78 giri Continental, in contemporanea all’uscita del LP 33 giri “Eu Sou Nora Ney e Canto), pubblicato anche questo dalla Continental nel 1957 (dati IMMUB – Instituto Memòria Musical Brasileira).

Se non avessi più (1962) Si je n'avais plus (1957) Charles Aznavour Anche il secondo (e ultimo) singolo pubblicato da Orietta Berti per la Karim (KN 122) era basato su due cover. Sul lato questa da un originale di Aznavour pubblicato in Francia su EP Ducretet Thomson-460V349. Sul lato B "Canzone di novembre", cover di "Chanson de novembre" degli autori Eliane Depeyre - Jean Pierre Mottier per la quale non abbiamo individuato edizione ed interpreti originali.
Serenata suburbana (1963) Serenata suburbana (1955) Orlando Corrêa

Terzo singolo 45 giri registrato da Orietta Berti, numero di catalogo NH 54 763 ancora su testo di Giorgio Calabrese. Disco d’esordio della Berti per la sua nuova etichetta, la prestigiosa Polydor, per la quale registrerà buona parte del suo repertorio, fino al 1978 compreso. Si tratta di un altro brano MPB di genere guarânia, genere musicale di origine paraguaiana codificato nel 1925 dal musicista José Asunción Flores. Stesso titolo anche per l’originale, composta da Capiba, pseudonimo di Lourenço da Fonseca Barbosa, un musicista versatile che spaziò tra la musica colta, frevo, che è un genere musicale e una danza utilizzata spesso per il carnevale di Pernambuco (stato del Nord-Est del Brasile) insieme al più conosciuto samba. Per questo uso il guarânia che ha un andamento ternario assimilabile a un valzer lento, veniva eseguito per la maggior parte delle composizioni in scala minore. La prima registrazione del brano è attribuita al cantante brasiliano Orlando Corrêa su un disco 78 giri, per l’etichetta ormai estinta Todoamerica, pubblicato nel 1955.

I nostri momenti (1963) Nossos momentos (1960) Elizeth Cardoso

Retro del precedente singolo 45 giri, testo italiano di Giorgio Calabrese. L’originale venne coscritta da due autori brasiliani: il compositore e pianista Luiz Reis (Luis Abdenago dos Reis) e il compositore, scrittore e umorista Haroldo Barbosa, nome d’arte di Ary Vidal. Questo brano, un mix tra bossa nova e jazz, venne registrato per la prima volta da Elizeth Cardoso nel suo LP “A Meiga Elizeth”, per l’etichetta Copacabana, numero di catalogo CLP 11.165, pubblicato nel 1960. Non mancarono reinterpretazioni di vari artisti brasiliani , tra i più affermati spiccano: Agostinho Dos Santos, Gal Costa e Maria Bethânia.

Dominique (1964) Dominique (1962) Soeur Sourire

Orietta Berti nel suo primo periodo, dopo alcuni 45 giri passati inosservati, iniziò con questo 45 giri l’ascesa verso la sua fortunata e pluridecennale carriera. Si tratta della cover della hit internazionale “Dominique”, composta e cantata da Suor Luc-Gabriel della congregazione domenicana (all’anagrafe Jeanne Paule Marie Deckers, era di nazionalità belga) nota in tutto il mondo come “Suor Sorriso”. La canzone inizialmente venne registrata in Francia su 45 giri EP per la Philips, numero di catalogo: 428.105 BE e pubblicata nel 1962. Seguì un successo internazionale che portò il brano fino al primo posto della
Billboard Hot 100 a dicembre del 1963, con una nuova registrazione per il mercato USA e titolo inglese “The Singing Nun (Soeur Sourire)”, sempre per la Philips, col numero di catalogo 40152. Esistono diverse versioni cantate da vari artisti in inglese, spagnolo, portoghese, danese e francese. All’italiano, con un testo adattissimo alle esecuzioni in chiesa ("Testa bassa, piedi scalzi, in omaggio all'umiltà...") ci pensò appunto la Polydor scritturando allo scopo la giovanissima Orietta Berti, per l’occasione anche vestita da suora per un film dove interpretava il brano, con questo singolo e i successivi. Il testo italiano era di Etrusco (Lucio Lami) e il singolo su etichetta Polydor aveva numero di catalogo NH 54779.
(Nella immagine la originale Suor Sorriso interpreta le sue canzoni)

Io vorrei (1964) Je voudrais (1963) Soeur Sourire

Sul retro del precedente singolo 45 giri “Dominique”, ovviamente un'altra cover della stessa suora belga (sarebbe stato difficile inserirci una tipica canzone d'amore) con testo italiano tradotto pressoché fedelmente da Etrusco (Lucio Lami). Ripreso da un’altro brano composto dalla monaca belga Soeur Sourire che aveva un ampio repertorio di preghiere in musica le sue preghiere. Il brano originale era inserito nel 45 giri EP, etichetta Philips, numero di catalogo 428.109 BE, pubblicato nel 1963.
(Nella immagine Orietta Berti interpreta una suora che canta Dominique nel film Zum Zum Zum La canzone che ti passa per la testa, di Sergio e Bruno Corbucci, del 1968, un tipico "musicarello" dell'epoca interpretato da Little Tony).

Vai Bobby, vai (1964) Run Bobby, Run (1963) Lesley Gore

E’ il retro del singolo 45 giri “Tutto è finito fra noi”, Polydor, numero di catalogo NH 54 787, pubblicato nel 1964, il testo italiano è di Francesco Specchia. L’originale porta la firma di Mark Barkan (testo) e Ben Releigh (musica) ed era il lato B del singolo 45 giri You Don’t Own Me (etichetta Mercury, numero di catalogo 72206, pubblicato nel 1963) il secondo grande successo (#2 Top-100 USA) dell’allora giovanissima Lesley Gore e famosa canzone pre-femminista.

Perdendoti (1964) Losing You (1963) Brenda Lee

Testo italiano di Vito Pallavicini, singolo 45 giri, Polydor, numero di catalogo NH 54 810, pubblicato nel 1964. Con questo brano Orietta Berti dà il meglio di se, equiparando in qualità la versione originale di Brenda Lee. Per quest’ultima composero e scrissero la canzone Jean Renard e Carl Sigman, una hit da # 6 in Hot 100, # 2 della Hot Adult Contemporary Singles e #13 della R&B, tutte charts Billboard, del 6 aprile 1963. Disco originale: singolo 45 giri Decca, numero di catalogo 31478, pubblicato in marzo del 1963.

Scorderai (1964) Stay Awhile (1964) Dusty Springfield

Testo italiano di Etrusco (Lucio Lami), retro del precedente singolo 45 giri “Perdendoti”, autori dell’originale sono per il testo di Mike Hawker e per la musica Ivor Raymonde. Disco originale: singolo 45 giri Philips, numero di catalogo BF 1313, pubblicato nel 1964.

Se per caso (1965) No More Tears (Left To Cry)  (1963) Lesley Gore

Lato B del singolo 45 giri  “Tu sei quello”, etichetta Polydor, numero di catalogo NH 54 821, pubblicato in aprile del 1965. Testo di Mogol. Brano ripreso dall’originale “No More Tears (Left to Cry)”, musica di Mark Barkan e testo di Sandy Baron, interpretato dalla bella e brava cantante statunitense Lesley Gore (Lesley Sue Goldstein). Album 33 giri  “I’ll Cry I Want To”, etichetta: Mercury, numero di catalogo: MG 20805, pubblicato a giugno del 1963.

Alleluia (1966) Alleluja (1962) Soeur Sourire

Testo italiano sempre di Etrusco (Lucio Lami), è un altro singolo 45 giri registrato per l’ etichetta Polydor, col numero di catalogo NH 54828, pubblicato nel 1966. Sull’onda del primo successo ottenuto con “Dominique” la Polydor tentò un bis, ma non ottenne lo sesso risultato. Diciamo che eravamo anche già nel 1966, in piena era beat. Brano anche questo ovviamente a sfondo religioso, intitolato appunto “Alleluja” (Lodiamo Yahweh in ebraico), ovvero lodiamo o preghiamo Dio. Si tratta di un’altra composizione ed esecuzione della suora domenicana belga, la cui canzone venne registrata sul 45 giri EP “Dominique” del 1962 citato in precedenza. Nel 1965 la Polydor pubblica anche un intero album "Orietta Berti canta Suor Sorriso" (Polydor, LPHM 46997) con 12 versioni italiani dal repertorio della suora musicista belga, incluse ovviamente le 6 elencate qui. Le altre sono: Ho incontrato il Signor, Fior di cactus, Guarda quelle stelle, Fior di bambù, Basta un fior, Con Te. (4)

Ogni strada (1966) Tous les chemins (1962) Soeur Sourire

Retro del precedente. Da un'altra canzone di Suor Sorriso. Originale su 45 giri, Philips (FR), serie Medium, numero di catalogo 428.106 BE, pubblicato nel 1962.

Mi vestirò di blu (1966) Mets ton joli jupon (1962) Soeur Sourire

Altro singolo 45 giri contenente due brani di Suor Sorriso, testo italiano sempre di Lucio Lami, registrato per la Polydor col numero di catalogo NH 54830, pubblicato in aprile del 1966. Disco originale: 45 giri EP, etichetta Philips (série medium), numero di catalogo 428.106 BE, pubblicato nel 1962.

La mia musa (1966) Ma petite muse (1962) Soeur Sourire

Retro del precedente, sempre dal repertorio di Suor Sorriso. Originale su 45 giri EP, etichetta Philips (série médium), numero di catalogo 428.108 BE, pubblicato nel 1962.

Quando partirai (1966)

When My Baby Cries (1964) Lesley Duncan

Brano inedito su singolo, inserito nell’LP “Quando la prima stella”, etichetta Polydor, numero di catalogo LPHM 84523, pubblicato nel 1966, testo italiano del noto giornalista Maso Biggero (Tommaso Biggiero). Oltre a questa canzone, unica cover presente nell’album, è inserita un’altra canzone inedita, ma originale italiana “Un incontro come tanti”. Per il resto, la scaletta è composta da canzoni note e già incise su 45 giri. Il brano originale venne scritto, composto ed eseguito dalla artista inglese Lesley Duncan, nota per aver prestato la sua collaborazione negli anni ‘70 ai Pink Floyd e ad Elton John. Non è noto alcun brano di questa artista che abbia segnato un passaggio in classifica UK. Disco originale: singolo 45 giri, Mercury-MF 830, pubblicato a settembre del 1964.

Dove non so (1966) Lara’s Theme (1965) Maurice Jarre

E’ un singolo 45 giri, il suo lato B è “Una bambola inutile”, etichetta Polydor, numero di catalogo: NH 54 835, pubblicato nel 1966. Il testo italiano è di Giorgio Calabrese. Trattasi della cover di “Il tema di Lara”  brano principale della colonna sonora del film “ Il dottor Zivago”, del 1965, diretto da David Lean , composto dal grande musicista francese Maurice Jarre. Album “Doctor Zhivago”, LP 33 giri, etichetta: MGM, numero di catalogo: S1E 6 ST, pubblicato nel 1965.

Una bambola inutile (1966) Sunny Girl (1966) Hep Stars

E’ il lato B del precedente singolo “Dove non so”, il testo è di Mogol , ripresa dalla canzone originale “Sunny Girl”, composta da Benny Andersson (Göran Bror Benny Andersson) membro del futuro e mitico gruppo svedese degli Abba. Questo brano Benny lo compose quando ancora era il tastierista del gruppo beat svedese Hep Stars, brano che registrarono su 45 giri Sunny Girl/ No Response, etichetta: Olga records, numero di catalogo: SOH 21, pubblicato in Olanda nel 1966 e negli USA (Dunhill – D-4040. Anche il lato B di questo singolo ha avuto una cover in italiano, Lalla Chicchi dei The Pops.

Non è più casa mia (1967) Même si tu revenais (1965) Claude François

Un brano inedito su singolo incluso nell’album “Orietta Berti”, etichetta Polydor, numero di catalogo SLPHM/D 184087, pubblicato nel 1967. Un brano già noto per le versioni in italiano pubblicate dallo stesso autore Claude François e da Dalida (con titolo semplificato “Non è casa mia”). Testo italiano tradotto da Herbert Pagani. L’originale francese era scritto dello stesso Claude François in collaborazione con Andre-Jacques Chaumelle su musica di Bernard Kesslair (Jean Cohen). Disco originale: singolo 45 giri EP a quattro tracce, etichetta Philips, numero di catalogo 437 118 BE, pubblicato in ottobre del 1965.

L’amore è blu (1967)

L'amour est bleu (1967) Vicky

Altro inedito su singolo di Orietta Berti per lo stesso album citato in precedenza, di un successo internazionale e prima versione italiana, rispetto alle più note cover dei Renegades e di Maurizio Arcieri ex New Dada (entrambe del 1968) e della successiva del 1969 dei Ragazzi della via Gluck, uscite però su singolo 45 giri. Per tutte il testo italiano era di Luciano Beretta. La prima registrazione di “L’amour est bleu” è accreditata alla cantante greca ma tedesca di adozione Vicky Leandros, nota col solo nome Vicky in ambito internazionale, forte della padronanza di otto lingue parlate, o meglio cantate. Il padre è stato il suo personale compositore, produttore e manager. La canzone originale si classificò quarta alla “Eurovision Song Contest” nel 1967, presentata alla manifestazione dall’artista greca che per l’occasione rappresentava il Lussemburgo. Testo francese di Pierre Cour (Pierre Louis Lemaire), disco originale: singolo 45 giri, Philips-346 044 PF, pubblicato nel 1967. Covers: oltre alle versioni strumentali delle più prestigiose orchestre occidentali, ne esistono altre 50 versioni cantate in cinque lingue diverse, tutte riscontrabili. Di questo brano era notissima e anche di maggior successo la successiva versione solo strumentale dell'orchestra diretta da Paul Mauriat (#1 anche in USA).

Non mi dire addio (1967)

Les Parapluies de Cherbourg (1964) Michel Legrand / Nana Mouscouri

Sempre per lo stesso album del 1967 a nome della cantante emiliana, anche una cover del motivo conduttore del celebre e apprezzato film tutto musicale di Jacques Demy con protagonisti due giovanissimi Catherine Deneuve e Nino Castelnuovo, impegnati in una storia d'amore realistica ma anche toccante (in questa pagina del sito immagini e altre informazioni su questo film).

Il testo originale francese della canzone è dello stesso Jacques Demy, che nel film curò anche il soggetto e la sceneggiatura oltre alla regia, mentre la colonna sonora era del compositore Michel Legrand. I protagonisti principali del film sono Catherine Deneuve e Nino Castelnuovo, che hanno recitato l’intero film cantando, ma doppiati rispettivamente da Danielle Licari e José Bartel. La prima versione cantata e registrata su disco è accreditata alla cantante folk-pop greca Nana Mouscouri (45 giri EP, Fontana-460.914 ME, pubblicato nel 1964). La canzone è molto nota anche nella versione inglese col titolo “I Will Wait For You” su testo di Norman Gimbel , cantata da diversi noti artisti quali Billy Vaughn, Bobby Darin, Astrud Gilberto, Trini Lopez, Vikki Carr, Connie Francis, Frank Sinatra, Johnny Matis (tutti del 1966), poi ancora Brenda Lee, Cher, Petula Clark, Al Martino (nel 1967) e persino da Louis Armstrong del 1968 solo per citare i più famosi. Inoltre esistono altre 90 versioni per questo brano originale francese, tutte riscontrabili. Disco originale della colonna sonora di Michel Legrand: LP 33 giri “The Umbrellas of Cherbourg (Les parapluies de Cherbourg”, Philips(US)-PCC 216, pubblicato nel 1964.

Eternamente (1975) Eternally (Terry's Theme from “Limelight”) (1953) Jimmy Young Tema principale dal film di Charlie Chaplin “Luci della Ribalta” del 1952. - Versione italiana  Su LP “Eppure... ti amo” - Polydor 2448 046 A // Orig. Su 78 giri Decca ‎– F.10130
Ieri sì (1975) Hier encore (1964) Paulette Darty Versione italiana  Su LP “Eppure... ti amo” - Polydor 2448 046 A // Orig. Su LP “Charles Aznavour Accompagné par Paul Mauriat et son Orchestre”, Barclay-80 241 M
Le foglie morte (1975) Les feuilles mortes (1946) Yves Montand Versione italiana  Su LP “Eppure... ti amo” - Polydor 2448 046 A // Orig. Su 78 giri Odeon 282 066 del 1949
Ti senti solo stasera (1975) Are You Lonesome Tonight (1960) Elvis Presley Versione italiana  Su LP “Eppure... ti amo” - Polydor 2448 046 A // Orig. Su 45 giri RCA Victor 47-7810
Till (1975) Till (1957) Percy Faith La celebre canzone di Percy Faith era a sua volta una cover dalla canzone francese “Prière sans espoir” con musica di Charles Danvers e testo di Pierre Benoit Buisson, incisa nel 1956 da Lucien Lupi sull'EP L'Amour Viendra. Il testo della versione inglese dell'anno dopo era di Carl Sigman. La versione italiana era sempre sul LP “Eppure... ti amo”.
Donna come mai (1978) J'ai besoin de toi, j'ai besoin de lui (1977) Nicole Croisille Versione italiana  Su 45 giri Polydor 2060 174 // Originale Su 45 giri Sonopresse 40 227 EA
Quelli erano giorni (1978) Those Were the Days (1968) Mary Hopkin Versione italiana  Su 45 giri Polydor 2060 174 // Orig. Su 45 giri Apple 2
I sogni son desideri (1979) A Dream is a Wish Your Heart Makes (1950) Ilene Woods Versione italiana  Su LP “Pastelli - Polydor 2448099 // dal film “Cenerentola” della Disney-
Vai Lulù (1979) Lulù (1973) Cyan Versione italiana  Su LP “Pastelli - Polydor 2448099 // Originale Su 45 giri RCA Victor 74-16219 (Germania). I Cyan, in origine Cyan Three, erano un gruppo formato da musicisti inglesi e poi anche italiani attivo soprattutto in Germania dalla seconda metà degli anni '60 fino al 1978, con varie formazioni.
 
 

Altre Note

 

(4) Tutte le interpretazioni di Orietta Berti del repertorio di Suor Sorriso sono state pubblicate sull'LP della Polydor del 1965 "Orietta Berti canta Suor Sorriso", LPHM 46997. Nel seguito la scaletta (sono indicati gli originali delle canzoni non incluse nella lista precedente):

1.

Alleluia

2.

Mi vestirò di blu

3.

Ho incontrato il Signor (J'ai trouvé le Seigneur - EP Philips/Chants de Lumière 428.106 BE -anno 1962)

4.

La mia musa

5.

Io vorrei

6.

Fior di cactus (Fleur de cactus - EP Philips/Chants de Lumière 428105 BE - anno 1962)

7.

Dominique

8.

Guarda quelle stelle (Entre les étoiles - EP Philips/Chants de Lumière 428.106 BE - anno 1962)

9.

Ogni strada

10.

Fior di bambù (Plume de radis - EP Philips/Chants de Lumière 428106 BE - anno 1962)

11.

Basta un fior (Une fleur - EP Philips/Chants de Lumière 428.109 BE - anno 1962)

12.

Con Te (Avec toi - EP Philips/Chants de Lumière 428.108 BE - anno 1962)
   

Gli altri interpreti: Anna Oxa / Cocki Mazzetti / Carmelo Pagano / Eugenia Foligatti / Gino / Giovanna / Niky / Le Piccole Ore / Tonina Torrielli / Tina Centi / Rari e meteore
Vedi anche: Tutte le covers / Ultimi inserimenti

Ads by Google

© Musica & Memoria Dicembre  2014  / Ricerche e note di Ignazio Sulis

CONTATTO

HOME